Guida: tour della Calabria in 7 giorni

Tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Punta dello stivale all'estremo sud della penisola, la Calabria ha il fascino polivalente di una terra dai mille volti.
Divisa tra lo Ionio e il Tirreno, la Calabria attrae soprattutto i viaggiatori alla ricerca di uno dei più bei mari del Paese, grazie ai suoi 800 km di coste, ora rocciose e frastagliate, ora caratterizzate da lunghe ed ampie spiagge di ciottoli o di sabbia. Ma con i suoi quattro grandi parchi naturali e le impervie zone montuose dell'Appennino calabro, essa può costituire pure un'eccellente attrazione per quanti amino impegnarsi in percorsi a contatto con la natura più selvatica oltre a costituire un irresistibile richiamo per quanti preferiscano optare per percorsi culturali ai quali questa terra offre un'incredibile scelta tra splendidi borghi, castelli e monasteri ricchi di storia e le vivide testimonianze di quella che fu la culla della Magna Grecia.

Con questa guida cercherò di raccogliere talune delle suggestioni della Calabria suggerendo un tour che in 7 giorni possa offrire soluzioni variegate in grado di compendiare i diversi, spettacolari, volti di questa regione.

25

L'estrema zona meridionale: Reggio Calabria e Scilla

Il nostro tour partirà da Reggio con un breve ma intenso assaggio del capoluogo della regione.
Imperdibile la visita al Museo Archeologico Nazionale, ospitato all'interno di un edificio storico nel centro della città che, con i suoi 11.000 mq di spazi espositivi e i suoi allestimenti multimediali, documenta la storia della Calabria a partire dalla preistoria e rappresenta la più importante area museale dedicata alla Magna Grecia. Tra le preziose testimonianze troveremo i famosissimi Bronzi di Riace e la splendida sezione dedicata all'archeologia subacquea.
A pochi passi dal Museo percorriamo il Lungomare Falcomatà che si è meritato la definizione di "chilometro più bello d'Italia" grazie ai prospetti delle ville liberty che vi si affacciano, ai resti della mura greche e delle terme romane e alle statue che vi si trovano (tra le quali la pittoresca statua della Fata Morgana), oltre all'accesso diretto alla spiaggia e alla splendida vista panoramica sulla dirimpettaia costa siciliana.
Non andiamo via da Reggio senza visitare il Duomo della città col suo prospetto eclettico che fonde stile liberty e architetture romanica e gotica.
Se non vogliamo perderci uno dei più bei panorami dell'intera Calabria, a pochi chilometri da Reggio, una sosta obbligata è quella di Scilla, tra i più bei borghi calabresi e dell'Italia intera. La caratteristica suddivisione dei suoi quartieri vede quello di "San Giorgio" collocato su una terrazza dell'altipiano a strapiombo sul mare dominato dall'imponente fortificazione del Castello di Ruffo. Da piazza San Rocco si potràs godere di una delle più belle viste sulla costa calabrese e su quella siciliana e, nelle giornate più limpide, sarà possibile vedere stagliarsi sullo sfondo persino le Isole Eolie. Visitiamo poi i quartieri di Scilla che si trovano in basso, adagiati sul mare. Il promontorio divide in due la zona costiera di Scilla nei quartieri di "Chianalea", affascinante borgo di pescatori con le sue caratteristiche casette tutte a ridosso della scogliera, dal quartiere di "Marina Grande" che si trova su una insenatura ed è caratterizzato dalla sua lunga spiaggia di ciottoli.

35

La Costa degli Dei: Tropea, Capo Vaticano e Pizzo

Il nostro tour prosegue in direzione della Costa degli Dei, una delle meraviglie calabresi del litorale tirrenico in cui, a zone di costa rocciosa e frastagliata si alternano lunghe spiagge bianche.
Qui potremo finalmente godere di uno dei più bei tratti di mare dell'intero Belpaese.
Tropea (patria della celeberrima cipolla rossa) rappresenta la perla incontrastata di questo tratto di costa e può costituire il cuore del nostro soggiorno nella Costa degli Dei. Il suo centro storico è arroccato su una rupe a picco sul mare ed è di grande interesse per le sue belle strade su cui affacciano pregiatissimi palazzi nobiliari oltre che per i suoi tantissimi negozietti dell'artigianato locale (imperdibili i manufatti col corallo rosso della zona). Esso è pure il luogo della modiva dell'intera zona, la sera, grazie ai suoi innumerevoli localini, taluni dei quali offrono una splendida vista panoramica oltre a un'ottima cucina a base di pescato locale. La parte bassa di Tropea è rappresentata dalle sue bellissime spiagge che incorniciano uno splendido mare turchino: spettacolare la Baia di Riaci incastonata nell'omonima baia.
A pochi chilometri da Tropea, immancabile la visita al promontorio di Capo Vaticano che affaccia su una scogliera impervia e su uno scorcio di mare caraibico. Dopo aver goduto della vista, scendiamo ai piedi del promontorio e raggiungiamo le spiagge più ampie e attrezzate che potremo usare per i nostri bagni di mare all'insegna del comfort o, ancor meglio, come base da cui partire per raggiungere le piccolissime spiaggette di sabbia bianca che la scogliera ci regala e alle quali è possibile accedere solo dal mare. Raggiungiamole a nuoto (o noleggiando un pedalò) per allontanarci dalle spiagge più affollate per godere di un angolo di paradiso tutto per noi!
A nord di Tropea, possiamo raggiungere in breve Pizzo calabro, un bellissimo borgo storico a strapiombo sul mare nel quale visitare il Castello Murat, testimonianza della dominazione aragonese che deve il suo nome a Gioacchino Murat (che qui fu tenuto prigioniero e fucilato), la splendida chiesa barocca di San Giorgio oltre ai caratteristici vicoletti del centro storico.
Non andiamo via da Pizzo senza assaggiare il suo tipico "tartufo", un semifreddo alla nocciola dal cuore di cioccolato fuso!

