Cracovia: 5 attrazioni da visitare

Tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Cracovia, situata nel sud della Polonia, è una delle città più antiche ed estese dello Stato. Cracovia vede la sua fondazione nell'Età del Ferro ed ebbe una gloriosa ascesa sino al 1609 quando Re Sigismondo III decise di spostare la capitale a Varsavia. È quindi una città ricca di storia e di arte, non è sempre stata in territorio polacco e questo l'ha portata a essere oggi una città cosmopolita nella quale vivono non solo polacchi ma anche tedeschi, sloveni, ebrei, russi e ucraini. È sede di una delle università più antiche d'Europa ed è una delle prime città iscritte nella lista dell'UNESCO. Ha ricevuto molti riconoscimenti come Capitale Europea della Cultura nel 2000, Città della Letteratura nel 2013, Città Europea dello Sport nel 2014 e ha ospitato la 31° Giornata Mondiale della Gioventù nel 2016.
Dal 1964 al 1978 ne fu vescovo Karol Wojtyła, futuro papa Giovanni Paolo II.
Perché dunque visitare Cracovia? Ecco in questa lista 5 attrazioni da visitare per chi ha poco tempo ma vuole comunque trarre il massimo da questa città.

27

Stare Miasto e Kazimierz

Stare Miasto, ovvero città vecchia è il cuore della città di Cracovia è oggi Patrimonio dell'UNESCO e raccoglie al suo interno edifici di diversi stili architettonici come il gotico, il rinascimentale e il barocco. Al centro della Città Vecchia vi è il Rynek ovvero la Piazza del Mercato con il suo famoso mercato dei tessuti e la Chiesa di Santa Maria, chiesa gotica del XIV secolo con le sue due torri di altezze differenti. Un tempo la Città Vecchia era circondata da una cinta muraria andata per lo più distrutta durante l'occupazione austriaca, ciò che ne rimane viene oggi utilizzato dagli artisti di strada per l'esposizione delle loro opere.
Vicino alla Città Vecchia vi è il quartiere chiamato Kazimierz, dal nome del suo fondatore, Re Casimiro il Grande, esso era originariamente una città a parte e solo nel 1800 venne inglobato nella città di Cracovia. Il quartiere è diviso in due parti, quella cristiana con la Piazza del Mercato, le chiese gotiche di Santa Caterina e del Corpus Christi e la chiesa barocca di San Stanislao sulla roccia, e la parte che per secoli ha ospitato la numerosa comunità ebraica di Cracovia sino alla sua deportazione da parte dei nazisti, qui possiamo trovare numerose sinagoghe e botteghe risalenti a prima dello sterminio da parte dei nazisti. SI trova qui la più antica sinagoga della Polonia, la Vecchia Sinagoga o Sinagoga Stara che attualmente ospita il Museo Giudaico. Da citare inoltre sono la Sinagoga Tempel del 1862, la Sinagoga Kupa e la Sinagoga di Isacco entrambe risalenti al XVII secolo.

37

Castello di Wawel

Il Castello di Wawel (collina in polacco) si trova sulla sponda del fiume Vistola e si tratta di un complesso architettonico composto dal Castello Reale, la Cattedrale, dal Vicariato e dai quartieri un tempo dedicati alla servitù. Il tutto circondato da mura difensive. Non vi è uno stile architettonico predominante, presenta aspetti del romanico e del gotico tanto quanto del barocco.
Fu fondato da Re Krak che lo eresse sopra la grotta di un drago, di cui ora possiamo ammirare una scultura in metallo. Narra la leggenda che Re Krak promise metà delle sue terre e la figlia in sposa a colui che avrebbe sconfitto il drago. A sconfiggere la feroce creatura non fu però un prode guerriero, bensì un giovane calzolaio che gli diede in pasto una pecora imbottita di zolfo. Per spegnere l’incendio che era divampato all’interno di esso, il drago fu costretto a bere quasi tutto il fiume Vistola sino a scoppiare.
All’interno del Palazzo Reale si possono ammirare le stanze pubbliche e private dei sovrani, la Cappella Reale, il Tesoro reale, l’armeria con armi medioevali e stanze ricche di oggetti provenienti dall’estremo oriente.
La Cattedrale, eretta nel 1364 è uno dei luoghi più importanti della Polonia. Qui venivano incoronati i sovrani e ben 45 di essi sono proprio qui sepolti.

