Come visitare Parigi in un week-end

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Se si hanno a disposizione pochi soldi e poco tempo, ma la voglia di viaggiare è sempre alta, è sempre possibile fare affidamento ai pacchetti last minute di agenzie viaggi o compagnie aeree economiche. Così facendo, con un po' di organizzazione e buona volontà, si possono raggiungere sempre nuove mete senza rinunciare al piacere di viaggiare per il mondo. Zaino in spalla e vediamo insieme come visitare Parigi in un week-end.

26

Occorrente

  • Soldi
36

Cercate di pianificare a grandi linee quello che andrete a fare durante la mini vacanza. In particolare è necessario studiare prima della partenza tutti i luoghi di interesse che desiderate visitare e ottimizzate al meglio il tempo. Trovate dei voli che partano di prima mattina, in modo da recuperare qualche ora di sonno lungo il tragitto. Una volta arrivati a destinazione cercate l'hotel, lasciate i bagagli pesanti e partite subito in esplorazione della città. Chi atterra nella città dell'amore non può non vedere l'Arc de Triomphe, al centro di Place de l'Etoile, da cui partono gli Champs Elysées. Da qui la tappa successiva è il Trocadero, dove vi ritroverete dinnanzi a uno spettacolo mozzafiato: la Tour Eiffel, con le sue fontane.

46

A questo punto potete salire sulla torre di ferro per vedere Parigi dall'alto. Poi passate dagli Champ de Mars raggiungendo poi l'Ecole Militaire, l'Eglise du Dome e l'Hotel del Invalides, dove si trova la tomba di Napoleone. Preparatevi a camminare parecchio e ai pranzi al sacco: percorrendo la rue Royale arriverete a Place de la Concorde con il suo grande obelisco. Da qui, attraverso le Jardin des Thuileries, in pochi istanti vi ritroverete al Louvre. Usciti dal Louvre, è sufficiente attraversare il Pont Neuf per arrivare sull'Ile de la Cité e visitare la Conciergerie, la Sainte Chapelle ed infine la cattedrale di Notre Dame. Proseguite dunque verso la rive gauche per visitare il quartiere latino, il Pantheon, la Sorbonne e le Jardin du Luxembourg.

Continua la lettura
56

Altra tappa da non tralasciare è la Basilica del Sacre Coeur; per arrivarci potete salire a piedi o prendere la funicolare. Una volta in cima alla collina godrete di un panorama spettacolare! Passeggiando tra le caratteristiche viette arriverete a Place du Tertre, la piazza degli artisti, uno degli scorci più pittoreschi di questa splendida città. Se poi avete ancora qualche ora a disposizione non mancate di vistare Place du Chatelet per visitare l'Hotel de Ville ed il Beaubourg, museo dedicato all'arte moderna e contemporanea. Buon viaggio!

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Trovate dei voli che partano di prima mattina, in modo da recuperare qualche ora di sonno lungo il tragitto.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Europa

Come visitare Vienna in un week-end

Vienna: da splendida capitale dell'impero Asburgico a città cosmopolita. Definita da tutti la "città dei musicisti" e soprattutto "dei sogni", è meta ogni anno di milioni di turisti. Se non sapete come districarvi tra le tante offerte riuscendo a...
Europa

5 capitali europee per un week end

In Europa ci sono diverse capitali che si possono visitare per passare giorni rilassanti e divertenti nelle località che hanno fatto un tempo la storia di un territorio e che oggi sono punti nevralgici del divertimento. In questa breve guida elencheremo...
Europa

Come visitare Bruxelles in un week-end

Bruxelles è la capitale del Belgio nonché la città più grande del paese e la più visitata, ogni anno vi giungono circa 6 milioni di turisti. Nonostante non sia classificata tra le capitali europee più accattivanti a livello turistico, molto gradevole...
Europa

Come visitare Reykjavik in un week-end

Reykjavik è la capitale d'Islanda, un tempo poco nota e poco visitata ora è diventata una delle maggiori città più visitate al mondo. La sua posizione la rende la capitale più a Nord del mondo. La sua fondazione risale all'anno 870 ad opera di Ingolfur...
Europa

Week end romantico in Europa: 5 mete da non perdere

Oggigiorno il nostro modo di vivere, lavorare, trascorrere i momenti più intimi e felici è sempre più influenzato dall' evoluzione dei mezzi di comunicazione, di ricerca e di viaggio. Fin prima di entrare nel XXI secolo le vacanze e i momenti liberi...
Europa

Come Trascorrere Un Week End A Faenza

Faenza è una ridente cittadina dell'Emilia Romagna, che si trova in provincia di Ravenna. In assoluto è nota a livello internazionale per la grande produzione di ceramica, ma è anche una città dalle 1000 ricchezze, per cui vale la pena visitarla....
Europa

Come trascorrere un week-end romantico a Budapest

Se si ha in mente di trascorrere il vostro week-end a Budapest, sono molti i luoghi e le attrazioni assolutamente da non perdere: il Parlamento, maestoso edificio costituito da 690 sale minuziosamente decorate, ed una facciata esterna a dir poco particolare....
Europa

Come organizzare un week-end in Costa Azzurra

La Costa Azzurra è sicuramente annoverata tra i posti più belli e chic d'Europa. Nell'immaginario collettivo è un posto ricco di grandissime e costose ville e di locali aventi prezzi decisamente fuori portata ma non è solo questo. In realtà la Costa...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.