Cosigli per visitare il Gran Sasso

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Il Gran Sasso è il massiccio più elevato del Centro Italia. Offre scenari di suggestiva bellezza, non molto diversi da quelli delle Dolomiti. Vale quindi decisamente una visita! Il Gran Sasso è facilmente raggiungibile mediante la moderna Autostrada dei Parchi. Consiglio a chi proviene dall'autostrada A14 (Adriatica) di prendere lo svincolo nei pressi dell'uscita Teramo-Giulianova.
Vediamo allora alcuni cosigli per visitare al meglio questa meraviglia naturale! Siete pronti con scarpe comode, pranzo al sacco e borraccia? Andiamo a visitare il Gran Sasso!

25

Occorrente

  • macchina, mappa, navigatore, scarpe comode, abbigliamento a strati
35

L'arrivo

Possiamo iniziare la visita uscendo dall'autstrada a Teramo. Non può mancare una visita alla graziosa città abruzzese, situata proprio alle falde del Gran Sasso. Da qui proseguite per Montorio al Vomano e percorrete le gole scavate dal fiume Vomano, fino alla confluenza di quest'ultimo nel Rio Arno. Questo torrente scende proprio dal Massiccio del Gran Sasso. I fiumi sono molto freddi, prestate quindi grande attenzione. Niente bagni!

45

La salita

Inizamo ora la salita! Sulla strada per arrivare in cima al Corno Grande incontrerete il piccolo ghiacciaio del Calderone. Il Calderone rappresenta il sistema glaciale più a sud di tutto il continente europeo ed è assolutamente da visitare. Purtroppo il riscaldamento globale sta influenzando anche questo sistema e vi farà davvero riflettere. Per chi non ama le scalate e vuole restare a Prati di Tivo, è possibile optare per una visita alla Madonnina (raggiungibile a piedi o con gli impianti di risalita). Da qui si può godere di un meraviglioso panorama: dall'Adriatico fino alla sommità del Gran Sasso. Se volete, potete poi prendere nuovamente l'Autostrata dei Parchi e, dopo aver attraversato il traforo, del Gran Sasso, giungere alla cittadina di Assergi. Da qui è vivamente consigliabile visitare la funivia del Gran Sasso, che offre un panorama impressionante su gran parte del massiccio montuoso del Gran Sasso.

Continua la lettura
55

Le vicinanze

Dal qui potete percorrere una tortuosa strada che conduce al meraviglioso paesino di Pietracamela, su uno sperone roccioso. Subito dopo si giunge a Prati di Tivo, ai piedi del Corno Piccolo, con i suoi famosi impianti di risalita. Se avete tempo, potete programmare una scalata proprio del Corno Piccolo, ma non è facilmente percorribile da tutti. In alcuni tratti, infatti, ci sono pareti rocciose piuttosto scoscese e il sentiero diventa duro. Percorretela quindi solo se siete abbastanza esperti. Altrimenti meglio la scalata al Corno Grande, la cui vetta (2914 metri) è raggiungibile da tutti mediante la "direttissima", un sentiero che permette di arrivare in cima in poche ore. È adatto anche ai bambini e ai meno giovani. Non ci resta quindi che augurarvi una splendida gita fuori porta. Evviva la natura ed evviva il Gran Sasso!

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Italia

Abruzzo: come muoversi e cosa visitare

Malgrado molto italiani preferiscono optare territori esteri come mete turistiche, la nostra Italia offre numerose bellezze naturali, artistiche, culturali ed architettoniche che meritano maggiore interesse. L'Italia è una terra assolutamente da visitare,...
Italia

Matera: come organizzare una vacanza

Nel nostro paese ci sono numerose città da visitare ricche di cultura e panorami mozzafiato che vi garantiranno una vacanza indimenticabile. Uno dei luoghi più belli da visitare è sicuramente Matera. Capoluogo della Basilicata, Matera è una città...
Italia

I 10 migliori borghi medievali dell'Abruzzo

L'Abruzzo, recentemente colpita dai tragici terremoti che hanno intaccato parte delle bellezze storiche di cui è ricco, è una regione italiana del centro-sud, che si estende dall'Appennino al mare Adriatico, con un territorio prevalentemente montuoso.Sono...
Consigli di Viaggio

Basilicata: come muoversi e cosa visitare

La Basilicata è una regione che conta solo 570 mila abitanti e proprio per il fatto che non ci sono grandi città all'interno del suo territorio, viene spesso sottovalutata sia a livello economico che turistico. Ma è proprio sotto quest'ultimo aspetto...
Consigli di Viaggio

10 idee per le escursioni in montagna

Da sempre il popolo dei vacanzieri si divide nettamente in due fazioni: da una parte ci sono gli amanti del mare e dall'altra quelli della montagna. Chi ama fare trekking ama anche sperimentare sentieri sempre diversi, per scoprire nuovi scorci paesaggistici...
Italia

Matera e i suoi Sassi

Matera è conosciuta come la città dei sassi ed è stata nominata patrimonio dell'umanità nel 1993. Oltre ad essere il capoluogo della Basilicata, una regione del meridione che può vantare sia mare che montagna, Matera è stata anche il set del famosissimo...
Europa

Cosa vedere a Leggiuno

In provincia di Varese, Leggiuno si affaccia sul Lago Maggiore, a capo della Pieve. Località turistica, regala agli appassionati di mountain bike sentieri boschivi suggestivi. Suscita interesse per il famoso Eremo di Santa Caterina, nonché per le bellezze...
Consigli di Viaggio

Guida ai parchi abruzzesi

Se state già pensando alle prossime vacanze, provate a dare uno sguardo a quante meraviglie ci offre la nostra cara amata Italia. L'Abruzzo, ad esempio, è una terra ricca di meraviglie naturali. Se scriviamo infatti la parola Abruzzo su qualsiasi motore...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.