Due giorni in canoa in Ardeche: cosa sapere

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Le gole dell'Ardeche sono molto famose e meritano sicuramente una vostra visita. Le acque del vicino fiume hanno infatti, modificato il paesaggio creando un canyon naturale, molto profondo e tortuoso, quindi ideale se siete amanti del rafting. In riferimento a ciò se decidete di andare due giorni in canoa in Ardeche, ecco alcune importanti cose da sapere.

25

Occorrente

  • Mappa
  • Cordini
  • Occhiali da sole
  • Cappellino
  • Crema solare
  • Acqua
  • Cibo
  • Maglietta
  • Pantaloncini
  • Felpa leggera
  • Ricambi
  • Sandali
  • Tenda
  • Sacco a pelo
  • Torcia
35

L'itinerario si svolge dal comune di Vallon-Pont-d'Arc fino al centro abitato di St. Martin per un totale di 32 km. Nel periodo estivo la portata del fiume è minima, e nonostante ci sia un po' di corrente e qualche rapida, la discesa in canoa non comporta particolari difficoltà. L'impresa può essere svolta da qualsiasi persona sportiva, maggiore di 7 anni e capace di nuotare.

45

Con l'affitto della canoa (kayak singolo o canadese da due) sono comprese anche le pagaie, il giubbotto salvagente e il casco protettivo peraltro obbligatori. Prima di navigare vi verrà consegnata anche la mappa con i vari punti di maggior corrente. Presa conoscenza di tutto, gli organizzatori vi aiuteranno poi a mettere in acqua la barca e vi daranno appuntamento per il giorno seguente nella vicina località di St. Martin. Una volta partiti con la canoa e superata una breve rapida denominata Charlemagne, ci si trova al famoso Le Pont d'Arc, ovvero un maestoso arco naturale alto ben 60 metri. Questo è il punto in cui c'è la maggior affluenza di visitatori, ma poi man mano che procedete in canoa vi ritroverete più isolati, e in silenzio totale dove il rumore delle rapide sarà l'unico che sentirete. Per il riposo notturno potete fermarvi solo in due punti ovvero Gaud o Gournier. L'ideale, per non rimanere senza posto per dormire, è prenotarlo insieme ala canoa presso il arco di partenza.

Continua la lettura
55

Queste due aree, pur non essendo veri e propri campeggi, hanno però tutto il necessario, quindi bagni, acqua, pronto soccorso, tende e perfino barbecue in pietra. Superati i due punti di bivacco, durante il proseguo del tour in canoa si incontra poi la famosa Cattedrale, e cioè una grande e suggestiva formazione rocciosa. Questo punto rappresenta il culmine della rapida dopodiché le acque ritorneranno decisamente meno agitate e quindi vi ritroverete con una corrente più tranquilla, che vi condurrà sull'ampia riva di St. Martin, dove la vostra esaltante ed emozionante esperienza di due giorni in canoa in Ardeche si conclude, con la certezza che al più presto ci vorrete tornare di nuovo, magari in compagnia di amici a cui avete raccontato il tutto.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Europa

Come visitare Alicante in 3 giorni

Se trascorrerete qualche giorno di relax in Spagna, potreste raggiungere Alicante. È una città, situata nella lunga striscia sabbiosa della Costa Blanca. Da cittadina portuale piuttosto anonima è oggi una località interessante e piacevole. Per visitare...
Europa

Come visitare Amsterdam in 5 giorni

Visitare Amsterdam ne vale veramente la pena, sia per la sua particolare bellezza architettonica che per l'atmosfera e i colori delle sue case tipiche che la rendono un vero e proprio gioiello d'Europa. Nei passi successivi di questa guida troverai...
Europa

Come visitare Francoforte in 3 giorni

Una delle città più belle che vi consigliamo di visitare è Francoforte sul Meno. Essa è una grande città della Germania sud-occidentale, bagnata dal fiume Meno. Tanto affascinante quanto laboriosa, oggi Francoforte è la capitale finanziaria tedesca....
Europa

Come passare 3 giorni a Oslo

Il lavoro ci tiene occupati durante tutto l'anno, in un susseguirsi di impegni e stress. Quando abbiamo modo di concederci qualche giorno libero, cerchiamo sempre un bel posto da visitare. Se abbiamo pensato di recarci in un paese straniero, non c'è...
Europa

Come visitare Oslo in 3 giorni

Pochi giorni a disposizione ma tanta voglia di viaggiare, ecco la meta ideale: Oslo. Nonostante si tratti di una città dalle grande dimensioni, è possibile comunque visitarla in tre giorni. Natura, cultura, arte e intrattenimento, sono gli ingredienti...
Europa

Come visitare Oslo in 5 giorni

La città di Oslo sorge in Europa settentrionale ed è considerata una tra le capitali più antiche. La leggenda narra che sia stata fondata nel 1048. La grande capitale norvegese ha avuto una storia ricca di avvenimenti, che, a partire dagli anni Ottanta,...
Europa

Come visitare Reykjavík in 5 giorni

Un tempo l'Islanda poteva essere considerata un luogo esotico, del tutto fuori dal mondo, abitata soltanto dai suoi abitanti e dominata principalmente da una natura selvaggia e incontaminata. Oggi, al contrario, l'Islanda e Reykjavík, in particolare,...
Europa

Come passare 10 giorni ad Amsterdam

Chi visita Amsterdam ha la fortuna di visitare una delle città più particolari al mondo. La capitale dell'Olanda, infatti, è unica nel suo genere e davvero ricca di fascino. Amsterdam non è molto grande, si gira in bici o con i mezzi pubblici, e per...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.