Come visitare Samarcanda

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Samarcanda è una città affascinante e magica dal passato ricco di storia; una città il cui nome evoca ambienti e atmosfere da grandi viaggi e fantastiche avventure.
È una città dell'Uzbekistan, di cui è la terza città per numero di abitanti nonché il capoluogo della regione a cui da anche il nome.
Scopo di questa guida è dare qualche consiglio su come visitare Samarcanda ed assaporare le sue atmosfere davvero magiche.

25

L'etimologia del nome Samarcanda è da ricercarsi in "fortezza di pietra"; la città sorge lungo la via della seta, l'antico percorso che univa commercialmente la Cina con l'Europa. Samarcanda si trova a circa 710 metri sul livello del mare, nella parte orientale dell'Uzbekistan, vicina al confine con il Tajikistan. La città risulta essere divisa in due parti: la città vecchia ad est e la parte più moderna ad ovest e ad oggi conta una popolazione di circa 500.000 abitanti.
Dal 2001 la città è stata inserita dall'UNESCO nella lista dei patrimoni dell'umanità.

35

Nella parte più antica di Samarcanda ci sono, ovviamente, i monumenti più antichi e più importanti della città. Il Registan anticamente fu il centro della Samarcanda medievale. Consiste di tre grandi edifici detti "madrase" (scuole coraniche), che formano si inseriscono su tre lati di una grande piazza. Gli edifici maestosi edi imponenti, adornati da mosaici di lapislazzuli che rendono questo complesso di madrase eccezionale da vedere ed uno dei monumenti più straordinari dell’intera Asia centrale.
Durante il periodo mediavale, si trovava proprio qui il centro commerciale della città.

Continua la lettura
45

La strada funeraria che prende il nome di "Shahi-Zinda" è invece considerato il monumento più suggestivo della città. Il suo nome significa "toma del re vivente" ed è un grande monumento funerario che accoglie le più importanti sepolture legate alla storia ed alla tradizione dell'intera regione. Al suo interno vi è un santuario, luogo di continui ed affollati pellegrinaggi.
Le tombe più importanti sono quelle delle sepolture della famiglia di Tamerlano e sono rivestite da una meravigliosa pavimentazione a piastrelle di maiolica.

55

Il monumento più grande e significativo di Samarcanda è senza alcun dubbio la moschea Bibi-Khanym; è un edificio gigantesco, basti pensare che soltanto porta principale di accesso era alta circa trentacinque metri.
Quando fu costruita, su ordine della moglie di Tamerlano, era una delle più imponenti del medio oriente ed fu edificata spingendo al massimo il limite delle tecniche costruttive dell'epoca.
Purtroppo l'edificio subì un crollo nel 1897 a causa di un forte terremoto.
Infine, il monumento storico più interessante è il mausoleo Guri Amir, ed è il luogo di sepoltura di Tamerlano e si trova ai margini della città vecchia.
A completare il soggiorno a Samarcanda non deve mancare le visite al sito archeologico, al variopinto bazar della città ed alle altre moschee sparse per la città.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Consigli di Viaggio

Le 10 piazze più belle del mondo

Non a caso le piazze sono al centro di ogni città e la esaltano. Gli amanti dei viaggi sicuramente sanno che ogni piazza si contraddistingue non solo per il fascino ma principalmente per il patrimonio storico. Nella nostra semplicissima guida citiamo...
Consigli di Viaggio

La top 10 dei road trip

Stanchi delle solite vacanze in albergo? Il campeggio vi annoia? La casa delle vacanze in cui andate da quando avevate cinque anni vi sta stretta? Forse è arrivato il momento di cambiare idea di vacanza. Un road trip potrebbe essere quello che fa per...
Asia

Uzbekistan: usanze e costumi

L'Uzbekistan è una repubblica dell'Asia interna la cui capitale è Taskent. La lingua ufficiale è l'uzbeco, ma anche il russo è molto parlato dalla popolazione, soprattutto come conseguenza delle relazioni con le altre etnie. La religione predominante...
Asia

Cosa vedere a Kabul

Kabul è la capitale dell'Afghanistan e chi vi si reca per turismo deve avere delle forti motivazioni etnico-turistiche ed un profondo spirito di avventura. Kabul è situata in un fertile altipiano attorniato da montagne. Sulla riva destra dell'omonimo...
Consigli di Viaggio

10 mete per vacanze yoga

Una pausa dallo stress del lavoro e della vita frenetica di ogni giorno può essere rigenerante ed estremamente piacevole. Ritrovare voi stessi grazie al contatto con la natura o meditando nei luoghi dove la tradizione dello yoga ha avuto origine può...
Italia

Italia: i 10 monumenti più belli

L'Italia è una delle nazioni più visitate al mondo. Ricca di storia e di tradizioni che si tramandano nel tempo e che ogni anno rivivono in tantissime manifestazioni sparse su tutto il territorio nazionale, l'Italia si presenta all'occhio del turista...
Europa

Come visitare il Padro Dos Descobrimentos a Lisbona

Il Padro Dos Descobrimentos, o anche in italiano,"Monumento delle scoperte", è situato sulla riva del fiume Tago a Lisbona, in particolare nella zona di Belem. Costruito due volte a causa della qualità scadente dei propri materiali, il monumento fu...
Consigli di Viaggio

10 luoghi sacri più spettacolari al mondo

Al mondo sacralità e spettacolarità spesso si fondono per indurre nel credente suggestioni e impressioni divine, capaci di suscitare in lui stupore e meraviglia elevandolo al cielo. La necessità da sempre sentita di dialogare con il divino e l'eterno...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.