Come visitare Sarajevo

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Sarajevo, tutti la ricorderanno sicuramente come la città dell'assedio, tuttavia in pochi conoscono il suo stato attuale. Andare a Sarajevo vuol dire affrontare "un viaggio sulla strada e dentro l'anima", si tratta di un'esperienza forte, che lascia un segno indelebile. Comunque c'è molto di nuovo da vedere, anche se le cicatrici della guerra sono ancora fortemente visibili lungo le vie, con i segni delle granate trasformati in rose, sui palazzi che cadono a pezzi e negli occhi della gente. Visitare questa città sarà una testimonianza di quello che c'è stato e, la forza della gente che c' la mette tutta per ritornare come prima. Come visitare Sarajevo ve lo spiegheranno gli esaurienti passi di questa guida.

26

Occorrente

  • una mappa della città
  • un paio di giornate a disposizione
36

La nostra visita comincia addentrandoci per le vie della città dell'assedio, dove troviamo la fontana Sebilj, situata nel centro di Bascarsija, il brulicante quartiere turco. Se ne avete la possibilità, visitatela di sera, quando si illumina di luci calde, così la vedrete al massimo del suo splendore. Il Bazar-Museo Burza Bezistan si trova anch'esso nello stesso quartiere, un tempo sede del bazar della seta. Attualmente ospita uno dei musei della città, oltre ad un fiorente mercatino di prodotti artigianali, piccoli gioielli in argento e souvenir.

46

A Sarajevo non può passare inosservato il fuoco eterno: in realtà è una semplice fiamma perpetuamente accesa, il cui significato è decisamente grande. Prese vita il 6 Aprile del 1945, giorno della liberazione della città dal nazifascismo e, da allora ha lo scopo di ricordare tutti i caduti della seconda guerra mondiale. Non si può dimenticare l'assedio di Sarajevo e il Tunnel della Speranza è la testimonianza più forte di ciò che è stato. Si tratta della casa di una famiglia, che al tempo dell'invasione dell'armata serba, si offrì per la costruzione di un tunnel che avrebbe collegato la periferia al centro della città. Questo suggestivo passaggio sotterraneo venne scavato nella roccia con le mani e, ci vollero 4 mesi durante i quali molte persone morirono.

Continua la lettura
56

Dopo una visita di così forte impatto, sarà bene distrarsi nella zona centrale della città. Qui potremo ammirare una piccola piazza dove è stata realizzata una maxi scacchiera, con tanto di scacchi a misura d'uomo. Una visione veramente suggestiva ed unica. Infine non potevamo non segnalarvi un'attrazione turistica, decisamente degna di una visita. Stiamo parlando del più antico birrificio di Sarajevo, situato nel quartiere Bistrik che fu costruito nel 1864. Tuttavia è un edificio imponente, maestoso, con interni di un'opulenza ottocentesca. Non perdetevi la loro dark beer. Il menù offre anche una vasta gamma di piatti a base di carne, tutti assolutamente ottimi.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Europa

Bosnia: cosa visitare

La Bosnia-Erzegovina è un paese situato nella parte occidentale Penisola Balcanica. La regione più grande della Bosnia occupa la parte settentrionale e centrale del paese, mentre l'Erzegovina occupa la zona sud-ovest. Queste regioni storiche non corrispondono...
Europa

Come organizzare un pellegrinaggio a Medjugorje

Medjugorje è un piccolo centro della Bosnia Erzegovina. Dal 1981, ogni anno, attira milioni di fedeli. Il luogo divenne importante dopo le prime apparizioni della Madonna a sei piccoli veggenti, come Regina della Pace. Gli eventi mariani si verificano...
Consigli di Viaggio

Israele: i migliori siti archeologici

Lo Stato d'Israele è una delle zone più ricche di tradizioni e cultura al mondo, oltre ad essere la patria di moltissimi luoghi sacri alle varie religioni locali. Il Cristianesimo, l'Islam e il Giudaismo hanno infatti lasciato una serie di reperti e...
Consigli di Viaggio

Come pianificare un viaggio a Barcellona d'inverno

Se state per pianificare un viaggio nella capitale della Catalogna, ma nutrite ancora qualche indecisione, vi consiglio di prenotare subito il viaggio: Barcellona è bella anche d'inverno! Dopo i mesi di assedio da parte dei turisti provenienti da tutto...
Europa

Cosa vedere a Lille

Tra le innumerevoli mete turistiche, Lille è sicuramente una tra le più ambite e gettonate dai turisti provenienti da tutto il mondo. Capoluogo della reggio Pas-de-calais, è una delle città più importanti ed affascinanti dopo Parigi. Possiede oltre...
Consigli di Viaggio

I 10 luoghi più romantici del mondo

Scegliere un luogo romantico dove passare una vacanza da sogno non è difficile: basta solo consultare le linee guida viaggi e decidere dove andare. Esistono mari e paesaggi da cartoline che soltanto guardandole in foto si può iniziare ad immaginare...
Italia

10 cose da vedere a Malta

La Repubblica di Malta, è un arcipelago situato nel cuore del Mediterraneo, tra Sicilia, Tunisia e Libia. Chiamata "Melita" dai Greci nell'822 a. C. E "Malitah" dagli arabi, Malta è una località turistica conosciuta a livello internazionale per le...
Europa

Come visitare Elouda e l'isola di Spinalonga

Elouda (più correttamente Elounda dal greco Ελούντα) è una piccola città posta sulla costa nord dell'isola di Creta, sul golfo di Mirabello, che consiglio di visitare. Elouda quindi è una mescolanza di antico e di moderno. Ha una storia lunga...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.