Come visitare Sommacampagna e le sue ville

tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

In Italia, sono presenti moltissime mete turistiche poco note alla gente, ma adatte per trascorrere qualche giorno di relax con il proprio partner o con tutta la famiglia. Una di queste si chiama Sommacampagna, comune della pianura padana situato in prossimità delle colline che circondano il lago di Garda. Questa località, ha il vantaggio di essere facilmente raggiungibile da un altro centro urbano di grande interesse turistico, ovvero Verona. Oltre a ciò, gode di un clima particolarmente mite, che contribuisce ad una ricchissima produzione vitivinicola di questa zona. Nei successivi passi di questa guida, illustrerò come visitare Sommacampagna e le sue ville. Vediamo quindi come procedere.

27

Occorrente

  • Automobile
  • Itinerario
37

Come prima cosa, raggiungere il territorio comunale di Sommacampagna è estremamente agevole per chi si sposta in automobile. Non solo, l'area è servita anche dall'aeroporto "Catullo", che si trova a soli 5 km di distanza, e dalla linea ferroviaria Torino-Venezia e Brennero-Bologna. Trovare alloggio in una delle numerose strutture ricettive, soprattutto agriturismi, non sarà affatto difficile, per poi poter esplorare la zona, sia a piedi o con i mezzi, pubblici o privati. Inoltre, l'intera area è caratterizzata dalla presenza di ville, costruite in varie epoche, che è possibile visitare e che contribuiscono al tipico aspetto di Sommacampagna.

47

Successivamente, tra le ville più belle che si trovano all'interno del nucleo urbano, si possono citare villa Fiocco-Masi, con cappella annessa, villa Bocca-Trezza, detta "Mille e una rosa", villa Campostrini, detta "La Decima" e villa Venier, detta "La Bassa". Anche i dintorni sono ricchi di siti interessanti: ad esempio, nella frazione di Custoza, è possibile trovare altre ville di pregevole architettura, come ad esempio Villa Pignatti-Morano, seicentesca e villa Caprara, risalente invece al settecento. Molto interessante da visitare è anche l'Ossario, che custodisce i resti di coloro che combatterono la Prima e la Terza Guerra d'Indipendenza.

Continua la lettura
57

Da qui, si diparte un sentiero naturalistico denominato "Il Tamburino Sardo", che si snoda nelle campagne circostanti e di facile percorribilità. L'Ossario di Custoza è aperto nei seguenti giorni e orari: dal 31 Gennaio al 28 Febbraio e dal 10 al 30 Novembre venerdì, sabato e domenica dalle 9:30 alle 12:30 e dalle 14:30 alle 17.30; dal 1 Marzo al 9 Novembre: tutti i giorni dalle 9:30 alle 12:30 e dalle 15:00 alle 18:00; dal 5 all'8 Dicembre dalle 9:30 alle 12:30 e dalle 14:30 alle 17.30, mentre è chiuso dal 9 Dicembre al 29 Gennaio. Buon viaggio!

67

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Europa

Come visitare Le Ville Del Brenta

L'Italia è un paese ricco di posti stupendi da vedere, a volte sconosciuti, altre volte molto famosi ma che ancora non sono stati visitati. Vale la pena, almeno una volta nella vita organizzare un viaggio o un weekend diverso dal solito e recarsi in...
Europa

Come visitare La Corsica E Le Sue Ricchezze

La Corsica, quarta isola più estesa del Mediterraneo preceduta dalla Sicilia, Sardegna e Cipro, è senza alcun dubbio la terra "più italiana" di Francia, essendo stata fino al settecento territorio appartenente all'Italia, ereditandone così molti aspetti...
Europa

Come visitare Scarlino e le sue costiere

Scarlino è un comune italiano situato in provincia di Grosseto, regione Toscana. Ha una popolazione di circa 4000 abitanti e si estende su una superficie di circa 90 metri quadri dalle pendici del massiccio collinare di di Poggio Ballone fino ad arrivare...
Europa

L'isola di Kos e le sue bellezze

Viaggiare è certamente una delle attività più belle e divertenti che chiunque possa fare. Visitare nuovi paesi e incontrare nuove culture non fa altro che aumentare la nostra conoscenza e la nostra esperienza, che potrà essere tramandata in futuro...
Europa

Come visitare i Castelli Romani

Roma è una città famosissima in tutto il mondo per le sue bellezze paesaggistiche, ma soprattutto per merito delle sue antichissime strutture risalenti all'epoca degli antichi romani. Proprio per questo motivo la capitale italiana attiva ogni anno milioni...
Europa

Come visitare Bagheria

Se intendete fare un viaggio in Sicilia, tra le tante splendide mete da visitare rientra sicuramente Bagheria. Si tratta di una splendida cittadina situata tra il golfo di Palermo ed il golfo di Termini Imerese. Nel visitare Bagheria avrete la possibilità...
Europa

Come visitare Ravello in un giorno

Ravello fa parte della suggestiva Costiera Amalfitana. Tuttavia, non si affaccia direttamente sul mare. Offre, invece, un incantevole panorama della costa Tirrenica e del Golfo Salentino. È ricco di attrazioni culturali e storiche, monumenti e stradine...
Europa

Come visitare Monterchi In Toscana

L'Italia, come tutti sanno, è il paese delle meraviglie. Infatti è un paese che offre sempre cose meravigliose e posti incantevoli da visitare, dove poter godere dell'ospitalità della gente e passare le giornate in compagnia di amici e parenti immersi...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.