Come visitare Rosolina e l'oasi di Porto Caleri

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

Rosolina, in provincia di Rovigo, è senza dubbio una delle località più interessanti del Delta del Po. Essa offre infatti ai suoi innumerevoli visitatori spettacolari itinerari naturalistici, non senza qualche ispirato tocco architettonico. Non a caso i turisti raggiungono questa località perché ispirati dalle meraviglie della natura e per visitare il paesaggio, come ad esempio il giardino botanico litoraneo situato in Porto Caleri. Rosolina è anche una nota località balneare attrezzata di spiagge, un'oasi nel mezzo della costiera veneta. Ecco per te qualche breve consiglio su come trascorrere al meglio la tua visita in questi luoghi.

25

La parte più suggestiva di questa cittadina, che ti consiglio fermamente di visitare, è sicuramente Rosolina Mare, centro turistico adagiato su una penisola cittadina di 8,5 chilometri circondata dalle acque del fiume Adige. Accanto alle attrezzate spiagge rimarrai sicuramente affascinato dalla vastissima pineta e dal suggestivo bosco di lecci e roverelle. In estate potrai facilmente raggiungere la costa e fare un piacevole bagno lungo le chilometriche spiagge del litorale che si affaccia su un tratto al mare Adriatico. Sul litorale sono a disposizione diversi stabilimenti balneari attrezzati e dotati di diversi comfort, incluso l'animazione per i bimbi.

35

Per continuare ti suggerisco di non perdere assolutamente il celeberrimo Giardino Litoraneo Botanico di Porto Caleri, spettacolare oasi naturalistica. Ventitre ettari di superficie, dove troverai custoditi una decina di ecosistemi e ben 220 specie vegetali differenti, tra cui in particolare le orchidee spontanee, ormai a rischio di estinzione. Realizzato nel 1991 dal corpo Forestale Regionale, il Giardino ha come scopo quello di realizzare un'area naturilistica protetta in quanto oggetto di interesse scientifico. La superficie che ricpopre l'area protetta è collocata in direzione sud, ovvero sulla punta meridionale della penisola di Caleri.

Continua la lettura
45

Affacciata su Porto Caleri troverai invece l'isola di Albarella, il cui toponimo deriva da "Arborèa", ossia pioppo bianco in dialetto locale. Nata dalle alluvioni del Po, potrai apprezzarne ancora oggi molta della bellezza selvaggia che un tempo ne contraddistingueva il territorio. Di altissimo livello anche le attrezzature turistiche, dal teatro tenda al Golf Club. Anche qui potrai ammirare la vegetazione a macchia mediterranea tra cui primeggiano il pino marittimo e il pioppo bianco o populus alba, da cui l'isola prende il nome.

55

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Ti consiglio di approfittare delle bellezze naturalistiche di questi luoghi
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Europa

Come visitare L'Oasi Naturalistica Di Monte Nuovo

Il nostro paese è un ricco e meraviglioso scrigno colmo di gemme tutte da scoprire. Ovunque intorno a noi, sono disseminati luoghi che meritano di essere salvaguardati e visitati. In questa guida andremo alla scoperta di un luogo particolarmente bello:...
Europa

Come visitare Porto Cervo

La Sardegna è un luogo incantevole da visitare. Ha mille poli di attrazione. Potremo trovare la natura più selvaggia o arida, ma anche quella più colorata e rigogliosa. Le sue province e le sue città offrono ai turisti momenti indimenticabili, da...
Europa

Come visitare Porto Empedocle

Ora parleremo di turismo, senza spostarci però dai confini della nostra Italia. Infatti, ci concentreremo sulla Sicilia, in quanto andremo a spiegarvi Come Visitare Porto Empedocle.Porto Empedocle è una bella località della Sicilia, situata nella zona...
Europa

Come visitare le spiagge di Porto Cervo in Sardegna

Porto Cervo si trova lungo la costa nordorientale della Sardegna ed è un ottimo posto per trascorrere le vacanze estive, non solo per le magnifiche spiagge, ma anche per ammirare ciò che offre culturalmente (specialmente l'architettura). Potrete godervi...
Europa

Come visitare le spiagge di Porto San Paolo in Sardegna

Porto San Paolo rappresenta una splendida località situata nella provincia di Olbia, la quale risulta essere famosa soprattutto grazie alle sue meravigliose e rinomate spiagge. Questo bel comune sardo offre una costa ricca di piccole cale tutte incorniciate...
Europa

Come visitare Porto Recanati

Porto Recanati è una località balneare situata nelle Marche, in provincia di Macerata. È l'ultima cittadina di mare che si incontra lungo la Riviera del Conero, partendo da Ancona e procedendo verso sud. Spiagge ben attrezzate, discoteche e locali...
Europa

Come visitare Porto Ceresio

La penisola italiana vanta di numerose coste, di fantastici promontori, di molti laghi, fiumi e soprattutto di mari spettacolari. L''Italia è bagnata dal Mar Mediterraneo, dal Mar Adriatico, dal Mar Ionio, dal Mar Tirreno e dal Mar Ligure; le isole più...
Europa

Come visitare la Sardegna: Porto San Paolo e Isola di Tavolara

Quest'oggi, nei successivi passi di questa guida, vi spiegherò come visitare la Sardegna, o almeno una parte ben precisa di essa. La vivace costa a sud di Olbia è disseminata di località balneari che, durante la stagione estiva, sono in pieno fermento,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.