Come vivere e lavorare in Spagna

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

All'interno della presente guida andremo a occuparci della tematica del lavoro. Lo faremo uscendo dai confini nazionali, e dando uno sguardo a livello continentale, concentrandoci sulla Spagna. Infatti, come abbiamo indicato anche nel titolo che contraddistingue questa guida, ora andremo a darvi qualche buona informazione su Come vivere e lavorare in Spagna. Non perdiamo tempo e, all'interno dei prossimi quattro passi, proviamo ad analizzare bene la tematica.
Al giorno d'oggi quasi tutti cerchiamo una meta fissa dove stabilire il nostro futuro con la finalità di equilibrare la nostra esistenza, magari devastata da problemi ed angosce. I giovani di oggi sono sempre più preoccupati e sono costretti a guardare all'estero per avere maggiore protezione e valutazione dei loro impegni. Non sarebbe neanche male ricominciare una nuova vita totalmente daccapo! Fortunatamente esistono ancora certi luoghi, come la Spagna, che sono vicini e non deludono chi non vuole spostarsi troppo e allo stesso tempo rendono più piacevole anche la permanenza visto la notevole vicinanza culturale e territoriale che vanta questo territorio. Perciò non sarà difficile ambientarsi in un mondo forse già risaputo, né tanto meno lo sarà ricorrendo a delle conoscenze effettive che bisogna avere prima di avventurarsi in un'impresa qualunque.

26

Concentratevi sui centri minori

Come abbiamo appena accennato lungo il passo che è andato a introdurre la nostra tematica, ora andremo a spiegarvi Come vivere e lavorare in Spagna.
Partirei, prima di tutto, da un consiglio molto semplice: evitate di fossilizzarvi esclusivamente sulle due grandi città spagnole, ovvero Barcellona e Madrid, e guardate oltre. Infatti, le due città che abbiamo appena menzionato hanno una concentrazione di richieste lavorative davvero pesante, e questo andrebbe a limitare le vostre opportunità, considerando anche l'alta disoccupazione presente, oggi, nello Stato spagnolo.
Una volta messe da parte le due grandi città, potrete concentrarvi sugli agglomerati minori, dove avrete più opportunità di collocarvi anche a livello lavorativo. Ciò significa che, in presenza di determinate competenze, avrete l'opportunità di spiccare rispetto ad altri pretendenti. Ad esempio, in queste zone puoi puntare se sei un esperto in qualche settore (ad esempio molto richiesto è l'impiego di tecnico). Chi desidera invece spostarsi con il solo coraggio delle proprie forze può optare per il mondo dell 'arte culinaria. Diversi sono gli emigrati che hanno fatto fortuna aprendo una propria attività. Ti consiglio estremamente di puntare a qualcosa di caratteristico della città o del territorio da cui provieni. La Spagna è inoltre una meta rinomata per il turismo, il settore terziario, nonostante tutto continua a registrare una forte crescita. Se hai un elevato spirito di avventura, i titoli scolastici adeguati ed una conoscenza buona di qualche lingua straniera, ti suggerisco di fare la guida turistica. In questo caso, sarebbe perfetto che tu organizzarsi dei giri turisti originali, fuori dal comune e soprattutto diversi dai soliti itinerari. Ad esempio, un campeggio nel deserto di Tabernas mostrando ai turisti i paesaggi più suggestivi, i luoghi dove sono stati girati i film più famosi di Sergio Leone e far conoscere la vegetazione del luogo.

36

La vita in Spagna

Una volta trovato un impiego effettivo non risulterà difficile mantenere il proprio stile di vita. Primo perché la Spagna, come risaputo, non è un paese particolarmente caro, secondo perché ciò ti permetterà di condurre uno stile di vita più agiato. La percezione di uno stipendio medio attualmente permette di poter ottenere una auto privata e un affitto di una casa. Il posto autoè garantito se si abita in luoghi poco affollati, e gli affitti calano nelle zone prese poco d'assalto dai turisti. La spesa media riguardo il cibo non dovrebbe pesare molto su uno stipendio di un lavoratore medio, il resto può essere speso in divertimenti, le cui tipologie sono infinite, visto che questo è il paese del divertimento per eccellenza. Teatri, club privati, bar di tapas, discoteche, cinema, ristoranti, spa e negozi aperti fino a tardi possono accogliere tutti i nottambuli. In modo particolare, in Spagna esiste una vera cultura del divertimento che si serve di numerose feste in piazza o di associazioni, in questo caso la partecipazione richiesta agli eventi sarà gratuita. Coniugare arte e cultura in questi incontri formali è una caratteristica del popolo spagnolo. Infine la popolazione possiede un elevato grado di accoglienza e di predisposizione mentale nei confronti dello straniero. Gli spagnoli sono particolarmente vivaci, giocherelloni, amano stare allo scherzo e si trovano bene con gli emigranti poiché riconoscono in essi la vera natura del loro stesso popolo.

