Come visitare Sarajevo

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Sarajevo, tutti la ricorderanno sicuramente come la città dell'assedio, tuttavia in pochi conoscono il suo stato attuale. Andare a Sarajevo vuol dire affrontare "un viaggio sulla strada e dentro l'anima", si tratta di un'esperienza forte, che lascia un segno indelebile. Comunque c'è molto di nuovo da vedere, anche se le cicatrici della guerra sono ancora fortemente visibili lungo le vie, con i segni delle granate trasformati in rose, sui palazzi che cadono a pezzi e negli occhi della gente. Visitare questa città sarà una testimonianza di quello che c'è stato e, la forza della gente che c' la mette tutta per ritornare come prima. Come visitare Sarajevo ve lo spiegheranno gli esaurienti passi di questa guida.

26

Occorrente

  • una mappa della città
  • un paio di giornate a disposizione
36

La nostra visita comincia addentrandoci per le vie della città dell'assedio, dove troviamo la fontana Sebilj, situata nel centro di Bascarsija, il brulicante quartiere turco. Se ne avete la possibilità, visitatela di sera, quando si illumina di luci calde, così la vedrete al massimo del suo splendore. Il Bazar-Museo Burza Bezistan si trova anch'esso nello stesso quartiere, un tempo sede del bazar della seta. Attualmente ospita uno dei musei della città, oltre ad un fiorente mercatino di prodotti artigianali, piccoli gioielli in argento e souvenir.

46

A Sarajevo non può passare inosservato il fuoco eterno: in realtà è una semplice fiamma perpetuamente accesa, il cui significato è decisamente grande. Prese vita il 6 Aprile del 1945, giorno della liberazione della città dal nazifascismo e, da allora ha lo scopo di ricordare tutti i caduti della seconda guerra mondiale. Non si può dimenticare l'assedio di Sarajevo e il Tunnel della Speranza è la testimonianza più forte di ciò che è stato. Si tratta della casa di una famiglia, che al tempo dell'invasione dell'armata serba, si offrì per la costruzione di un tunnel che avrebbe collegato la periferia al centro della città. Questo suggestivo passaggio sotterraneo venne scavato nella roccia con le mani e, ci vollero 4 mesi durante i quali molte persone morirono.

Continua la lettura
56

Dopo una visita di così forte impatto, sarà bene distrarsi nella zona centrale della città. Qui potremo ammirare una piccola piazza dove è stata realizzata una maxi scacchiera, con tanto di scacchi a misura d'uomo. Una visione veramente suggestiva ed unica. Infine non potevamo non segnalarvi un'attrazione turistica, decisamente degna di una visita. Stiamo parlando del più antico birrificio di Sarajevo, situato nel quartiere Bistrik che fu costruito nel 1864. Tuttavia è un edificio imponente, maestoso, con interni di un'opulenza ottocentesca. Non perdetevi la loro dark beer. Il menù offre anche una vasta gamma di piatti a base di carne, tutti assolutamente ottimi.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Europa

Sarajevo: cosa visitare

Sarajevo, come ben sappiamo, è la capitale della Bosnia ed Erzegovina. La sua collocazione geografica è vicino al fiume chiamato Bosna ed è attraversata anche da un altro fiume, meglio conosciuto con il nome di Miljacka. La città risulta comodamente...
Europa

Bosnia: cosa visitare

La Bosnia-Erzegovina è un paese situato nella parte occidentale Penisola Balcanica. La regione più grande della Bosnia occupa la parte settentrionale e centrale del paese, mentre l'Erzegovina occupa la zona sud-ovest. Queste regioni storiche non corrispondono...
Europa

Come visitare Leeds Castle

Se soggiornerete in Inghilterra, potreste visitare Leeds Castle. Nel 1254, il re Edoardo I sposò Eleonora di Castiglia. L'amore immenso per la moglie lo indusse a costruire per lei una residenza da fiaba. Nacque così, Leeds Castle. È il castello più...
Europa

Come visitare Tallin

La città di Tallinn, capitale dell'Estonia, è stata anche Capitale della Cultura per l'anno 2011. Il suo centro cittadino è stato dichiarato Patrimonio dell'Umanità nel 1997. Tallin ha molti siti d'interesse da visitare e, partendo dall'Italia è...
Europa

Cosa visitare in Lussemburgo

Il mondo è caratterizzato da un'infinità di luoghi e paesaggi mozzafiato che vale la pena visitare almeno una volta nella propria vita. Molti di questi luoghi sono sconosciuti alla maggior parte delle persone mentre altri sono più conosciuti. Una delle...
Europa

Come visitare Lisbona

Con il periodo estivo che è alle porte le capitali europee sono ormai le mete più ambite da chi ha voglia di fare un viaggio. Una delle mete più belle che ci sono da visitare è proprio Lisbona, cioè la capitale portoghese. Lisbona è una città dalle...
Europa

Come visitare La Città Di Goslar

Se avete intenzione di fare una vacanza sulle colline del massiccio dell'Harz, avrete la possibilità di visitare la città di Goslar. Si tratta di una località posta sull'estremità settentrionale del massiccio, dove attira numerosi turisti ogni anno....
Europa

Come visitare Madrid in 3 giorni

Se si decide di visitare una capitale europea in un weekend lungo, cioè di tre giorni, ci affanniamo a vedere tutto quello che il limitato tempo disponibile ci concede. Madrid è certamente una delle mete più ambite dai turisti di tutto il mondo, sia...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.