Cosa visitare nelle Langhe

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

La regione delle Langhe si estende tra le provincie di Cuneo ed Asti ed è rinomata in tutto il mondo per la sua prestigiosa produzione vinicola, la quale richiama ogni anno numerosi visitatori, sia dall'Italia che dall'Estero. Qui si producono alcuni dei vini più pregiati al mondo, tra cui il Barolo, il Barbera, il Dolcetto, il Nebbiolo, il Barbaresco, il Moscato. Non a caso, chi viene in queste zone lo fa in particolare per degustare i pregiati prodotti locali tra cui spiccano anche la nocciola tonda gentile delle Langhe ed il Tartufo bianco di Alba. Oltre ai tour eno-gastronomici ci sono però molte altre attrattive da visitare, dunque cosa vedere nelle Langhe? Questa breve guida vi condurrà nei luoghi più interessati di questa regione storica, ricca di piccoli borghi medioevali circondati da ettari di vigneti.

26

Alba

In un itinerario nelle Langhe non può mancare una visita alla città di Alba, soprattutto per gli amanti del buon vino dato che si tratta della patria di vini DOC quali Barbera, Dolcetto, Moscato, Nebbiolo e Barbaresco. Cosa vedere in quello che viene considerato come il centro culturale ed economico delle Langhe? La vostra visita comincerà naturalmente dal centro storico, dunque da Piazza Risorgimento in cui trovano collocazione la spettacolare cattedrale in stile tardo-gotico ed il Palazzo del Comune. Alba era in passato chiamata la città delle cento torri. Oggi ne rimangono molte di meno (più o meno una ventina), la maggior parte delle quali difficilmente visibili perché inglobate in altre costruzioni. Il momento migliore per un soggiorno ad Alba è l'autunno, il periodo della raccolta dei tartufi. La gastronomia è infatti un altro fiore all'occhiello di questa città dunque non perdetevi un piatto a base di questo pregiato ingrediente.

36

Monforte d'Alba

Un altro luogo da vedere nella regione delle Langhe è sicuramente Monforte d'Alba, dallo splendido centro storico medioevale che un tempo era interamente circondato dalle mura del castello. Il borgo ha un aspetto davvero singolare dato che le abitazioni sono in gran parte arroccate lungo le pendici un colle piuttosto ripido. Il centro di Monteforte è rinomato in particolare per l'Auditorium Horszowski, un anfiteatro di origine naturale dove si gode di un'acustica perfetta grazie all'inclinazione del terreno circostante. In questo auditorium vengono tutt'ora organizzati concerti di rilievo ed importanti rappresentazioni teatrali.

Continua la lettura
46

Cherasco

Cherasco è un piccolo centro rinomato in particolare per le sue botteghe di artigianato locale (soprattutto in legno) e per i centri di restauro ed antiquariato, attività, questa, che raggiunge il culmine durante il Mercato dell'Antiquariato e del Collezionismo che viene organizzato tre volte all'anno nel centro della città e che richiama numerosi visitatori. Molti sono i luoghi di interesse del paese: la torre del municipio, le Chiese di S. Pietro, di S. Martino e di Sant'Agostino, il Palazzo Salmatoris, teatro di numerosi eventi significativi nella storia della città. Se vi recate in questa graziosa cittadina non potrete non assaggiare i rinomati Baci di Cherasco, deliziosi cioccolatini preparati con cioccolato fondente e nocciole tonde gentili del Piemonte in modo rigorosamente artigianale.

56

Dogliani

La cittadina di Dogliani è un'altra tappa importante nel nostro itinerario nelle Langhe, soprattutto per gli appassionati di vini dato che si tratta della patria del Dolcetto. La parte alta del paese si erge intorno a quel che resta del castello. Da visitare la Chiesa Parrocchiale dei Santi Quirico e Paolo, al cui interno potrete osservare tele e statue di grande valore artistico, e la Confraternita dei Battuti, in stile barocco. Cercate di capitare da queste parti di martedì, quando viene allestito il settimanale mercato cittadino dove poter trovare il meglio dei prodotti agricoli della zona. Da segnalare infine anche la biblioteca civica dedicata ad Einaudi, che ospita tutt'ora eventi culturali di grande rilevanza.

66

Neive

Infine, un itinerario nelle Langhe non può dirsi completo senza una visita a Neive, annoverato a ragione tra i borghi più belli d'Italia. Da qui si può godere di una delle vedute più spettacolari di tutte le Langhe, soprattutto quando il paesaggio si tinge dei colori intensi dell'autunno. La cittadina è suddivisa in due parti, quella alta, di origine medioevale, rimasta tutt'ora praticamente intatta e ricca di palazzi storici, e quella bassa, di costruzione più recente. La maggior parte dei visitatori che si reca a Neive lo fa per le sue prestigiose cantine in cui è possibile degustare alcuni dei più rinomati vini a livello internazionale, tra cui il Barbera, il Barbaresco, il Dolcetto ed il Moscato (non a caso Neive è soprannominata "la terra dei quattro vini").

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Consigli di Viaggio

Come e perchè visitare il Deutsches Museum di Munchen

Se trascorrerete le vostre prossime vacanze a Munchen, allora meta imperdibile è il Deutsches Museum. È il più grande museo al mondo di scienza e tecnologia. Ogni anno attira milioni di visitatori. Infatti ha ben 28 .000 oggetti riguardanti la tecnologia...
Consigli di Viaggio

Come e perchè visitare Foligno

Foligno è la terza città umbra, tra Perugia ed Assisi. Industriosa e moderna, conta circa 57.000 abitanti. Prevalentemente in pianura, si può visitare sia a piedi che in bicicletta. Come e perché trascorrere le vacanze a Foligno? Perché è il più...
Consigli di Viaggio

Texas: le migliori città da visitare

Quando si pensa al Texas ci vengono in mente subito due immagini: la prima è senz'altro Clint Eastwood da giovane, bellissimo, quando recitava nei famosissimi film appartenenti al genere spaghetti - western. La seconda è la Route 66 la lunghissima strada...
Consigli di Viaggio

Arizona: le migliori città da visitare

L' Arizona è uno degli stati tra i più importanti degli Stati Uniti d'America e inoltre fa parte anche degli stati sud-occidentali. Sono numerose le città che fanno parte di questo stato, tra le migliori possiamo trovare le città di Phoenix, Tucson...
Consigli di Viaggio

Come visitare Venezia in un giorno

Venezia è una delle più belle città del mondo, città d'arte di grande valore culturale dal fascino impareggiabile. Venezia richiama il ricordo della mitica città di Atlantide sommersa. Con la differenza che Venezia è la città che affiora dalle...
Consigli di Viaggio

Come visitare i monumenti più importanti di Modena

Modena è una città molto sviluppata che si trova nella regione dell'Emilia Romagna. È una città dove è possibile visitare molti monumenti importanti, in quanto si trovano molti edifici ricchi di storia. Tra l'altro questa fantastica città gode di...
Consigli di Viaggio

Come visitare L'Andalusia In Una Settimana

L'Andalusia si trova al sud della Spagna ed è una zona colma di turisti per motivi ben precisi: innanzitutto, essa è la culla del flamenco, delle feste e delle grandi culture. Questa regione è un enorme museo di patrimoni culturali, infatti, in essa...
Consigli di Viaggio

10 buoni motivi per visitare un orto botanico

I luoghi da visitare quando si ha del tempo libero a disposizione possono essere davvero tanti, ognuno ha quindi l'imbarazzo della scelta. Quello che però vogliamo offrire in tale guida, è un elenco di 10 buoni motivi per visitare un orto botanico....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.