Come visitare Odessa

tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

Odessa è il principale centro della Crimea. È una città antica, che ospita una numerosa comunità ebraica. Oggi i conta oltre un milione di abitanti e, con le zone circostanti, supera i due milioni. Situata su un'insenatura del mar Nero, tra le foci dei fiumi Dnestr e Dnepr, già porto e colonia dei greci nel corso del XIX secolo si è sviluppata in modo eccezionale sotto il profilo sia demografico sia urbanistico. In questa guida vi spiegherò come visitare Odessa.

27

Occorrente

  • scarpe comode, mappa della città
37

Se arriviamo ad Odessa via mare possiamo subito osservare il suo grande porto commerciale dalla struttura urbanistica assai gradevole, con pianta quadrata e vie larghe e regolari, che si intersecano ad angolo retto. Odessa possiede una spiccata vocazione turistica ed è stata spesso teatro di molti racconti letterari e cinematografici: come la Corazzata Potemkin e i Racconti di Odessa di I. E. Babel. Il centro della città si trova a pochi metri dal mare ed è composto da bassi edifici eleganti, fra i quali spicca il teatro dell'opera e del balletto (1884-87) in stile eclettico, opera di architetti viennesi. Nel parco T. G. Sevcenko sono conservati i resti dell'antica fortezza.

47

Attraversando le vie della città si possono scorgere: la vecchia borsa, in stile Neoclassico, il palazzo Voroncov, l'ospedale e la Casa Puskin. Il museo archeologico conserva importante materiale greco e romano della zona del mar Nero; la pinacoteca è dedicata principalmente alla pittura russa e ucraina. Degno di nota è anche il museo di arte occidentale e orientale e il museo storico-etnografico. Poco distante sorge il Museo della Letteratura, dove ci si può immergere nella vita di artisti ucraini, come Shevchenko e Franko, e di artisti russi, come Chekov, Pushkin, Tolstoy e Gorky.

Continua la lettura
57

La pietra arenaria su cui sorge Odessa è attraversata da 100 km di tunnel, conosciuti con il nome di katakombi (catacombe). Tali gallerie sono state scavate per ricavarvi degli edifici nel XIX secolo e da allora sono state utilizzati da contrabbandieri, rivoluzionari e partigiani della seconda guerra mondiale. Presso il villaggio di Nerubayske, non lontan da Odessa, una rete di gallerie utilizzate come rifugio dai partigiani durante la seconda guerra mondiale è stata trasformata nel Museo della Gloria Partigiana.

67

Approfondimenti e curiosità:

Odessa è situata su alcuni rilievi collinari che si affacciano su un piccolo porto, a 31 km a nord dell'estuario del fiume Nistro ed a 445 km a sud di Kiev. Il clima della città è di tipo temperato secco. La temperatura media è di -2 °C a gennaio e +22 °C a luglio. Le precipitazioni medie annue sono di soli 350 mm. La regione di Odessa era abitata anticamente dagli sciti ed è probabile che proprio qui fosse stata fondata una colonia greca chiamata Odessos. Terra attraversata dai popoli migratori a partire dal III secolo d. C., temporaneamente sotto l'influenza polacca e lituana, dopo la grande invasione del 1241 divenne in possesso dei tatari che vi eressero l'insediamento di Haçi-Bey. Nel 1529 questa zona venne invasa dagli ottomani, sotto cui rimase fino alla guerra russo-turca degli anni 1787-1791.

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Prenotare con anticipo allogio e volo
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Europa

Come visitare Leeds Castle

Se soggiornerete in Inghilterra, potreste visitare Leeds Castle. Nel 1254, il re Edoardo I sposò Eleonora di Castiglia. L'amore immenso per la moglie lo indusse a costruire per lei una residenza da fiaba. Nacque così, Leeds Castle. È il castello più...
Europa

Come visitare Tallin

La città di Tallinn, capitale dell'Estonia, è stata anche Capitale della Cultura per l'anno 2011. Il suo centro cittadino è stato dichiarato Patrimonio dell'Umanità nel 1997. Tallin ha molti siti d'interesse da visitare e, partendo dall'Italia è...
Europa

Cosa visitare in Lussemburgo

Il mondo è caratterizzato da un'infinità di luoghi e paesaggi mozzafiato che vale la pena visitare almeno una volta nella propria vita. Molti di questi luoghi sono sconosciuti alla maggior parte delle persone mentre altri sono più conosciuti. Una delle...
Europa

Come visitare Lisbona

Con il periodo estivo che è alle porte le capitali europee sono ormai le mete più ambite da chi ha voglia di fare un viaggio. Una delle mete più belle che ci sono da visitare è proprio Lisbona, cioè la capitale portoghese. Lisbona è una città dalle...
Europa

Come visitare La Città Di Goslar

Se avete intenzione di fare una vacanza sulle colline del massiccio dell'Harz, avrete la possibilità di visitare la città di Goslar. Si tratta di una località posta sull'estremità settentrionale del massiccio, dove attira numerosi turisti ogni anno....
Europa

Come visitare Madrid in 3 giorni

Se si decide di visitare una capitale europea in un weekend lungo, cioè di tre giorni, ci affanniamo a vedere tutto quello che il limitato tempo disponibile ci concede. Madrid è certamente una delle mete più ambite dai turisti di tutto il mondo, sia...
Europa

5 cose da visitare a Casablanca

Casablanca, con i suoi 3 milioni di abitanti, è la più grande città del Marocco e la più moderna. Verrete infatti affascinati dalle architetture moderne che più di ogni altra cosa la caratterizzano. Seguite questa guida prima di visitare Casablanca...
Europa

Come visitare Empoli

La regione Toscana, oltre alla rinomata Firenze, presenta tante altre città molto importanti, tra cui Pisa ed Empoli. Quest'ultima è riconosciuta per la presenza di industrie sia vetraie che tessili. A tal proposito, di seguito approfondiremo proprio...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.