Continua la lettura
46

La zona meridionale

Il sud della Spagna è il territorio che potrebbe generare disagi e difficoltà ad un emigrante. La prima motivazione di malcontento potrebbe essere il clima. Gli inverni sono nella norma ma le estati sono particolarmente torride ed afose. La seconda causa è il tenore di vita. La parte meridionale del territorio spagnolo è devastata da problemi di ordine interno e riscontra molte problematiche di tipo lavorativo, per questo ti raccomando di evitare questa zona. Le isole sono altrettanto scomode ma offrono canali di impiego interessanti soprattutto nel campo del turismo, della ristorazione e dell'artigianato. La zona di Murcia offre molte possibilità a seconda della disponibilità di chi si accinge a spingersi in Spagna per determinare un cambiamento poco radicale del proprio stile di vita. Infatti, devi tenere presente che nonostante la volontà di assumere nuovo personale, le possibilità di un impiego fisso sono molto limitate e la paga eguaglia poco o più la retribuzione italiana. Ammesso che si riesca a trovare impiego i migliori metodi per continuare a mantenerlo sono la conoscenza della lingua e la professionalità. Senza il primo presupposto ti sarà impossibile continuare a scalare il mondo del lavoro spagnolo. La mancata conoscenza dell'idioma locale ti preclude anche una mancata comunicazione quotidiana. L'80% degli spagnoli non è a conoscenza perfetta dell'inglese. In più se ti rechi in zone al confine con il Portogallo o con la Francia, ma anche in altre zone che non siano l'Andalucìa o la Castilla è necessario che tu conosca anche la seconda parlata locale poiché quest'ultima non è solo un dialetto ma compare scritta anche nei cartelli pubblicitari, stradali, nelle televisioni, ecc...

56

L'integrazione

A condizione che si rispettino le condizioni classiche della cultura spagnola interna e le varie tradizioni, non avrete nessuna difficoltà a integrarvi all'interno della loro società. Sarà fondamentale iniziare fin da subito un'attività personale di conoscenze, relazioni sociali, politiche che ti integrino nel tessuto sociale. Fare amicizie frequentando, oltre al posto di lavoro, palestre, biblioteche, club, parchi e quant'altro in modo continuo e costante è un ottimo modo per agire.
Eccovi un link interessante sul tema: http://www.viviallestero.com/offertelavoro/spagna.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Questa nazione è molto vicina alla nostra cultura
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Europa

10 cose da vedere a Madrid

La Spagna è un paese molto vivace, dalle mille sfaccettature. Ogni angolo di questo fervente paese nasconde qualcosa di unico e interessante. Sicuramente, una delle città assolutamente da visitare è la capitale, Madrid. Situata al centro della Spagna,...
Sudamerica

Bolivia: usanze e costumi

La Bolivia, paese sudamericano privo di uno sbocco sul mare, è un luogo dalla cultura e dalle tradizioni multiformi: porta ancora le tracce del suo passato coloniale, e in questi anno sta riappropriandosi sempre di più delle sue antiche radici. Conoscere...
Europa

Come visitare Plaza de Puerta del Sol a Madrid

Nella guida che andremo a sviluppare nei passi che seguiranno, ci andremo a occupare di turismo e, nello specifico, della Spagna. Infatti, come avrete potuto comprendere facilmente tramite la lettura del titolo che va ad accompagnare questa guida, ora...
Europa

Guida ai locali notturni di Barcellona

Forse, la città di Barcellona, è considerata la meta europea principale per il divertimento. Considerando i numerosi locali, tra discoteche, bar, pub, si può affermare che la città spagnola è una delle città europee con una vita notturna più svilupata....
Oceania

Le isole più belle della Micronesia

Il termine "Micronesia" è stato creato dall'ammiraglio ed esploratore francese Jules Dumont d'Urville nel 1830, il suo significato deriva dal greco antico e significa "piccole isole". La Micronesia è una delle diverse macroregioni in cui è suddivisa...
Consigli di Viaggio

Le mete ideali per una vacanza di coppia

Se la vostra grande passione è viaggiare e il vostro più fedele compagno di avventure è la vostra dolce metà, oltre a dovervi ritenere molto fortunati, avrete anche bisogno di una rapida guida su quelle che possono essere le mete ideali per una fantastica...
Africa

Guinea Equatoriale: usi e costumi

La Guinea Equatoriale è uno Stato africano non molto noto ma in cui abbiamo veramente una varietà numerosa di usi e costumi grazie alle differenti culture che la abitano, popolazioni originari dei territori dell’Africa Sub-Sahariana Occidentale. La...
Asia

Guam: usanze e costumi

L'isola di Guam è ancora poco conosciuta, come pure usanze e costumi dei Chamorro, popolazione che si stabilì qui circa 3.500 anni fa. Essa si trova nel Pacifico occidentale, è circondata dalle cosiddette barriere coralline ed è la più grande dell'Arcipelago...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.