I migliori ristoranti olandesi

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

L'Olanda non è solo il paese dei tulipani e dei mulini ma anche, inaspettatamente, una metà enogastronomica di livello internazionale al pari del vicino Belgio e della patria della Nouvelle Cousine, la Francia.
Non solo nella capitale turistica, Amsterdam, ma anche cittadine più piccole come Utrecht ed Alkmaar hanno da offrire ristoranti che rappresentano vere e proprie mete di culto per gli amanti della buona cucina. Preparazioni tipiche olandesi ma anche piatti internazionali rivisitati dal talento degli chef olandesi, considerati vere e proprie promesse emergenti nel panorama culinario europeo.

26

Vinkeles, Amsterdam

Ristorante stellato Michelin situato lungo Canal Ring, Vinkeles rappresente tutto ciò che si possa desiderare in cucina, con un raffinato abbinamento di sapori, anche in forte contrasto, che garantisce una sensazione di elevato piacere al palato.
Da consigliare, come nella maggior parte dei ristoranti stellati, il menu degustazione che permette di assaporare tutte le creazioni dello chef attraverso un percorso culinario studiato nei minimi dettagli.

36

Podium, Utrecht

Altro ristorante raffinato, questa volta sito ad Utrecht.
Piatti della tradizione europea con qualche contaminazione dei Paesi Bassi: il raviolo con ripieno di tartufo vi lascerà a bocca aperta. Ampia la scelta di vini con etichette nazionali e internazionali.

Continua la lettura
46

Bistro de 13 Balcken, Alkmaar

Locale tipico olandese, questo bistrò saprà regalarvi un tuffo nella tradizione eno-culinaria olandese.
Fra i piatti più rinomati, il carpaccio, filetto e petto d'anatra, oltre che il classico fegato d'oca tipico dell'area Benelux (oltre che francese).

56

Fjord, Rotterdam

Non sarà cucina tipica olandese ma il Sashimi di Fjord Eat&Drink è una leggenda in tutta l'Olanda. La qualità del pescato è alla base della bontà dei piatti ed è all'altezza dei migliori ristoranti di sushi europei, ma anche le pietanze a base di carne, questa volta con un'impronta più olandese, sono fra le più apprezzate.

66

De Silveren Spiegel, Amsterdam

Per l'ultima tappa di questo tour gastronomico torniamo ad Amsterdam. La metà stavolta è il De Silveren Spiegel, antagonista del Vinkeles nella corsa a miglior ristorante della città. In questo luogo magico l'obiettivo principale è mostrare solo il meglio che l'Olanda ha da offrire come ingredienti: che sia carne o pesce, troverete preparazioni all'altezza e in grado di lasciarvi la voglia di ritornare quanto prima. In più, il fascino di trovarsi in un edificio storico con una storia alle spalle tutta da scoprire.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Consigli di Viaggio

I migliori ristoranti cinesi a Genova

La cucina cinese, che è il risultato di diverse cucine regionali dell'Asia orientale, nei tempi moderni è diventata una presenza sempre più prepotente tra i ristoranti italiani. Essa è legata alla filosofia e alla medicina, ed è per questo che affascina...
Consigli di Viaggio

Isola di Cipro: i migliori ristoranti

La mitologia fa emergere la dea della bellezza in una parte del Mediterraneo europeo, intorno le coste della Turchia, del Libano e della Siria. Questa è un luogo molto influenzato dalla cultura dell’Europa con dei lineamenti che riguardano quella orientale....
Consigli di Viaggio

I migliori ristoranti di pesce ad Alghero

Alghero è una magnifica città della Sardegna nord occidentale. Appartenente alla provincia di Sassari è famosa sia per aver conservato una lingua parlata che è una variante del Catalano, sia perché nella sua acque si trova un corallo molto pregiato...
Consigli di Viaggio

I migliori ristoranti tipici a Kiev

La cucina tipica ucraina è caratterizzata da ingredienti semplici e gustosi, ed è il frutto di un'evoluzione che ha visto tra l'altro le influenze russe e polacche; così come l'Ucraina stessa, terra ospitale e ricca di storia, la sua cucina è purtroppo...
Consigli di Viaggio

California: i migliori ristoranti dove cenare a Los Angeles

Los Angeles è la città più grande dello stato americano della California. La città risulta essere inoltre la seconda città più grande in termini di densità di popolazione ed è inoltre la città più estesa in termini di km di tutte le città americane....
Consigli di Viaggio

Roma: i migliori ristoranti giapponesi

Sushi, che passione!La varietà del piatto nasce dalla scelta dei possibili ripieni e delle guarnizioni, dei condimenti e, ovviamente, l'armoniosità con cui vengono combinati tra loro questo elementi. Gli stessi ingredienti possono infatti essere assemblati...
Consigli di Viaggio

I ristoranti più noti di Parigi

Parigi, la città dell’amore eterno, della Tour Eiffel, della cattedrale di Notre-Dame, dell’Arc de Triomphe, ma soprattutto della nouvelle cuisine, è amata soprattutto per i suoi famosissimi ristoranti. La patria in cui Parmentier diffuse l’utilizzo...
Consigli di Viaggio

I ristoranti più suggestivi della costiera amalfitana

La Costiera Amalfitana è ricca di paesaggi stupendi e permette di gustare numerosi piatti tipici di questa zona. In questa guida dedicata agli amanti della buona tavola vi segnalo i ristoranti più suggestivi della Costa Amalfitana dove potrete assaporare...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.