Come visitare Parma in una giornata

tramite: O2O
Difficoltà: facile
110

Introduzione

All'interno di questa guida andremo a parlare di Parma. Nello specifico, sfrutteremo questa guida per comprendere come visitare Parma in una sola giornata.
La guida sarà articolata, e divisa in un passo d'introduzione alle tematiche principali, e poi da altri 7 passi che entreranno nel particolare sull'argomento.
"Città della Musica" è quel che si legge all'ingresso di Parma. Ma non è l'unica attrazione della piccola città emiliana, infatti si possono visitare monumenti artistici, architetture storiche e degustare interessanti piatti tradizionali. In una sola giornata passata a Parma apprezzerete i suoi molteplici aspetti, vediamo come pianificarla!

210

Come abbiamo appena spiegato all'interno del passo d'introduzione della guida, ora ci occuperemo di come visitare Parma in una sola giornata.
Non perdiamo assolutamente del tempo prezioso e cominciamo immediatamente le nostre argomentazioni per spiegare nel dettaglio questo argomento trattato in modo approfondito nella guida.
Arrivare in treno è un'ottima soluzione, considerando che la stazione ferroviaria si trova a pochi minuti a piedi dal centro storico. Per coloro che invece preferiscono l'auto sono disponibili vari parcheggi a pagamento intorno al centro, tra cui uno sul lungo fiume (Parcheggio Goito). Gli spostamenti all'interno della città possono avvenire comodamente a piedi, sia per le distanze ridotte, sia per godere al massimo della vostra giornata e scoprire i borghi e gli scorci.

310

La prima tappa che consiglio è il complesso della Pilotta, che comprende il Palazzo, sede di mostre temporanee, la Biblioteca Palatina, il Teatro Farnese e la Galleria Nazionale (mar-sab 8.30-19, dom e festivi 8.30-14). Sicuramente, in un periodo limitato non superiore a tre ore circa, avrete la possibilità di visitare tutto questo complesso. Qualora il tempo non penda dalla vostra parte, optare per il teatro Farnese, progettato dall'architetto Argenta.

Continua la lettura
410

Uscendo dalla Pilotta, fermatevi un momento ad ammirare la grande piazza antistante, Piazzale della Pace, opera dell'architetto M. Botta. La fontana grande mostra una forma che riproduce la chiesa antica, che fu distrutta nel periodo di guerra. Questa struttura è ricordata molto bene dall'acqua e dagli alberi, grazie al loro posizionamento. Passando sbirciate anche il Teatro Regio, che vanta una interessante stagione concertistica e numerosi festival lirici. Dirigetevi, poi, in direzione della Camera di San Paolo, opera di Correggio (lun-dom 8.30-14) e della Pinacoteca Stuard per proseguire la vostra visita artistica.

510

Successivamente, continuate nella Piazza del Duomo, per entrare all'interno del Battistero, che è in marmo rosa, e migliorato ulteriormente nella sua bellezza grazie alle formelle, che raffigurano animali. Proseguite alla chiesa, Santa Maria Assunta, nella quale potrete ammirare la cupola affrescata da Correggio e l'interessante bassorilievo di Antelami, La Deposizione di Cristo. Dietro al Duomo si trova la Chiesa di San Giovanni, più piccola e austera, ma di grande interesse per i suoi affreschi.

610

Con soli pochi minuti di cammino, avrete la possibilità d'arrivare nella Piazza Garibaldi, dove potrete ammirare la fondazione romana presente a Parma, rendendovi conto della struttura a Cardo e decumano formata da Via Cavour, Via Farini e Via Repubblica. Sulla Piazza si affaccia il Palazzo del Governatore con la sua grande meridiana e al centro emerge la statua di Garibaldi.