Continua la lettura
45

La Sila

Dopo la storia, l'archeologia e il mare, il nostro tour calabrese potrà concludersi con l'esplorazione di un altro aspetto della regione: la visita all'altopiano della Sila, il suo più vecchio parco naturale. Autentico paradiso per gli amanti del trekking o della mountain bike che potranno avventurarsi per gli innumerevoli sentieri all'interno dei suoi boschi, la Sila è una meta ideale anche per per quanti amino gli sport invernali, grazie alle numerosi impianti con discese e piste per lo sci di fondo nelle località di Camigliatello o Lorica, o con le piste di bob di Villaggio Palumbo, ma è pure una meta amabile anche d'estate per quanti amino le attività acquatiche come la vela e la canoa da praticare nei suoi splendidi laghi, o per quanti amino andare a cavallo o, infine, anche solo per chi ami praticare attività molto leggere immergendosi all'interno di una natura incontaminata per agevoli passeggiate a bordo lago o per raccogliere funghi o castagne lungo i percorsi più dolci.
Il Parco naturale della Sila offre pure tante possibilità per chi ami visitare i piccoli centri abitati che custodiscono ancora aspetti folkloristici di un tempo e la più autentica cultura enogastronomica calabrese. Meritano senz'altro una visita i paesi di Acerenthia con i suoi resti medievali, Acri che custodisce un castello medievale, San Giovanni in Fiore con le sue tantissime chiesette, Lorica, il piccolo centro adagiato sul Lago Arvo.
Imperdibile, in queste zone, la cucina che dà larghissimo spazio ai funghi, ai salumi piccantissimi, ai formaggi (spettacolare la ricotta che qui può gustarsi calda la mattina) e alle tante specialità che impiegano il pesce di lago.

55

Consigli

Non dimenticare mai:
  • E' preferibile percorrere la Calabria in auto: se non la raggiungete con la vostra, noleggiatene una
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Italia

Guida: tour della Campania in 7 giorni

La Campania è una regione dell'Italia meridionale che si affaccia direttamente sul mar Tirreno e si estende dalla foce del Garigliano fino al Golfo di Policastro. Il paesaggio mediterraneo, la ricchezza storica ed artistica di questa terra vi daranno...
Italia

Guida: tour delle Marche in 7 giorni

Le Marche uniscono il fascino di paesaggi montani e collinari alla brezza marittima che si respira lungo la costa. Con i suoi borghi storici, le sue mete balneari e le città d'arte, dove fiorisce anche un'effervescente vita notturna, questa regione è...
Italia

Guida: Tour del Trentino Alto Adige in 7 giorni

Se stai pensando alle tue prossime vacanze e hai in mente una destinazione rilassante, magari a stretto contatto con la natura, il Trentino Alto Adige fa sicuramente al caso tuo. Il Trentino è infatti la meta ideale per una settimana all'insegna del...
Italia

Guida: tour del Lazio in 7 giorni

Il Lazio è una delle regione più affascinanti in Italia, grazie alla sua grande storia e alle bellezze naturali, cha spaziano delle colline fino alle zone costiere. Girare la regione non è difficile, basta soltanto un po' di organizzazione e il gioco...
Italia

Guida: tour della Toscana in 7 giorni

Se dovessi stilare una classifica delle regioni più belle d’Italia non avrei esitazione a collocare la Toscana sul podio. Paesaggi stupendi e arte a cielo aperto, borghi incantati e percorsi enogastronomici fanno infatti di questa regione una delle...
Italia

Come fare un tour dell'Emilia Romagna in 7 giorni

L'Emilia Romagna è una regione dell'Italia, importantissima per tradizioni storiche, artistiche gastronomiche e per la sua importanza economica. Divisa attualmente in nove province meriterebbe una visita lunghissima, ma già in sette giorni si riesce...
Italia

Come fare un tour della Sicilia in 7 giorni

Gli esperti del settore stimano per il 2018 un aumento del 20% del turismo in Sicilia che è già stato, peraltro, abbondantemente confermato dal boom di presenze registrato nelle scorse vacanze pasquali. Del resto non è difficile comprenderne le ragioni:...
Italia

Guida: tour dell'Italia in 10 giorni

Negli ultimi anni, gli italiani hanno preferito trascorrere le proprie vacanze, che siano estive o invernali, in località estere, tralasciando le numerose attrattive e i bellissimi paesaggi del nostro Belpaese. Pur con tutti i suoi problemi, l'Italia...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.