Guida ai parchi naturali d'Italia

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Un parco naturale non è soltanto un simbolo di vanto per una regione o per una Nazione: nella maggior parte dei casi, questi luoghi suggestivi ed incantati sono delle mete di centinaia di migliaia di turisti da ogni dove nel mondo, curiosi di osservare la natura in tutti i suoi aspetti, ed in cerca di emozioni uniche come quella di avvistare animali rari o in via di estinzione. Il nostro Bel Paese, fortunatamente, gode dell'elevata presenza di grandi e famosi Parchi Naturali, disposti in molte località dell'Italia. In questa semplice tanto quanto utile guida, cercherò di mostrare a voi, passo per passo, come dare una memorabile visita ai tre migliori Parchi Naturali d'Italia.

24

I Parchi Nazionali d'Italia sono delle aree naturali terrestri estremamente protette (possono essere, più raramente, anche marine, fluviali o zone lacustri): questi luoghi unici contengano uno o più ecosistemi sempre integri. È interessantissimo sapere che attualmente vi sono presenti nell'Elenco Ufficiale delle Aree Protette (il cui acronimo è "EUAP") ben ventiquattro Parchi Nazionali Italiani, che ricoprono una superficie di oltre 15.000 km², corrispondenti più o meno al 5% del territorio del Paese Italiano.

34

Il Parco Nazionale dello Stelvio fu istituito nel 1935, e si trova a ridosso di tre regioni: Trentino, Alto Adige, Lombardia. In questo parco la fauna è vastissima: vi si trovano specie tra cui cervi, camosci, caprioli, stambecchi, marmotte, ermellini, scoiattoli, volpi e lepri, donnole, tassi; molto più rari sono gli avvistamenti di lupi, linci e anche talvolta di orsi bruni. È possibile, sebbene sia estremamente raro, avvistare l'aquila reale. Si trova in montagna, tra i mille ed i duemila metri di altezza dal livello del mare. Vi sono molti boschi di pini, di arbusti nani e di abeti, ma non solo. Oltre i 3000 metri si può incorrere nella presenza di magnifici ghiacciai. Vi sono numerosissimi centri di visita i quali sono attrezzati alla perfezione, e che rendono possibile l'accesso al parco e per informarsi basta cercare online.

Continua la lettura
44

Il Parco nazionale del Gran Paradiso fu il primo istituito dall'Italia, nel non molto lontano 1922: si trova tra la regione della Valle d'Aosta ed il Piemonte. Esso è prevalentemente montuoso, e presenta valli fantastiche, dove si trovano sia boschi che zone di radura. Vi sono numerosi laghetti, nonché delle fantastiche cascate naturali. La caccia è ovviamente vietata, poiché al suo interno vivono numerose specie protette come stambecchi, camosci, cervi e qualche rarissimo esemplare di lupo. I rifugi presenti sono accessibili da numerosi siti internet, e sono adatti al pernottamento per chi volesse visitare questo meraviglioso paradiso.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Asia

Bangladesh: i parchi più belli

Il Bangladesh, stato asiatico confinante con l'India e la Birmania, è attraversato da molti corsi d'acqua e, grazie al suo clima tropicale, ha una vegetazione assai ricca. Abbondano piante da frutto, banani e varietà di fiori, in particolare i fior...
Consigli di Viaggio

Turchia: i 5 parchi naturali più belli

La Turchia è un paese che merita davvero di essere visitato una volta nella vita. I posti belli da visitare però non sono solamente le città come Istanbul o Adalia. Sicuramente in queste città ci sono luoghi veramente eccezionali e che meritano una...
Consigli di Viaggio

10 idee per una vacanza a contatto con la natura

Le vacanze sono un momento da dedicare a se stessi ed al proprio benessere. Un momento per dimenticare lo stress del lavoro o dello studio. E per molti anche un momento per allontanarsi dallo stress della città. I continui rumori, la folla ed il traffico...
Italia

I 5 parchi più visitati in Italia

Per parco nazionale si intende una vasta area naturalistica protetta dall'inquinamento causato dall'uomo. In Italia sono presenti circa 25 parchi nazionali, poco visitati rispetto alle loro reali potenzialità. In questa lista, sono illustrati i cinque...
Consigli di Viaggio

Russia: i migliori parchi naturali

Nonostante la natura della Russia sia stata apprezzata per la sua unicità già dagli albori della civiltà, i parchi nazionali che ne salvaguardano la vita e lo sviluppo sono un fenomeno molto recente. Infatti le aree protette sono state stabilite in...
Consigli di Viaggio

Lituania: i migliori parchi naturali

La Lituania è una terra di parchi naturali di incommensurabile bellezza e di ben tremila laghi. Lo stato è membro dell'Unione Europea e confina a nord con la Lettonia, a sud-ovest con l'exclave slava dell'Oblast' di Kaliningrad, per poi essere bagnata...
Europa

Come visitare i parchi del Salento

La provincia di Lecce vanta una grande ricchezza dal punto di vista paesaggistico e naturalistico, che riguarda in modo particolare, le coste. Questo grazie a una posizione di privilegio nel bacino del Mediterraneo che la pone tra i Balcani e l'Africa....
Consigli di Viaggio

Spagna: i 5 parchi naturali da non perdere

La Spagna è uno dei paesi europei che può vantare un paesaggio naturale incontaminato molto vasto e zone selvagge dove vivono in libertà orsi bruni e lupi. Oltre 200 riserve naturali e ben 13 parchi nazionali sono destinati a proteggere questo amplissimo...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.