Continua la lettura
47

Papa Giovanni Paolo II e il Museo Czartorsky

Cracovia è senza dubbio una meta obbligata per chi vuole ripercorrere la vita di Papa Giovanni Paolo II. Nel 1938 Karol Wojtyła si trasferisce col padre a Cracovia, qui si iscrive Università Jagellonica dove studierà filolosofia e ben 11 lingue. In via Kanonicza 21 si trova la casa in cui Wojtyla abitò dal 1958 al 1967 mentre ricopriva la carica di Vescovo di Cracovia. Non può mancare la visita ad alcuni dei luoghi di culto legati a Wojtyla come la Basilica di San Francesco D’Assisi dove andava a pregare ogni giorno da ragazzo, la Chiesa di San Stanislao Kostka celebrò la sua prima messa, la Basilica di San Floriano che fu la sua chiesa parrocchiale e la Cattedrale del Wawel dove servì come Vescovo di Cracovia per molti anni. Da menzionare anche L’Arca del Signore, situata nel quartiere operaio di Nowa Huta, qui nel 1967 il Vescovo Wojtyla poggiò la prima pietra per la costruzione di una chiesa che venne costruita solo 20 anni dopo grazie alla lotta degli abitanti del quartiere contro il governo e la polizia comunista.
Se però preferite l'arte alla storia di Papa Giovanni Paolo II è una tappa obbligatoria il Museo Czartorsky dove potete ammirare il dipinto di Leonardo "La Dama con l'Ermellino" del 1488-1490 e oltre 30.000 oggetti risalenti ad antiche civiltà nonchè quadri di altri famosi pittori quali Rembrandt o Mantegna.

57

La miniera di sale Wieliczka

Se avete tempo per le gite fuori porta approfittatene per visitare la miniera di sale di Wieliczka.
A circa 15 km da Cracovia si trova infatti la sede di una delle più antiche miniere di sale, qui tutt'oggi è possibile visitare la famosa "Cattedrale di Sale" ovvero la chiesa dedicata a Santa Kinga, patrona dei minatori polacchi. Ma è solamente una delle moltissime attrazione nei circa 300 km di gallerie sotterranee, è infatti possibile visitare sale adorne di bassorilievi e statue costruite dai minatori, laghi e cappelle ricche di decorazione religiose.
Questo luogo non era solamente una miniera ma anche un luogo dove sottoporsi a delle terapie contro l'asma e altre malattie respiratorie grazie ai vapori salini.

