Come visitare Vicenza e le ville palladiane del Veneto

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Se stai organizzando una vacanza in in Veneto, allora devi sicuramente visitare Vicenza e le ville palladiane disseminate in gran parte di questa regione. L'ideale di bellezza del periodo greco e romano ha influenzato notevolmente il grande architetto Andrea di Pietro della Gondola, conosciuto come Palladio, che negli anni di attività ha realizzato edifici pubblici e privati scenografici e di grande impatto. Un itinerario che tocchi queste località ha un interesse storico e culturale e può essere
organizzato in diversi modi, anche particolari, come il battello: in questa guida sarà spiegato come visitare i luoghi in cui ha lavorato il noto architetto.

26

Occorrente

  • Auto
  • Battello
36

Visitare

Il modo migliore per visitare il centro storico di Vicenza è fare una passeggiata a piedi tra gli edifici religiosi e i palazzi pubblici, molti dei quali sono stati costruiti da Andrea Palladio,architetto che ha realizzato strutture che riprendono le regole dell'antichità classica e si caratterizzano per l'armonia con cui si inseriscono nel paesaggio circostante. Tra le principali opere di questo artista ci sono la Basilica - che a dispetto del nome è un luogo destinato alle riunioni civili -, il teatro Olimpico e palazzo Chiericati in cui ha sede la Pinacoteca cittadina.

46

Visitare le ville di Palladio

Le province di Vicenza e Verona sono quelle in cui si trova la maggiore concentrazione di ville
progettate dal Palladio, ma anche a Venezia e Padova puoi trovare opere dell'architetto: queste testimonianze artistiche sono dislocate sia in contesto urbano che in campagna e per il loro notevole valore hanno ottenuto il riconoscimento di patrimonio dell'Unesco. Il modo più tradizionale di visitare tutti questi edifici è quello di usare la macchina, spostandosi nelle varie località venete: data la concentrazione di queste architetture ti consiglio di organizzare una serie di tappe suddivise in più giornate. Per esempio, dopo l'itinerario a Vicenza potresti raggiungere la Rotonda, posta su un colle nei pressi della città, caratterizzata da una sala centrale con cupola e altri ambienti quadrangolari; su ogni lato sono presenti dei porticati. Le soste successive potrebbero essere Villa Caldagno, diventata biblioteca civica, e Villa Thiene che oggi è la sede del municipio di Quinto vicentino. Per visitarle è necessario tenere conto degli orari e dei periodi di apertura; per i gruppi è richiesta la prenotazione.

Continua la lettura
56

Visitare in barca le ville palladiane

Se invece vuoi che il tuo tour in Veneto sia indimenticabile puoi optare per una visita in barca alle ville palladiane: per effettuare la navigazione lungo canali e corsi d'acqua nelle zone di Vicenza, Padova e Venezia puoi prenotare su siti che offrono questo servizio, come quello dei
Battelli del Brenta. Navigando potrai vedere alcuni dei 150 edifici residenziali presenti in tutta la regione che vengono spesso usati per eventi e manifestazioni o anche come strutture ricettive: online puoi trovare che i dettagli degli itinerari in battello, i programmi e le tariffe della navigazione.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Organizza un itinerario di più giorni per vedere molte delle ville palladiane
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Europa

Come visitare Le Ville Del Brenta

L'Italia è un paese ricco di posti stupendi da vedere, a volte sconosciuti, altre volte molto famosi ma che ancora non sono stati visitati. Vale la pena, almeno una volta nella vita organizzare un viaggio o un weekend diverso dal solito e recarsi in...
Europa

Come visitare Il Vicentino E I Sette Comuni

L'Italia offre sempre paesaggi da scoprire e visitare. L'altopiano di Asiago rientra, senza dubbio, tra questi. Questo itinerario parte da Vicenza e toccherà Longara, Costozza, Brendola, Montecchio, Maggiore, Trissino, Schio, Lusiana, Breganze, Sarcedo...
Europa

Come visitare Verona

Per gli appassionati dei viaggi nel nord Italia una regione molto interessante è il Veneto. Il Veneto è una regione molto visitata sia durante la stagione invernale e sia durante la stagione estiva grazie alle sue città ricche di arte, di storia...
Europa

Come visitare Legnago

In questa guida ci soffermeremo sulla descrizione di Legnago, un piccolo comune di circa 25000 abitanti situato in provincia di Verona, nella regione Veneto. È una località molto elegante, ricca di storia e antiche tradizioni. Legnago è un piccolo...
Europa

Come e perché visitare la Marmolada

La Marmolada, nota anche come "la regina delle Dolomiti", è un gruppo montuoso delle Alpi e si trova tra il Veneto nella provincia di Belluno e il Trentino Alto Adige nella provincia di Trento. Esso è il gruppo più alto delle Dolomiti. Nella seguente...
Europa

Come visitare Sarmede

Una delle principali zone del trevigiano che meritano di essere visitate durante una breve vacanza, è sicuramente Sarmede. Si tratta di un comune in provincia di Treviso che ospita all'incirca tremila abitanti, uno dei posti più belli del Veneto, essenzialmente...
Europa

Come visitare Bagheria

Se intendete fare un viaggio in Sicilia, tra le tante splendide mete da visitare rientra sicuramente Bagheria. Si tratta di una splendida cittadina situata tra il golfo di Palermo ed il golfo di Termini Imerese. Nel visitare Bagheria avrete la possibilità...
Europa

Come visitare Tolosa

La Francia è un paese bellissimo e pieno di cose meravigliose da vedere, luoghi particolari in cui si può respirare ancora un'aria medievale. È un paese visitato ogni anno da migliaia di persone e che potrebbe essere meta sicura per un viaggio futuro....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.