Come visitare Via Portici Maggiore a Bressanone

tramite: O2O
Difficoltà: facile
14

Introduzione

L'Italia è piena di piccoli paesi che vale la pena visitare almeno una volta nella propria vita. La caratteristica principale è che ancora si può respirare l'aria e il sapore dei tipici paesini medievali, arroccati su colline e che conservano ancora la loro fisionomia originaria. In questa guida vedremo come visitare Via Portici Maggiore a Bressanone, nella provincia di Bolzano (Trentino Alto Adige). Saranno approfonditi anche alcuni aspetti della cittadina, tra i quali quelli riguardanti la famosa cerchia muraria medievale e le diverse architetture militari presenti. Di seguito verranno esposte le diverse tematiche in modo più dettagliato. Vediamo quindi come visitare Via Portici Maggiore a Bressanone attraverso i pochi e semplici passaggi di questa guida. Mettiamoci in viaggio.

24

Iniziamo con la cittadina e con gli aspetti della cerchia muraria medievale. Attorno al centro di Bressanone si eleva una cinta muraria risalente al X secolo d. C. A livello planimetrico la zona sud era caratterizzata dagli edifici ecclesiastici, mentre quella nord dal complesso cittadino, formando un quadrilatero con attorno torrioni difensivi. Tre porte permettevano il passaggio all'interno delle mura, dopo l'attraversamento di un fossato ricolmo d'acqua.

34

La città di Bressanone è stata da sempre di importanza strategica, dal momento in cui dovette difendersi dalle invasione delle truppe napoleoniche. Così dal 1945 sorsero diversi manufatti militari, come le numerose caserme della brigata alpina "Tridentina". Dal 2002 tutte le caserme presenti hanno chiuso, passando sotto la proprietà della provincia di Bolzano, in cambio di nuovi alloggi per l'esercito italiano.

Continua la lettura
44

Una delle vie caratteristiche e più belle della cittadina medievale è la via dei Portici Maggiori, nei pressi del Duomo con la relativa piazza annessa. Una curiosità è la statua lignea cinquecentesca collocata sull'angolo al primo piano dell'edificio al n.2 della via; la tradizione vuole che questo uomo selvaggio con tre teste (due delle quali aggiunte del XII secolo) sputasse monete. La via dei Portici Maggiori è fiancheggiata da svariate case di tipo nordico, con merlature e finestre sporgenti (bow windows). I negozi sotto i portici e la sequenza di prospetti colorati con le finestre sempre traboccanti di fiori, ne fanno un luogo suggestivo da visitare. La via termina nella piazza del Duomo, sulla quale prospetta la casa rinascimentale Pfaundler del XVI secolo, fusione di elementi nordici e rinascimentali, con belle inferriate in ferro battuto. Sul lato meridionale della stessa piazza si erge una colonna marmorea del 1909, raffigurante l'agnello quale stemma cittadino, mentre sul piedistallo è raffigurata la statua a grandezza naturale del vescovo Zaccaria nell'atto di benedizione della città.
Se ancora non sapete come passare il vostro prossimo weekend, allora è il caso di cominciare a pianificare un gita a Bressanone, dove potrete visitare dei luoghi bellissimi e ancora ricchi di storia, aumentando così il vostro bagaglio culturale. Vi auguro quindi buon viaggio e buon divertimento.
Alla prossima.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Europa

Come E Cosa Visitare Nella Val Sarentina E Nella Valle Dell'Isarco

Passare un weekend o anche una semplice giornata all'aria aperta può rappresentare un'attività davvero molto interessante e salutare. L'Italia è ricca di storia, ed esistono dei luoghi che sono ai più sconosciuti, ma invece andrebbero maggiormente...
Europa

Come visitare le Dolomiti, dall'Alpe di Siusi all'Alpe di Tires

Le Dolomiti sono un gruppo montuoso delle Alpi Orientali italiane comprese tra le province di Bolzano, Belluno, Trento e Pordenone. Denominate anche Monti Pallidi da un'antica leggenda, sono fortemente caratterizzate da uno specifico paesaggio "dolomitico"...
Italia

Itinerari del Trentino-Alto Adige

Il Trentino-Alto Adige è, senza alcun dubbio, una delle mete preferite dagli amanti degli sport invernali ed alpini. Questa regione italiana vanta, infatti, il maggior numero di piste di tutto l'arco alpino. Le discese numerose discese innevate del periodo...
Consigli di Viaggio

Come raggiungere il comune vesuviano di Portici

Portici è una piccola cittadina situata proprio sulla costa del golfo di Napoli, ai piedi del Vesuvio e per questo fa parte della cosi detta "Zona Rossa "e cioè zona più a rischio in caso di eruzione. È un centro con molte attrattive turistiche...
Consigli di Viaggio

I migliori mercatini di Natale in Europa

Arriva il Natale, la festa più bella dell'anno, piena di luci, decori, colori, suoni e melodie che uniscono le persone in un clima di condivisione e gioia. Ma il Natale è anche sinonimo di artigianato natalizio e allora vediamo il moltiplicarsi in tutta...
Europa

Come visitare Egna

Come visitare Egna, che è una bellissima cittadina italiana, appartenente alla bassa Atesina e situata a sud della città di Bolzano, in Trentino Alto Adige? La sua posizione le è stata favorevole sin dai tempi antichi, in campo commerciale, e dunque...
Consigli di Viaggio

I migliori locali notturni di Bolzano

Bolzano, città cosmopolita, capoluogo altoatesino dal volto Nord europeo e mediterraneo. Trovandosi ai confini con l'Austria ed essendone stata una provincia, è il connubio perfetto tra la cultura italiana e quella tedesca. Una volta era città di mecenati...
Italia

I mercatini di Natale più belli d'Italia

Ogni anno, nel periodo che precede il Natale, in molte città italiane si organizzano i così detti "mercatini di Natale" per la gioia di grandi e piccini. Molti di questi vengono presi letteralmente d'assalto, non solo dai residenti ma anche dai turisti,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.