Come visitare Taormina in un giorno

Tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Nobili, artisti e letterati, attori e registi, uomini d’affari e personaggi del jet set internazionale l’hanno spesso scelta come meta delle proprie vacanze: dai reali di Svezia e d’Inghilterra a Goethe, D’Annunzio, De Amicis, Truman Capote, Sigmund Freud, da Greta Garbo, Marlene Dietrich, Cary Grant e Richard Burton, fino ai più contemporanei Tom Cruise e Antonio Banderas. Solo per citarne alcuni, dal momento che la lista di vip che hanno fatto di Taormina una delle più importanti mete nostrane del turismo d’elite è davvero lunghissima!
E la ragione di tanto clamore è presto detta: Taormina è una città bellissima.
La sua posizione invidiabile che la vede arroccata su un colle da cui si gode di una vista a perdita d’occhio sullo splendido mare blu della costa jonica nonché sul dirimpettaio pennacchio fumante dell’Etna, le ricche testimonianze della sua storia, la sua grande vocazione turistica che la vede spesso palcoscenico di grandi eventi e, non ultima, la sua frizzante movida, fanno sì che Taormina soddisfi i palati di ogni genere di viaggiatore.
Nel suo diario di viaggio del 1885, Guy de Maupassant scrisse: “Se qualcuno dovesse trascorrere una sola giornata in Sicilia, gli direi senz’altro di vedere Taormina”. Raccogliendo quindi il consiglio del grande scrittore francese, anche nel caso in cui disponiate di un solo giorno per gustarla, se vi trovate nella zona orientale della Sicilia una capatina a Taormina dovete per forza farla!
Di seguito talune indicazioni su come visitare la perla siciliana in un sol giorno.

26

Corso Umberto I

La vostra visita non può che avere come punto di partenza Corso Umberto I, la strada più importante di Taormina.
Racchiuso tra Porta Catania e Porta Messina, le due porte d’accesso al paese che facevano parte dell’antica cinta muraria e che ne delimitano rispettivamente l’ingresso sud e nord, corso Umberto rappresenta la strada nevralgica lungo il cui percorso si concentrano le maggiori attrazioni di interesse storico-culturale, paesaggistico e di puro svago di Taormina.
Percorrere l’elegantissimo Corso Umberto I, interamente pedonale, significa attraversare il cuore del paese racchiudendo, in un’unica passeggiata, tanti degli aspetti della città: la sua storia, che si riverbera nei numerosi palazzi storici che vi si affacciano, l’aspetto paesaggistico, grazie ai meravigliosi belvedere che si aprono lungo il suo percorso permettendo affacci sul mare con una vista mozzafiato, e l’aspetto più mondano, grazie all'enorme quantità di negozi per i patiti dello shopping, oltre agli innumerevoli bar, ristorantini e locali da cui la lunga strada è costellata.

36

Da Porta Catania a Porta di Mezzo

Partendo da Porta Catania, in direzione nord, la passeggiata su corso Umberto I vi condurrà in pochi minuti in piazza Duomo su cui affacciano la Cattedrale di Taormina, edificata nel 1400 sui resti di una piccola chiesetta medievale, e la fontana barocca che i taorminesi chiamano “quattro fontane” per le quattro fontanelle, che raffigurano altrettanti cavallucci marini, poste ai quattro angoli della sua base. Lo zampillo centrale della fontana raffigura invece un minotauro, simbolo della città.
Una deviazione alla destra di piazza Duomo conduce in pochi minuti a piazza San Domenico de Guzman il cui nome origina dal monumentale ex convento di frati domenicani che vi si trova, oggi divenuto un lussuosissimo hotel. Fermatevi a godere della vista panoramica meravigliosa che si gode da questo luogo: la stessa di cui hanno goduto i potenti del mondo, ospiti dello splendido albergo in occasione del G7 tenutosi lo scorso anno a Taormina.
Ritornati su Corso Umberto I, la passeggiata vi condurrà di qui a poco alla Porta di Mezzo (anch'essa parte della vecchia cinta muraria) che divide idealmente corso Umberto in due parti.
Con la sua torre dell’orologio, la porta di Mezzo apre su piazza IX aprile, la più bella delle piazze taorminesi, salotto buono della città.
Nella piazza, che gode di una spettacolare vista sulla baia di Giardini Naxos e sull'Etna, affaccia la chiesa barocca di San Giuseppe con la sua splendida doppia scalinata, e, tra i numerosi bar che la affollano, si trova lo storico “Caffè Concerto Mokambo” nel quale val la pena fermarsi anche solo per prendere un caffè, consapevoli di trovarsi nel luogo-emblema della “dolce vita” taorminese nel quale vip di tutto il mondo si sono incrociati.
.

