Guida al Parco dei Mostri di Bomarzo

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

il Parco dei Mostri di Bomarzo, chiamato anche Sacro Bosco o Villa delle Meraviglie, è uno stupendo museo a cielo aperto vicino Roma, in provincia di Viterbo; esso è ornato da sculture ritraenti figure mitologiche e divinità. Le statue scolpite nei blocchi di roccia creano un percorso fantastico e misterioso, apprezzato da turisti di tutto il mondo. Il filo conduttore principale del percorso è la ricerca del bene attraverso la lotta contro il male, rappresentato dai mostri. Vi presentiamo una guida pratica a questo gioiello italiano.

27

Occorrente

  • scarpe comode
  • pranzo al sacco
37

Alcuni cenni storici

Il giardino di Bomarzo fu voluto da Pier Francesco Orsini, detto Vicino Orsini, nel 1552; egli incaricò l'architetto Pierro Ligorio per la realizzazione della grande opera e la dedicò alla moglie Giulia Farnese. Il popolo ribattezzò successivamente questo parco come "il Parco dei Mostri" per via delle statue gigantesche che si innalzano dal terreno e che sembrano opera della natura stessa.
Il parco fu abbandonato dopo la morte di Vicino Orsini e dopo molti secoli fu restaurato. Esso si estende su di una superficie di 3 ettari, in un bosco di conifere e latifoglie. Il materiale utilizzato per le sculture è principalmente il basalto.
Il museo, ideato e costruito sull'ideale principesco del sedicesimo secolo, ha ispirato molti artisti che hanno lasciato incise sulle statue varie epigrafi. Purtroppo però la maggior parte delle iscrizioni sono andate perdute.

47

Il primo sentiero

Non appena entrato, il visitatore viene accolto dalle tre teste di Ecate, dea della magia e della notte, e da vari fauni e dèi pagani; lungo il primo sentiero si incontrerà la testa di Glauco (figlio di Poseidone, re del mare) e di un gigantesco mostro marino, per poi giungere al mausoleo. Il primo grande gruppo di statue è quello della tartaruga, complessivamente alta più di tre metri, di fronte alla quale si trova Pegaso, famosissimo cavallo alato.

Continua la lettura
57

Il teatro e le divinità

Nei pressi del vecchio ingresso è presente anche il teatro: l'Orsini voleva infatti ricreare gli antichi parchi delle ville romane nelle quali era sempre presente un teatro per intrattenere gli ospiti.
Sarà indimenticabile la visita alla casa pendente, costruita per meravigliare e confondere i visitatori: si tratta di una vera e propria costruzione su un masso inclinato ma perfettamente stabile.
Continuando, ci si imbatte nel Nettuno, dio delle acque correnti (equivalente romano del dio greco Poseidone), nella Ninfa, in Cerere (dea della fertilità) e nel complesso dell'Elefante e del Legionario.

67

Altre informazioni

Il parco è aperto tutto l'anno in determinati orari consultabili sul sito ufficiale che troverete in questo link: Il parco dei mostri. I dintorni del museo sono stati dotati di servizi adatti ai bambini, campi da calcetto, bar, negozi di souvenir, barbeque, bagni e parcheggio. Il prezzo del biglietto varia dai dieci ai sei euro.

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Il tutto è più godibile in una bella giornata primaverile
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Consigli di Viaggio

5 mete per un week-end di primavera

Dopo le rigide temperature invernali, il dolce tepore primaverile giunge a riscaldare le nostre giornate. Torna quindi a farsi vivo in noi il desiderio di lasciare le mura domestiche, alla ricerca di qualche bella località da visitare. Un week-end è...
Europa

Come visitare Viterbo

L'Italia è un paese stupendo, ammirato da tutto il mondo e con migliaia di turisti che lo visitano ogni giorno. Il successo del nostro paese è dovuto principalmente alla sua storia. È possibile infatti trovare tantissimi paesini ognuno con una particolarita',...
Italia

Visita al Giardino dei Tarocchi

Il Giardino dei Tarocchi è la creazione, colorata e brillante, di una rinomata artista francese, che si chiama Niki de Saint Phalle. Si trova in Toscana, nei pressi della località di Capalbio (in provincia di Grosseto), e copre una superficie di due...
Consigli di Viaggio

I 10 migliori monumenti di Palermo

Palermo è sicuramente una delle città più belle d’Italia e può vantare un patrimonio storico e culturale veramente invidiabile. La ricchezza artistica della città è tale da rendere spesso ardua una scelta concreta sui monumenti da visitare. Tenendo...
Europa

Come visitare Bagheria

Se intendete fare un viaggio in Sicilia, tra le tante splendide mete da visitare rientra sicuramente Bagheria. Si tratta di una splendida cittadina situata tra il golfo di Palermo ed il golfo di Termini Imerese. Nel visitare Bagheria avrete la possibilità...
Europa

Come visitare Sorano

Se ci troviamo dalle parti di Grosseto e la nostra voglia di scoprire paesi dove ancora oggi si possono ammirare le antiche vestigia di una grande civiltà, non possiamo certo non fare una scappata a Sorano. Sistemato su di una roccia in una posizione...
Italia

Guida ai borghi antichi del Lazio

Quanti di voi conoscono bene la propria regione, i paesi che la occupano e le loro tradizioni? Io personalmente poco, ma ho avuto modo in questi anni da studente di girare molto i paesini nei dintorni di Roma, ed io stessa abito in uno di questi. Per...
Europa

Come visitare Benevento in un giorno

Benevento è una città molto antica. Si trova nel cuore del Sannio, adagiata su una collina circondata dai fiumi Calore e Sabato. Ha tanto da offrire al turista appassionato di storia.È possibile visitare Benevento in un giorno ottimizzando il tempo...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.