67

Auschwitz-Birkenau

A circa 70 km da Cracovia, nei pressi della città di Oswiecim, si trova Auschwitz-Birkenau, il più grande campo di concentramento, di lavoro forzato e di sterminio costruito durante la Seconda Guerra Mondiale dai nazisti. Vi furono imprigionati, torturati e uccisi ebrei, zingari, omosessuali, sacerdoti, intellettuali, e chiunque si opponesse al regime fascista. Più di un milione e mezzo di persone morirono in questo campo di concentramento non senza sofferenze. Oggi è un museo aperto al pubblico ed è stato dichiarato dall’UNESCO Patrimonio dell’Umanità. Il Campo di Auschwitz era diviso Auschwitz I, Auschwitz-Birkenau, e Auschwitz Monowitz,
La visita ad Auschwitz I, primo e più piccolo dei tre campi, inizia attraversando il cancello con la scritta “Arbeit Macht Frei” ovvero “Il lavoro rende liberi”. In questo campo vi si trova un’ex caserma dell’esercito polacco, qui persero la vita decine di migliaia di persone, uccise nei forni crematori o nelle camere a gas dove venne testato il gas pesticida Zyklon B, senza contare coloro che non ce la fecero a causa delle pessime condizioni igieniche, la scarsità del cibo e i pensanti lavori forzati. Attraverso i 28 blocchi presenti nel campo possiamo imparare come vivevano i detenuti, con quali mezzi venivano torturati e infine uccisi.
Auschwitz-Birkenau fu costruito nel 1941 e vi furono rinchiusi prigionieri civili e di guerra
In questo campo persero la vita oltre un milione di persone, per lo più ebrei ma anche russi e polacchi, oppositori politici, zingari e omosessuali.
Il campo era diviso in settori suddivisi a loro volta in parti, circondati da filo di ferro spinato, gli uomini erano divisi dalle donne e le persone che non potevano lavorare venivano mandate a morire nei i forni crematori o nelle camere a gas.
Auschwitz Monowitz invece era un campo di lavoro, situato a circa 7 km da Auschwitz, fu operativo dal 31 ottobre 1942 al suo interno vennero rinchiusi circa 10000 persone, tra cui Primo Levi.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Europa

Come visitare Cracovia in 3 giorni

Cracovia è la terza città a livello demografico ed economico della nazione polacca e vanta una forte cultura e una storia che si ripercuote sul mondo odierno tutt'ora. Il centro storico è l'unica zona della città che non ha subito una forma di riorganizzazione...
Europa

Cracovia e dintorni in auto

La guida che andremo a sviluppare lungo in passi che seguiranno, si occuperà di turismo, in quanto andremo idealmente in Polonia, per scoprire la città di Cracovia. Essendo più specifici, ci preoccuperemo di fare un analisi di Cracovia e dei suoi dintorni...
Europa

5 musei imperdibili di Cracovia

L'Europa dell'Est racchiude veri e propri gioielli ricchi di storia e cultura. Visitare il cuore antico di Cracovia è come toccare con mano gli antichi fasti perduti nel tempo. La città vecchia, Stare Miasto, eletta a patrimonio mondiale dall'Unesco...
Europa

Cracovia: cosa vedere

La Polonia è un paese con tante citta' piuttosto curiose e belle da vedere. Oltre alla sua capitale Varsavia, il cui centro storico è entrato far parte del patrimonio mondiale dell'UNESCO, possiamo trovare Cracovia (o Kraków in polacco), una delle...
Europa

I 10 posti da non perdersi a Cracovia

Cracovia è la meta ideale per quanti vogliono conoscere il patrimonio della cultura polacca e l'anima della cultura ebraica. Grazie al suo ricco patrimonio storico - culturale, l'antica capitale polacca affascinerà i turisti appassionati di storia e...
Europa

Eurodisney in un giorno: le migliori attrazioni

Uno dei parchi divertimento più famosi del mondo è sicuramente Eurodisney, noto anche come Disneyland. Infatti è d'obbligo passare qualche giornata in questo parco se si è in visita a Parigi insieme ai propri figli. I bambini infatti vanno matti per...
Europa

Le 10 migliori attrazioni di Amsterdam

Romantica e divertente, Amsterdam offre ai suoi visitatori molte attrazioni da visitare. Ricca di storia, cultura e opere d'arte, è una delle città europee ideali da visitare in un week-end. Vediamo allora quali sono le 10 migliori attrazioni di Amsterdam...
Europa

Isole Cicladi: principali attrazioni

Il turismo è un'attività umana relativamente recente. I viaggiatori, durante le loro visite, scoprono mondi e culture nuove, ricche di stimoli. Esistono alcune mete molto amate dai turisti, alcune delle quali sono gettonatissime in estate. Nella bella...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.