I 5 migliori monumenti da visitare a Caracas

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Caracas o con il suo nome ufficiale Santiago de Leon de Caracas è la capitale del Venezuela ed una dei principali centri culturali, turistici ed economici del Sud America.
Fondata nel 1567 durante la colonizzazione spagnola, questa città ha avuto uno sviluppo molto lento, infatti solo nel corso del XX secolo ha raggiunto lo splendore ed il livello di capitali come Buenos Aires e Rio de Janeiro.
La città è molto legata alla sua storia, quindi sarà facile trovare costruzioni dell'età coloniale ed è oltremodo legata al suo eroe nazionale: il generale Simon Bolivar anche detto il "Libertador".
Tuttavia chi visiterà Caracas non deve aspettarsi una città antica, anzi Caracas possiede alcune delle migliori università del Sud America e sul suo suolo sono stati edificati diversi grattacieli.
Caracas è lo splendido risultato della fusione tra tradizione e moderno e per facilitarvi la visita di questa immensa città, ecco i 5 migliori monumenti da visitare a Caracas.

27

Panteon Nacional

Il Panteon Nacional è l'edificio considerato come simbolo e massimo altare di tutta la Venezuela, al suo interno si trovano i resti delle personalità più importanti della storia di questo paese.
Inizialmente chiesa della Santissima Trinità, essa fu distrutta nel 1812 dal terremoto che colpì Caracas e successivamente ricostruita come pantheon.
L'edificio con il passare degli anni è stato continuamente arricchito dal punto di vista artistico, prima dall'artista Tito Salas e successivamente furono aggiunte alcune opere per ordine del generale Juan Vincente Gomez.
La struttura stessa è impregnata di storia ed ogni 5 luglio (Festa dell'Indipendenza del Venezuela) il presidente della Repubblica in carica rende omaggio ai caduti.
Tra i 144 personaggi storici sepolti nel Panteon Nacional, uno tra i più importanti se non il più importante è Simon Bolivar, detto anche il "Liberator", poiché liberatore non solo della Venezuela ma anche di Bolivia, Colombia, Ecuador, Panama e Perù.

37

Plaza Bolivar

Altro monumento o in questo caso piazza dedicata al generale Simon Bolivar è la Plaza Bolivar.
Considerata la piazza più grande di tutta la città, essa è anche un punto di partenza per chiunque voglia visitare in un solo giorno alcuni tra i più importanti monumenti della città, infatti nei suoi dintorni si trovano la Cattedrale di Caracas, il Palazzo Municipale ed il Museo Sacro.
Nelle prossimità della piazza si trovano anche vari ristoranti e cioccolaterie, una tappa obbligatoria poiché vi troverete in uno dei paesi produttori di uno dei migliori cacai del mondo.

Continua la lettura
47

Cattedrale di Caracas

Nella città ci sono decine di chiese, ma una delle più belle ed importanti è sicuramente la Cattedrale di Caracas .
Essa fu la prima chiesa costruita a Caracas nel 1567 ed è l'unica della città che ha mantenuto inalterata la sua facciata coloniale.
Una particolarità nella torre della cattedrale è il suo orologio, che oltre a normali rintocchi, può riprodurre diverse canzoni tra cui l'inno nazionale.
Anche questo monumento è legato al generale Simon Bolivar, il quale fu battezzato nella cattedrale nel 1783.

57

Paseo de los Proceres

Il Paseo de los Proceres è uno dei più splendidi luoghi di Caracas, in esso si trovano aiuole, fontane e persino una pista ciclabile, il percorso è di circa 2 km durante i quali non sarete mai soli, infatti a qualsiasi ora andiate ci saranno sempre molte persone.
Il Paseo fu inaugurato nel 1956 dal presidente Marcos Perez Jimenez in onore delle lotte per l'indipendenza di Bolivia, Perù, Colombia, Ecuador e Venezuela. I caduti della guerra sono definiti da due file di punti luminosi disposti in modo tale da sembrare dei muri; a completare il modello architettonico si trovano elementi che ricordano il periodo ellenistico greco, come la statua del dio Poseidone.
All'interno del museo si trova il Monumento ai Proceres, composto da quattro parallelepipedi, due verticali e due orizzontali in marmo nero, sulle cui pareti sono rappresentati i nomi degli eroi dell'indipendenza.

