Errori da evitare se viaggi in aereo con un gatto

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Abiti ormai da tempo all'estero ma, alla prossima rimpatriata ti piacerebbe tanto portare con te il tuo caro gattino? Oppure sei in preda alla nostalgia quando sei in vacanza e ti agiti sapendolo in mani estranee? Questa guida è stata scritta apposta per te, che ami viaggiare ma fai fatica a rimanere per dei giorni interi senza poter coccolare il tuo micetto. Tranquillizzati dunque, ti spiegherò come prevenire i possibili intoppi e portarlo in volo tra le nuvole. Per evitare che si realizzi l'incubo di non poter partire, o quello di doverlo lasciare a terra, dovrai infatti evitare gli errori tipici di chi si sposta in aereo per fare viaggi in compagnia del proprio gatto. Ora ti elencherò i più frequenti.

27

Nel corso della prenotazione, trascurare di dire che assieme a te viaggerà anche un gatto

Prenota anzitutto il volo prima possibile, perché i posti per la traversata sono limitati; sottolinea sempre che porterai un animale, chiedendo ulteriori delucidazioni. Infine, il giorno prima di partire, ricontrolla tutto insieme alla compagnia aerea, confermando ancora una volta la presenza del felino, in modo da essere premunito contro sgradite sorprese al check-in. Infatti se il tuo è un cucciolo o è in dolce attesa, stai attento perché la compagnia aerea potrebbe rifiutarlo.

37

Dimenticare a casa la sua documentazione sanitaria

Vaccinazioni e certificazioni sanitarie sono molto importanti, prenditi dunque tutto il tempo necessario per preparare la documentazione richiesta, obbligatoria per poter entrare. Ancor prima di prenotare il viaggio ti dovrai informare sulle normative e restrizioni vigenti nel paese di destinazione. Alcune nazioni hanno infatti severe disposizioni di quarantena per tutti gli animali in arrivo. Non dimenticare per nessun motivo il libretto sanitario a casa, neppure se di nome fai Bridget Jones! Viaggiando all'interno della stiva, a contatto con altre bestie, sarà auspicabile una vaccinazione contro la leucemia felina, in modo da evitare il rischio di contagio che avviene tramite la saliva.

Continua la lettura
47

Sottovalutare gli inconvenienti legati al trasportino

Il gatto dovrà abituarsi alla reclusione ben prima della partenza. Il trucco sarà quello di fargli prendere confidenza con "le sue prigioni". Per questo, possono andar bene un giocattolo o la sua copertina del cuore. Tutto ciò serve ad evitare acuti strilli e strazianti lamenti durante il viaggio. La gabbia o il trasportino saranno provvisti di etichetta con su scritto il nome dell'animale e le istruzioni per la sua alimentazione, mentre il fondo dovrà essere ricoperto da materiale assorbente. Nessun lucchetto, perché nulla deve impedire al personale della compagnia di aprire lo sportellino in caso di bisogno. Ovviamente non va bene neppure se il gatto ce la fa ad uscire da solo, a sua discrezione. Poiché la tensione acuisce l'aggressività, è evidente che nello stesso trasportino non dovrà mai stare più di un animale.

57

Un lauto pasto appena prima di partire

Viaggiare a stomaco pieno può generare malesseri, vomito o peggio, sporcando così tutto il giaciglio dell'animale. Perciò dovrà mangiare da 4 a 6 ore prima della partenza, sebbene per calmarlo sarebbe opportuno integrare con un leggero spuntino circa due ore prima. Potrà invece bere fino all'ultimo momento, ma il recipiente dell'acqua va svuotato al momento del check-in.

