Friuli: i castelli da visitare

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Quando organizziamo le nostre vacanze è buona norma informarci sui luoghi che la meta da noi scelta ci offre. Possiamo farlo rivolgendoci alle agenzie viaggi, o consultando opuscoli informativi e guide facilmente reperibili in internet, se vogliamo risparmiare. Se avete intenzione di fare una vacanza in Friuli Venezia Giulia, questa guida vi sarà molto utile, perché in essa elencheremo i castelli da visitare, che rappresentano una delle principali attrazioni turistiche offerte da questa regione. Questi castelli, per la loro importanza a livello storico e per la loro bellezza sono salvaguardati da un ente appositamente istituito.

24

Il castello del Monte Quarin e il castello di Gorizia

Uno dei più famosi castelli è quello del Monte Quarin, che si trova alle falde dell'omonimo monte nei pressi di Cormons, una cittadina in provincia di Gorizia; questo castello, che si caratterizza come fortezza, presenta una forma circolare. Fu costruito nell'epoca preistorica per poi divenire castrum romano. Un altro importante castello è quello di Gorizia noto anche come castello poligonale, che si innalza su una collina che sovrasta la città di Gorizia.

34

Il castello Formentini e il castello di Villalta

Degno di nota è il castello Formentini che si trova a San Floriano del Collio e che fu edificato per difendere il borgo stesso; è caratterizzato da un corpo centrale e da una chiesa, circondati da possenti mura e da imponenti torri. Anche questo castello fu soggetto ai bombardamenti della prima e della seconda guerra mondiale, e quindi, in parte, distrutto; l'unica parte conservatasi illesa è quella a nord. La ricostruzione del castello è stata avviata dalla nobile famiglia dei Formentini, ai quali il castello oggi appartiene. È utilizzato come ristorante e centro congressi. Il castello di Villalta sorge nei pressi di Fagagna in provincia di Udine ed è annoverato tra i castelli più belli del Friuli; dispone, infatti, di una doppia cinta muraria, ponti levatoi, giardini stupendi ed è internamente ben conservato con vari saloni affrescati.

Continua la lettura
44

Il castello di Strassoldo, il castello di Spessa e il castello d'Arcano

Di profondo fascino è il castello di Strassoldo che è in un ottimo stato di conservazione ed è circondato da un parco secolare. Come il castello di Strassoldo anche il castello di Spessa si innalza all'interno di uno stupendo parco; purtroppo ha subito numerose ricostruzioni perché era stato danneggiato dai bombardamenti, e pochi dei suoi elementi, quindi, sono quelli originari. Il castello d'Arcano, maestoso e imponente, è situato presso la località Rive d'Arcano in provincia di Udine; presenta la sua struttura originaria ed è in ottimo stato di conservazione. È dotato di tre giri di mura ancora intatte.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Consigli di Viaggio

Dove soggiornare in Friuli Venezia Giulia

Il Friuli Venezia Giulia è una delle regioni italiane autonome a statuto speciale e si presta moltissimo per un viaggio interessante tra i monti, oppure nella sua animata laguna. Quest'area magica comprende diverse aree sia climatiche che etniche, dal...
Italia

Itinerari enogastronomici in Friuli Venezia Giulia

La regione Friuli Venezia Giulia vanta itinerari enogastronomici realmente particolari. Questa è una regione dai mille sapori, in cui i diversi paesaggi e le differenze ambientali si riflettono anche nelle ricette culinarie. Vale la pena citare i piatti...
Europa

Come visitare il museo archeologico medievale ad Attimis

Attimis è un comune italiano in provincia di Udine, appartenente quindi al Friuli-Venezia Giulia. Oltre al capoluogo comprende differenti frazioni delle quali si conosce davvero molto poco.Ancora oggi gli attimesi convivono con le influenze slave, ormai...
Italia

Le migliori sagre del Friuli Venezia Giulia

La parola sagra deriva dal latino "sacrum" in quanto si trattava di una festa popolare con collegamenti alla religione. Le sagre venivano infatti celebrate, generalmente, sul sagrato delle Chiese e in determinati momenti dell'anno (come ad esempio la...
Europa

Come visitare la spiaggia di Grado nel Friuli

Grado è una città di mare storica, situata su una isola in una laguna lungo la costa adriatica nord-est dell'Italia, nella regione Friuli-Venezia Giulia. La città, ha una popolazione di 9.000 abitanti, si trova nella Provincia di Gorizia ed è molto...
Europa

Come visitare L'Ipogeo Celtico A Cividale Del Friuli

La nostra penisola con le sue regioni attrae il turista per i monumenti ricchi di storia situati nelle varie città. Il visitatore è attirato dalla curiosità di conoscerne la provenienza e le origini, spesso tutt'ora avvolte dal mistero. Un conto è...
Italia

Friuli Venezia Giulia: itinerari

Il Friuli Venezia Giulia è una magica regione, sovrastata dalle impraticabili Alpi Carniche e Guglie, che dolcemente retrocedono fino a formare la Pianura Padana e bagnata dal mar Adriatico. In questa regione le scelte di itinerari da scoprire sono davvero...
Europa

Come Arrivare E Visitare San Daniele Del Friuli

San Daniele del Friuli si colloca nel cuore dei colli friulani, a circa 30 chilometri da Udine. È un piccolo borgo dall'atmosfera rilassante e dal nome stuzzicante. Infatti, è noto per la produzione del celebre prosciutto crudo DOP (Denominazione di...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.