Georgia: usi e costumi

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

La Georgia, situata sulla linea di confine tra l'Europa e l'Asia, si affaccia sul Mar Nero. Oggi, al livello storico e culturale è uno Stato prettamente europeo. Gli usi, i costumi e le tradizioni secolari, stanno gradualmente scomparendo. Il cambiamento è una naturale evoluzione dei moderni sistemi economici e sociali. Ecco alcune tradizioni religiose e profane tra le più radicate in Georgia.

27

Occorrente

  • Rispetto per le tradizioni
37

San Giorgio

La Georgia conta circa 4.570.934 abitanti, secondo una stima del 2011. Lo Stato viene anche chiamato Sakartvelo e si trova nella regione del Caucaso dell'Eurasia. L'83,9% della popolazione fa parte della Chiesa ortodossa georgiana. San Giorgio è il santo patrono. A Kakheti (Kaxeti), nella sezione orientale della Georgia, viene custodita un'icona di San Giorgio nota come "White George" (ovvero Giorgio Bianco), dal candido cappotto ed il vestiario della forza militare. La tradizioni popolari narrano le imprese eroiche del cavaliere bianco giunto dal cielo.

47

Mariamoba

Il 28 agosto in Georgia si celebra il Mariamoba o anche noto come il "giorno dell'Assunzione della Beata Vergine". La chiesa Sameba, nel comune di Kazbegi (Stepanzminda), nel nord della Georgia ed a confine con la Russia, diventa un importante luogo di pellegrinaggio. In genere, la struttura si apre alle preghiere, alle visite ed alle offerte. In questo giorno ci sono tanti usi e costumi. In particolare, si osserva la gente andare a cavallo su e giù per la collina. Tutti possono partecipare alla manifestazione. Durante il Mariamoba i georgiani portano l'agnello alla chiesa. Girano tre volte attorno alla cattedrale e poi lo macellano. Secondo i costumi, la carne viene poi bollita e condivisa tra la famiglia e gli amici. In Georgia gli abitanti sono molto ospitali. Un proverbio recita: "Ogni ospite viene inviato da Dio".

Continua la lettura
57

Matrimonio

La vinificazione è la grande passione dei georgiani, sin dal 1886. Il "Tsinandali" è un ottimo vino bianco molto famoso in zona. Secondo gli usi della Georgia, il matrimonio è una cerimonia molto importante. Di solito, alla celebrazione presenziano numerosi invitati. Non si ammettono i rifiuti. Verrebbero tradotti in un grande insulto per gli sposi. La celebrazione ha tre fasi principali: la "machankloba" (proposta di matrimonio), la "nishnoba" (fidanzamento) ed il "kortsili" (matrimonio). Tra i costumi, i genitori sceglievano il compagno o la compagna per i figli. Oggi non è più così. Tuttavia, la famiglia occupa un ruolo ancora molto importante. Per celebrare il matrimonio è necessaria l'approvazione dei parenti.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Durante il periodo della vendemmia si respira un'aria di festa. Durante questi 3 giorni, si rimane incantati dagli spettacoli di danza, dove i ballerini si esibiscono con evoluzioni coreografiche con delle spade
  • Il cibo ha un ruolo importante. Ad ogni ora della giornata si trova sempre una tavola imbandita, con prodotti tipici, realizzati artigianalmente secondo ricette tramandate di generazione in generazione
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Asia

Thailandia: usi e costumi

Conoscere usi e costumi del posto che state per visitare vi aiuterà a non incappare in spiacevoli situazioni che potrebbero rovinare la serenità della vostra permanenza nel luogo. Ecco a voi dei consigli su questa semplicissima e pratica guida su come...
Asia

India: usi e costumi

L'India è una delle civiltà più antiche del mondo, grazie ai suoi 8.000 anni di storia. Si tratta di un luogo davvero affascinante e sospeso in un clima quasi irreale. Nell'immaginario collettivo, l'India rappresenta sicuramente un Paese di grande...
Asia

Laos: usi e costumi

Laos si trova nel sud-est dell'Asia, confina con la Cina, il Vietnam, la Cambogia, la Thailandia e la Birmania. È una repubblica popolare democratica, ed è rimasta isolata dal resto del mondo per così tanto tempo da aver sviluppato caratteristiche...
Asia

Come aprire una società in Georgia

Aprire una società in Georgia, e quindi investire in questo paese, può risultare molto conveniente. Infatti, secondo le ultime notizie che arrivano da questo paese del Caucaso del Sud, la Georgia è da considerarsi una delle mete di lavoro, essendo...
Asia

Cina: usi e costumi

Siete alla ricerca di una meta turistica del tutto magica? Allora la Cina fa sicuramente al caso vostro! Un Paese come questo, assolutamente diverso dal nostro, per civiltà e tradizioni, vi lascerà davvero uno straordinario ricordo. La cultura cinese,...
Asia

Nepal: usi e costumi

Incastonato tra Cina ed India, il Nepal è una repubblica democratica di circa 150.000 Kmq che vanta una popolazione di 30.000.000 di abitanti. L'etimologia del nome della nazione è sanscrita è significa "Paese sorvegliato da Ne". Nella cultura nepalese,...
Asia

Vietnam: usi e costumi

Fuori dagli itinerari turistici convenzionali fino a un decennio fa, a causa di una storia costellata di guerre e instabilità politica, il Vietnam si sta rapidamente proponendo come una delle realtà economicamente più dinamiche del sud-est asiatico.L'ingresso...
Asia

Azerbaigian: usanze e costumi

L'Azerbaigian è un paese montuoso situato alle pendici del Caucaso tra il mar Caspio, l’Armenia e la Georgia. Dopo le tante vicissitudini politiche è diventata una repubblica grazie al crollo dell'Unione Sovietica negli anni '90. La capitale di questo...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.