Cosa vedere a Leggiuno

tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

In provincia di Varese, Leggiuno si affaccia sul Lago Maggiore, a capo della Pieve. Località turistica, regala agli appassionati di mountain bike sentieri boschivi suggestivi. Suscita interesse per il famoso Eremo di Santa Caterina, nonché per le bellezze architettoniche in stile romanico e con particolari dell'età medievale. Per delle vacanze all'insegna del divertimento e del relax, prenota il tuo viaggio. Lasciati incantare dalle attrattive storiche e dalle caratteristiche culturali. Non sai cosa vedere? Niente paura. Eccoti un pratico tutorial che descrive Leggiuno nel dettaglio.

27

Occorrente

  • Abbigliamento comodo
  • macchina fotografica
  • Mountain bike
37

Leggiuno è un piccolo paese lombardo noto per la sua posizione molto suggestiva, ma anche per i monumenti ed i luoghi di interesse. La Chiesa dei SS. Primo e Feliciano, ad esempio, risale al IX secolo e custodisce le reliquie dei Santi, dono di Papa Sergio II. La Chiesa, costruita su un tempio pagano, è in stile romanico e sul sagrato raccoglie are ed epigrafi medievali. Da ricordare anche le chiese di Santo Stefano (patrono di Leggiuno); di Santa Maria Assunta e del Cuore Immacolato di Maria (anni '50). Gli amanti della natura, potranno percorrere suggestivi sentieri boschivi.

47

Il centro del paese si affaccia nell'entroterra e comprende diverse frazioni come Arolo, Sasso Moro, Reno, Bosco, Mirasole ed altre. In particolare, nella frazione di Reno puoi visitare il famoso Eremo di Santa Caterina del Sasso. Suggestivo ed unico offre un panorama incantevole. Perla di Leggiuno è immagine dello stemma comunale. Fortemente voluto da Alberto Besozzi, risale alla seconda metà del 1100 d. C. Il ricco mercante trovandosi in un naufragio, si affidò a Santa Caterina d'Alessandria. Si salvò aggrappandosi proprio allo strapiombo di roccia dove oggi sorge l'Eremo. Qui si ritirò da eremita.

Continua la lettura
57

Per visitare l'Eremo a Leggiuno potrai scegliere due opzioni: terra oppure lago. Nel primo caso potrai raggiungerlo affrontando una lunga scalinata. Questa scende dal centro di Leggiuno fino al Lago. Nel secondo caso, l'arrivo sarà sicuramente più sorprendente: dal battello avrai una visione a 360° della natura circostante. Dal 2010, inoltre, puoi arrivare allo sperone tramite un ascensore scavato nella roccia. Questo sistema innovativo ti accompagnerà dal parcheggio del paese all'Eremo. Questa favolosa attrattiva di Leggiuno è ricca di storia, leggende e miracoli. A tal proposito, si narra che nel 1195 Alberto Besozzi salvò Leggiuno dalla peste. Dopo la sua morte, venne seppellito accanto alla Cappella di Santa Caterina. In seguito, venne proclamato Beato.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Organizza le tue giornate al meglio. Pertanto, dedica un giorno alla natura, un giorno alle attrattive architettoniche e qualche altro giorno al divertimento, al relax ed allo shopping
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Europa

Come visitare Scicli, Donnalucata e dintorni

Nella semplicissima e pratica guida che segue, vi spiegheremo come visitare Scicli, Donnalucata e dintorni. Tutti posti sicuramente unici e meravigliosi per vivere una favolosa ed indimenticabile vacanza estiva, o per una luna di miele rilassante in...
Europa

Come visitare Salò

Spesso si ha la necessità di prendere una pausa dal lavoro e dalle tante abitudini frenetiche svolte ogni giorno, però si sa che per rilassarsi davvero è bene scegliere una meta e partire insieme ad amici o parenti. In questo caso la meta risulta essere...
Europa

Come visitare Marradi

Marradi è un piccolo paesino della Toscana, in provincia di Firenze. Ricco di fascino, si trova tra il verde incontaminato dell'Appenino Tosco-Emiliano e le acque del fiume Lamone. Conta circa 3000 abitanti, tutti molto calorosi ed ospitali. Meta ideale...
Europa

Come visitare le frazioni più vicine a Caserta

L'Italia è un paese ricco di storia e di paesi ancora dal tipico sapore storico, che conservano in loro molte caratteristiche immutate nel tempo. La Campania è una di esse, ed è una delle regioni più visitate ed apprezzate sia da turisti che dagli...
Europa

Come visitare Castiglion Fiorentino

Castiglion Fiorentino è una città medievale situata in provincia di Arezzo, nei pressi di Cortona. È un luogo piuttosto popoloso ed è stato la scenografia delle scene iniziali di un film notissimo: "La vita è bella". Ricco di chiese medioevali, rovine...
Italia

10 località da non perdere in Umbria

L'Umbria è una delle più belle regioni italiane, posta nel centro Italia offre numerosi luoghi dalla bellezza straordinaria e numerose località di interesse archeologico, artistico e storico. Tuttavia, in Umbria si scoprono anche silenziose oasi di...
Italia

Abruzzo: itinerari

Se siamo alla ricerca di posti splendidi per organizzare una gita fuori porta o una vacanza, in Italia avremo solo l'imbarazzo della scelta. Nel nostro paese, infatti, sono presenti un infinità di luoghi magnifici sia per gli appassionati dell'arte,...
Europa

Come visitare i vulcani di Olot in Spagna

Viaggiare è una delle esperienze più emozionanti della vita. Il nostro pianeta è una continua sorpresa ed offre un'infinità di siti appassionanti e coinvolgenti. È il caso dei vulcani di Olot in Spagna, situati in una vasta zona, che si estende tra...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.