Come visitare Santa Venerina

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Santa Venerina è un comune siciliano della provincia di Catania, città dalla quale dista circa venticinque chilometri. Originariamente il territorio era caratterizzato dalla presenza di folti boschi, qualche pianura e delle colline abitate dai siculi. Il nome di Santa Venerina deriva da Santa Venera. In questa guida vediamo come visitare questo paese che conta poco più di 8000 abitanti.

25

Nel comune di Venerina, all'interno del palmeto di una tipica masseria siciliana dell'800, si può visitare il Museo del Palmeto, situato verso sud, al confine con Guardia. Ad esso è collegato un forno per la lavorazione della ceramica. Al suo interno vi è sia la produzione artistica ma sono conservati anche gli oggetti antichi e i macchinari della civiltà contadina di un tempo che spaziano tra vinicoltura, olivocoltura, attività artigianali, apitcoltura e vita domestica. Qui si possono effettuare delle visite guidate in italiano, in francese ed in inglese. Le visite, oltre che dai singoli, possono essere effettuate da parte di gruppi ma anche scolaresche.

35

La chiesa principale del paese è la Chiesa di Santa Venerina, dedicata a Santa Venera. Inizialmente la struttura presentava una sola navata, in seguito vennero apportati lavori di ampliamento e furono costruite quattro piccole cappelle laterali. Il campanile, invece, venne danneggiato varie volte da eventi sismici e, in seguito, fu costruito quello in cemento che corrisponde a quello attuale. Le opere artistiche che si possono ammirare all'interno della chiesa sono: un affresco raffigurante San Giuseppe, una tela che rappresenta la Sacra Famiglia, una sull'Immacolata Concezione e una che rappresenta Sant'Antonio. Un'altra tela che si può ammirare è quella della Madonna del Rosario. Sulla facciata della struttura, invece, si può vedere la statua di Santa Venera.

Continua la lettura
45

Se si visita il paese nel periodo estivo, nel mese di Luglio in particolare, si può partecipare alla festa del paese in onore della santa patrona Santa Venerina. Se, invece, ci si reca sul territorio nel mese di gennaio, si può partecipare alla festa di San Sebastiano, compatrono insieme alla Santa.

55

Il comune appartiene anche all'associazione Strada del Vino dell'Etna: si tratta di una strada virtuale, che si sviluppo tra le colline, i terrazzamenti, in un percorso che procede verso il vulcano. Questo percorso valorizza ed incentiva la vocazione vitivinicola ed abbraccia vigneti, cantine, aziende agricole, enoteche, centri di informazione, strutture turistiche e ricettive

.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Europa

Come Arrivare e Visitare Sardara: Santuario Nuragico di Santa Anastasia e dintorni

Il Campidano, la lingua di terra che attraversa la Sardegna da Cagliari estendendosi a nord-ovest, è una pianura ricca di zone storiche da visitare. Tra esse vi è la cittadina di Sardara in cui potremo trovare il Santuario Nuragico di Santa Anastasia...
Europa

Come visitare Santa Margherita di Belice

Nell'estrema parte occidentale della splendida provincia di Agrigento incontriamo una piccola cittadina di circa seimila abitanti ricca di un arte storica veramente unica: Santa Margherita di Belice è un autentico museo storico all'aria aperta! Come...
Europa

Come visitare Santa Marìa de Poblet e Santes Creus in Spagna

Il monastero di Santa Marìa de Poblet è un luogo di interesse religioso di notevole importanza artistica e di grande bellezza e cultura, si trova esattamente nella Catalogna orientale a circa cento chilometri di distanza da Barcellona. Il Real...
Europa

Come E Perché Visitare Il Monastero Di Santa Maria De Pedralbes

Se fai un viaggio nella splendida città Barcellona ci sono tantissime cose da non perdere. Le stupende piazze, le particolarissime strade, gli strani edifici e gli immancabili musei e le chiese. Soprattutto nel centro storico, sul lungomare e nella zona...
Europa

Come visitare Santa Maria Capua Vetere

Santa Maria Capua Vetere, poco lontana da un ansa del fiume Volturno, è un paese della provincia di Caserta. Vediamo come visitare al meglio la zona scelta. L'Anfiteatro Capuano, famoso quanto il Colosseo è celebre per le vicende legate al gladiatore...
Europa

Come visitare la chiesa di Santa Maria a Mare sull'isola di San Nicola

Santa Maria a Mare a San Nicola: l'isola è il fulcro storico, amministrativo e religioso delle Tremiti, meraviglioso arcipelago del Mar Adriatico. Il territorio è vasto poco più di un chilometro e mezzo, presenta una larghezza di 450 metri con una...
Europa

Come e cosa visitare nel Montiferru in Sardegna: Santa Caterina di Pittinuri e dintorni

La Sardegna, meta imprescindibile per tutti coloro che hanno voglia di godere di una rilassante vacanza e per gli amanti del mare, offre un numero incredibile di cale, spiaggette e località poco conosciute. Molte di esse sono località che, pur essendo...
Europa

Come visitare la Cattedrale di Barcellona

La Cattedrale di Barcellona, il cui nome completo è "Catedral de la Santa Creu i de Santa Eulàlia" è una delle attrazioni più importanti della rinomata città spagnola. Chi si reca a Barcellona non può fare a meno di visitare questa grande cattedrale:...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.