Continua la lettura
46

Da Porta di Mezzo a Porta Messina

Porta di Mezzo introduce al cuore della Taormina greco-romana.
Percorrendo ancora Corso Umberto in direzione nord, una lieve deviazione alla vostra destra vi permetterà di osservare le Naumachie, una grande costruzione muraria in mattoni, lunga oltre 120 metri e alta 5, edificata dai Romani che rappresentava in origine una enorme fontana monumentale.
Riprendendo la passeggiata su Corso Umberto I, incontrerete Palazzo Corvaja, un importante palazzo storico, oggi museo cittadino, il cui nucleo originario fu edificato dagli arabi su quello che era l’antico foro romano. Successivamente ampliato, il palazzo divenne, nel quindicesimo secolo, sede del Parlamento siciliano. Val la pena di dargli un’occhiata anche solo dall'esterno per ammirare la sua peculiare architettura.
A pochi passi da Palazzo Corvaja e poco prima di giungere a Porta Messina, al termine di Corso Umberto l, incrocerete via Teatro Greco che conduce allo splendido anfiteatro greco-romano, simbolo di Taormina nel mondo intero.
I resti in ottimo stato di conservazione di uno dei più grandi tra gli anfiteatri greci, l'unico, peraltro, che incornici uno dei più bei panorami al mondo, sarebbero già, da sole, delle ottime ragioni per una visita di Taormina. Splendido di giorno, con la vista della costa jonica e dell’Etna sullo sfondo, l’anfiteatro diventa magico al calar della sera quando la baia retrostante si illumina e la luna si riflette sul mare.
Se foste tanto fortunati da avere la possibilità di concludere la vostra giornata taorminese assistendo, da quelle gradinate e con quel contorno paesistico da capogiro negli occhi, a una delle tante rappresentazioni teatrali o a uno dei concerti che vi si tengono, potreste senz'altro andar via col ricordo della più magica delle esperienze di questa giornata taorminese da serbare tra i vostri più preziosi ricordi.

56

Guarda il video

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Deviate spesso lungo il percorso di Corso Umberto I: inoltratevi lungo i pittoreschi vicoletti e stradine che si dipanano dal corso e che conducono a insospettabili piazze e angoletti di incredibile bellezza
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Italia

I 5 migliori monumenti da visitare in Sicilia

La Sicilia è senz'altro una delle regioni italiane più suggestive in assoluto. Si tratta di un'isola apprezzata a livello mondiale grazie alla capacità di raccogliere un'innumerevole quantità di anime. Il suo fascino resta intatto col passare degli...
Italia

I posti da visitare in Sicilia

La Sicilia è una delle regioni più belle d'Italia. Piena di meraviglie, dall'archeologia allo stupendo mare, ai borghi incastonati tra le montagne; la Sicilia merita sicuramente una visita. Ogni zona della Sicilia ha almeno un luogo da visitare, per...
Italia

Sicilia: come muoversi e cosa visitare

La Sicilia è un incantevole Isola che si affaccia nel mar Mediterraneo. La Sicilia ogni anno è meta di tanti turisti provenienti da tutto il mondo. Terra ricca di storia, tradizioni e di un mare limpido, grazie al suo clima mite e temperato si presta...
Italia

Sicilia orientale: luoghi da visitare

La Sicilia è un'isola veramente ricca di attrattive turistiche differenti, come lo splendido mare, le caratteristiche città e paesini, ma anche l'ottimo cibo e il calore dei suoi abitanti. Le varie dominazioni che si sono susseguite hanno caratterizzato...
Italia

Luoghi misteriosi da visitare in Sicilia

La Sicilia è un'isola meravigliosa ricca di luoghi stupendi, sono veramente in pochi a non conoscerne le qualità:  la valle dei templi, Taormina, l'Etna, Cefalù, la scala dei turchi, e molto altro, sono solo alcune delle mete più gettonate.Ma in...
Italia

5 luoghi da visitare in Sicilia

La Sicilia è una terra ricchissima di storia, arte, siti archeologici unici al mondo che uniti ad una natura forte e meravigliosa, in alcuni luoghi ancora incontaminata, rendono questa terra la meta ideale per ogni tipo di viaggiatore. Il clima mite...
Italia

Cosa visitare nella provincia di Bologna

Bologna, capoluogo dell'Emilia-Romagna, è una tra le città più belle e vale veramente la pena andarla a visitare. I periodi migliori per visitare la città sono sicuramente i mesi estivi, infatti durante i tre principali mesi di estate molte sono le...
Italia

Come visitare il Parco Nazionale della Sila

Il mondo è ricco di luoghi meravigliosi e paesaggi mozzafiato che vale la pena di visitare almeno una volta nella propria vita. Tra le tantissime cose che è possibile vedere, un ruolo di primo piano è riservato senza dubbio al Parco Nazionale della...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.