67

Casa Amarilla

La casa Amarilla è un edificio neoclassico che risale al XIX secolo, si trova nell'angolo principale del centro storico della città.
La Casa Armilla è stata ricostruita per ben due volte, tutto ciò è dovuto ai due terremoti che colpirono Caracas, il primo nel 1812 ed il secondo nel 1900. La serie di sfortunati eventi che colpì la casa si concluse nel 1989 quando il secondo piano prese fuoco distruggendo parte del patrimonio artistico.
In origine la Casa Amarilla fu pensata come sede della prigione reale a Caracas, ma dopo essere stata ristrutturata è stata adibita a palazzo del governo e residenza ufficiale dei presidenti, dal 1912 è la sede del Ministero degli affari esteri.

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Evitate Ranchitos e Barrios, i quartieri più poveri della città, in cui a volte neanche le forze dell'ordine possono entrare per sedare le rivolte.
  • Zulia, Tachira e Apure, sono le zone al confine con la colombia, bellissime ma purtroppo pericolose, quindi da visitare necessariamente con un tour operator che conoscano la zona.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Sudamerica

I 5 migliori posti da visitare in Venezuela

Il Venezuela si trova in America meridionale e fa parte dell'America Latina. A livello morfologico il Venezuela comprende la parte nord-est della cordigliera delle Ande, il bassopiano dell'Orinoco (con il fiume omonimo) e parte dell'altopiano del Guaiana....
Sudamerica

Le migliori località da visitare in Patagonia

La Patagonia è considerata fra i luoghi al mondo maggiormente in grado di attrarre turisti da tutto il mondo, inclusi gli italiani. Cosa è reso irresistibile? La Pampa con sue immense distese, l'oceano e tutti i suoi abitanti, le propaggini andine e...
Sudamerica

I 5 migliori posti da visitare in Brasile

Un viaggio in Brasile è un'esperienza unica che chiunque dovrebbe concedersi nella vita, possibilmente ritagliandosi almeno due settimane di tempo per visitare posti meravigliosi ma spesso geograficamente molto distanti tra loro. Stiamo parlando di un...
Sudamerica

Itinerari: Venezuela in 10 giorni

La Repubblica Federale Democratica del Venezuela è stata scoperta nel 149 da Cristoforo Colombo. Stato di dominazione spagnola fino al 1811, anno in cui ha ottenuto l'indipendenza, oggi il Venezuela è composto da 23 stati e un distretto federale. La...
Sudamerica

Come visitare Maracaibo

In questa guida ci soffermeremo sulla descrizione delle linee guida essenziali per visitare Maracaibo e il suo splendido paesaggio marittimo. Ma cosa viene in mente pensando a questo luogo? Maracaibo è una bellissima città del Venezuela, situata a...
Sudamerica

10 consigli per organizzare un viaggio in Venezuela

Se amate cosi tanto viaggiare, ma finora non avete ancora trovato la meta giusta per voi e che davvero vi fa rimanere a bocca aperta, vi consigliamo vivamente di visitare il Venezuela. Infatti qui di seguito, vi daremo appunto 10 consigli per organizzare...
Sudamerica

I migliori luoghi per un viaggio in Sudamerica

Il Sud America, terrà esotica dai mille colori, feste e balli. Meta di tantissimi viaggiatori che vogliono divertirsi e vedere posti nuovi, naturali e fantastici. Ma quali sono le mete più gettonate? In questa guida, vedremo proprio quali sono i migliori...
Sudamerica

Come e quando visitare Cartagena

Cartagena è una città vivace e colorata. Le case presentano pareti dipinte e fiori a non finire. Tra le vie della città si respira il passato coloniale, che rivive nei palazzi imponenti e variopinti.Gli edifici ristrutturati offrono un esempio incantevole...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.