710

Proseguite camminando in Via della Repubblica, per poi arrivare ad attraversare il ponte presente sul torrente di Parma, in modo da poter raggiungere la zona dell'oltre torrente. Passeggiando dentro i borghi andrete a scoprire quello che fu il vecchio ospedale, e la Chiesa dell'Annunziata. Per concludere la giornata e riposarvi un momento, dirigetevi a nord, verso il Parco Ducale, dove potrete godervi un buon caffè all'ombra. Il parco vi condurrà con il suo grande viale fino al ponte di Mezzo e quindi fino al Palazzo della Pilotta, punto finale della visita. In caso decidiate di prendervi qualche giorno in più potrete dedicarvi ad altre parti della città come la Cittadella, l'Auditorium Paganini e ai numerosi castelli e regge della provincia.

810

Per la pausa pranzo o la cena c'è solo l'imbarazzo della scelta: ottimi ristoranti, osterie e occasioni di degustazione, in ogni caso per un panino non perdetevi Pepèn, a due passi da Piazza Garibaldi, per una degustazione di vini Le Ombre Rosse e per un assaggio di piatti tipici l'Osteria del Gesso. Per un caffè, invece, sedetevi in Piazza Garibaldi e lasciatevi conquistare dall'atmosfera tranquilla intorno a voi, pianificando, magari, la prossima visita a Parma, la Piccola Parigi!
Vi consiglio, inoltre, la lettura di questa specifica guida che tratta i medesimi temi che abbiamo sviluppato noi durante questo articolo: http://www.informagiovani-italia.com/parma-cosa-vedere.htm.
Spero che questa guida su come visitare Parma in una giornata.

910

Guarda il video

1010

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Europa

Come visitare Monticelli Terme in Emilia Romagna

Prima di visitare Monticelli Terme ed esaminare tutte le sue caratteristiche e gli aspetti più importanti a livello turistico, ci sono anche alcuni dettagli della regione che durante la vostra permanenza non potranno rimanere inosservati. La frazione...
Europa

Come visitare Sala Baganza Nell'Emilia Romagna

L'Italia è senza ombra di dubbio uno dei Paesi più belli del mondo. In una penisola in cui mare e montagna si intrecciano alle grandi metropoli vi sono però dei paesi che, nel loro piccolo, sono dei veri e propri gioielli. Uno di questi è Sala Baganza,...
Europa

Come visitare il castello di Torrechiara Nell'Emilia Romagna

All'interno della presente guida, andremo a occuparci di turismo. Nello specifico, come avrete già compreso attraverso la lettura del titolo stesso della nostra guida, ora andremo a spiegarvi Come visitare il castello di Torrechiara Nell'Emilia Romagna.Il...
Italia

Le migliori sagre dell'Emilia Romagna

Viaggiando per l'Italia, dalla città al piccolo centro, si scoprono manifestazioni e sagre che ci riportano indietro nel tempo. Esse si presentano come dei veri e propri tour enogastronomici accompagnati spesso da rievocazioni storiche e dimostrazioni...
Consigli di Viaggio

Terme dell'Emilia: dove andare

La regione dell' Emilia è nota per la sua cucina ricca ed abbondante e per i diversi prodotti che la rendono conosciuta in tutto il mondo: basti pensare ad esempio al prosciutto crudo di Parma, al parmigiano Reggiano, ai cotechini di Modena e via discorrendo....
Europa

Come visitare Il Parco Regionale Dei Boschi Di Carrega

Il Parco Regionale dei Boschi di Carrega è un'area naturale situata in Emilia Romagna. Si raggiunge facilmente in auto, partendo da Parma e percorrendo la S. S. 662. La durata del viaggio è di circa mezz'ora. Potrete anche usare un mezzo pubblico per...
Europa

Come visitare il castello di Compiano In Emilia Romagna

In questa guida vedremo come visitare lo splendido Castello di Compiano, ubicato nella regione dell'Emilia Romagna. Il castello ha un aspetto molto particolare; inoltre, trovandosi nelle vicinanze del castello di Torrechiara, altro edificio molto conosciuto,...
Italia

I 10 borghi italiani più belli da visitare

L'Italia è un paese ricco di piccoli borghi medievali da visitare. Vi presenterò i 10 borghi italiani più belli, pieni di storie antiche che ti fanno viaggiare con la mente. Basta toccare le pietre, camminare lungo piccoli vicoli e chiudere gli occhi...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.