Cosa visitare a Varsavia

Tramite: O2O 20/04/2017
Difficoltà: media
15

Introduzione

Elegante, un vero e proprio salotto a cielo aperto: è Varsavia, la bellissima capitale della Polonia.
Città d'arte e ricca di storia, Varsavia è rinata dalle macerie della seconda guerra mondiale, rispolverando e riportando in vita lo splendore del vecchio centro storico, anche grazie alle vedute del Canaletto, che hanno permesso di ricostruirlo fedelmente. Meta perfetta per un weekend romantico o per una vacanza culturale con la famiglia, offre tantissimi luoghi di interesse. Ecco cosa visitare.

25

Prima tappa: la Città Vecchia e il Castello Reale

Il nostro percorso inizia proprio dalla meravigliosa Città Vecchia (Stare Miasto in polacco), la parte più antica della città che dal 1980 è stato inserita tra i Patrimoni dell'Umanità dell'Unesco.
Un piccolo mondo antico fatto di eleganti palazzi rinascimentali, stradine, case colorate e gallerie d'arte. Al centro della città vecchia sorge la Piazza del Mercato (Rynek Starego Miasta) con la statua della Sirenetta di Varsavia.
Passeggiando lungo la Strada Reale, raggiungiamo la Piazza del Castello Reale, nella quale c'è la famosa Colonna di Sigismondo III, il re polacco che nel 1596 spostò la capitale da Cracovia a Varsavia. Il Castello, le cui origini risalgono al XIV secolo, merita sicuramente una visita. Al suo interno, è possibile ammirare diverse collezioni d'arte tra cui, in particolare, dei dipinti di Rembrandt.
La città è anche ricca di parchi. In una bella giornata di sole, vale la pena visitare il rigoglioso e affascinante Parco dei Bagni Reali.

35

Musei e luoghi culturali

In bilico tra antico e moderno, Varsavia offre una vivida scena artistica. Tra i luoghi di interesse, suggeriamo il Palazzo della Cultura e della Scienza, perfetto esempio di architettura socialista, situato nella parte nuova della città, con un ricco calendario di appuntamenti culturali.
Da visitare anche il Museo della Storia degli Ebrei Polacchi Polin, situato a Muranów, al centro dell'ex quartiere ebraico.
Per gli appassionati d'arte moderna e d'avanguardia, la Galleria d'Arte Moderna, la più importante di tutta la Polonia, e la sua galleria gemella Zacchera, sono delle tappe imperdibili.
Per una gita fuori porta, consigliamo di visitare il Palazzo Wilanów, conosciuto come la "Piccola Versailles", circondato da un meraviglioso giardino all'inglese.

Continua la lettura
45

Il quartiere Praga

Sulla riva est del fiume Vistola, che attraversa la città, sorge il quartiere Praga. Un tempo zona degradata e ribelle, oggi è un'area dallo spirito bohémien in continua evoluzione, in cui negli ultimi anni sono nate gallerie indipendenti, musei e fervide attività underground come il Ceylon Bazaar, affascinante tappa di un itinerario alternativo.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Europa

Varsavia: 5 luoghi da visitare

Varsavia è la capitale della Polonia e il suo nome ha un'origine davvero molto particolare. Nasce, infatti, dall'unione dei nomi di due innamorati Wars, un giovane pescatore e Sawa, una bellissima sirena; il loro amore impossibile nacque lungo le rive...
Europa

Come visitare Varsavia

Capitale della Polonia, situata nel cuore dell'Europa dell'Est, questa magnifica città piena di storia millenaria e cultura come le grandi europee, fa da spola tra l'antico e il contemporaneo. Il nucleo più antico della città sorge su un terrazzo fluviale...
Europa

Come organizzare un tour letterario a Varsavia

Come organizzare un tour letterario a Varsavia? Ecco i luoghi da non perdere! Varsavia è una meta assolutamente imperdibile per coloro che sono amanti dell'arte e della letteratura. È possibile assaporare il vero gusto di Varsavia scoprendo quelli che...
Europa

Dove e cosa mangiare a Varsavia

Varsavia è una città ricca di storia e di tradizioni. Oltre ad ammirarne le meraviglie architettoniche e urbane, propone una cucina tradizionale originale e tutta da gustare. Si basa su antichi sapori con più fresche pietanze moderne, in linea con...
Europa

Dieci cose da vedere a Varsavia

Hai deciso di andare in vacanza in una delle più belle città Europee, cioè Varsavia, in Polonia? Le cose da vedere a Varsavia, sono tantissime, ma in questo articolo scriverò, le 10 cose che non devi assolutamente perdere, se vai in vacanza, in questa...
Europa

I migliori ristoranti di Varsavia

Conoscere la cucina di un posto non vuol dire scoprire solo il gusto gastronomico di un popolo ma la cultura, l'economia, la religione di una nazione. La cucina polacca è frutto di cambiamenti storici e di invasioni. Il risultato è un'interpretazione...
Europa

Come visitare la Polonia in 8 giorni

La Polonia potrebbe sembrare una destinazione insolita per una vacanza, ma questi luoghi, dalla bellezza discreta, non mancheranno di affascinarci e stupirci. Paese dalla storia spesso altalenante, è ricco di cultura ed eleganza, pur non dimenticando...
Europa

Guida: tour della Polonia in 10 giorni

Guida: Tour della Polonia in 10 giorni. La Polonia è uno dei Paesi più affascinanti d'Europa per la sua cultura particolare e per le bellezze architettoniche. Il momento ideale per visitare la Polonia è sicuramente quello primaverile ed estivo, in...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.