67

Stazionare eccessivamente al check-in

La folla e il trambusto dell'aeroporto creano tensioni agli animali domestici e pertanto è preferibile ridurre al minimo questa stressante permanenza. Chiedi dunque con quanto anticipo dovrai fare il check-in, tenendo presente che, se ti sarà consentito di tenere il gatto in cabina, andrai il più tardi possibile, viceversa se dovrà stare nella stiva, bisognerà giocare d'anticipo, affinché possa recarsi presto a rilassarsi nell'area bagagli e infine nella stiva. Essa è pressurizzata, a temperatura controllata, non illuminata in modo da dargli una maggiore tranquillità.

77

Non aver dietro un guinzaglio

Durante i regolamentari controlli ai raggi X, mentre il contenitore passa sul nastro, il gatto dovrà stare in braccio, perciò procurati un guinzaglio affinché non scappi. L'animale sarà accettato in cabina, previo consenso della compagnia aerea, solo se sarà chiuso in un'apposita gabbietta dalle misure regolamentari e il cui peso totale non dovrà superare indicativamente gli 8/10 kg. Ricorda sempre tuttavia che il comandante si riserva la facoltà di far trasferire l'animale nella stiva, o di sbarcarlo al primo scalo, nel caso arrechi disturbo ai passeggeri, quindi cerca almeno di non incorrere nelle ire generali.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Consigli di Viaggio

5 ragioni per amare i viaggi in aereo

C’è chi ha paura di volare e chi adora farlo, chi in aereo dorme tranquillamente 12 ore di fila e chi guarda 4 film uno dopo l’altro. Sfortunatamente molte persone hanno la fobia dei viaggi in aereo, e non avendo mai dormito in volo per più di un’ora:...
Consigli di Viaggio

5 comportamenti da evitare quando viaggi in aereo

L'aereo è un mezzo di trasporto molto pratico, per chi vuole o deve affrontare velocemente un viaggio. Chi sceglie di viaggiare in aereo, deve sapere che una volta salito, dentro ci saranno altri passeggeri, tra i quali qualcuno anche seduto accanto....
Consigli di Viaggio

Come viaggiare con un gatto in aereo

Un viaggio in aereo può essere difficile per il tuo gatto. Se desideri portare il tuo gatto con te, questa guida ti insegnerà tutto quello che c'è da sapere su come viaggiare nel modo più pratico e semplice con il tuo gatto in aereo. Per essere autorizzati...
Consigli di Viaggio

8 consigli beauty per i viaggi in aereo

Al giorno d'oggi i nostri beauty sono stati sempre più ridimensionati, per questo motivo quando partiamo e ci troviamo fuori casa diventa necessario trovare delle valide alternative in modo da essere sempre impeccabili nonostante le varie ore di volo...
Consigli di Viaggio

10 consigli per godersi al meglio i viaggi in aereo

La passione per i viaggi attrae un numero sempre crescente di persone. Complici di tale crescita sono le tante offerte low-cost di molte compagnie aeree. Tuttavia non tutti i viaggiatori riescono a godersi pienamente il percorso. Tra ansie e paure, l'esperienza...
Consigli di Viaggio

Come viaggiare con animali in aereo

Se non vuoi separarti dal tuo cane, gatto o canarino nemmeno durante le tue vacanze, scopri di seguito come organizzarti per far viaggiare con te sull'aereo il tuo amato animale domestico. Anche perché il trasporto degli animali domestici non è garantito...
Consigli di Viaggio

5 cose da sapere prima di prendere l'aereo

Prima di affrontare un viaggio, bisogna conoscere nel dettaglio ogni particolare per programmare al meglio la vacanza, a partire proprio dal mezzo con cui viaggiare. Sempre più persone prediligono l'areo per la velocità, l'efficienza e la comodità....
Consigli di Viaggio

5 cose da non fare quando si viaggia in aereo

I viaggi in aereo sono ormai diventati consuetudine per molti di noi. Oltre a permetterci di raggiungere moltissime destinazioni in tempi brevissimi, l'aereo ci consente anche di vivere qualche ora di completo relax. A meno che non ci troviamo accanto...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.