I piatti tipici cremonesi

Tramite: O2O 15/04/2019
Difficoltà: media
16
Introduzione

Cremona è una delle più belle città della Pianura Padana, ed offre tanti luoghi e monumenti da visitare. Ma, oltre a ciò, anche la cucina è ricca di molti piatti tipici e di qualità, che farebbero venire l'acquolina in bocca a chiunque. Il sapore dei piatti è piuttosto particolare e deciso, e si possono gustare ancora meglio durante il periodo invernale. Se volete fare una vacanza in questa splendida città, o siete semplicemente curiosi di conoscere la gastronomia del luogo, siete nel posto giusto. Qui di seguito vi presenterò i piatti tipici cremonesi, variando tra primi e secondi piatti, salumi e dolci.

26

Marubini ai tre brodi

I Marubini ai tre brodi sono un primo piatto tipico del cremonese, che di solito viene servito durante le festività. I Marubini sono una pasta ripiena a forma rotonda o quadrata. Il ripieno è generalmente costituito da brasato, carne di vitello, grana padano e noce moscata, ma può variare in base alla zona. Per realizzare la pasta, bisogna utilizzare la farina di grano duro, le uova e l'olio extravergine di oliva. La cottura avviene poi nei "tre brodi", che sono ottenuti utilizzando tre tipi di carne: il manzo, il maiale e la gallina. Il maiale può anche essere sostituito dal salame. I tre brodi vanno quindi preparati separatamente, per poi essere riuniti in un'unica pentola, dove andranno cotti i Marubini.

36

Gran Bollito Cremonese

Un altro piatto tipico è il Gran Bollito Cremonese. Esso viene preparato con cinque o più tagli di carne appartenenti al manzo, aggiungendo anche il vitello, la gallina o il maiale. A questi si aggiungono poi altri ingredienti: la testina di vitello, la lingua e il salame da pentola, che rendono il bollito cremonese molto diverso dagli altri. Anche in questo caso bisogna procedere con tre cotture diverse: in una pentola vanno preparati la gallina e il manzo; nell'altra pentola la lingua e la testina di vitello; nell'ultima il salame. Tutta la carne va poi inserita in un piatto grande e servita quando è ancora calda. Questo è un piatto che viene preparato soprattutto durante l'inverno, nelle famiglie numerose.

Continua la lettura
46

Salame Cremonese

Il Salame Cremonese è un salume dal sapore particolare e irresistibile, di un colore rosso molto vivace. Viene preparato macinando carne e grasso di suini. L'impasto viene condito con aglio triturato, pepe nero, sale e vino (vanno bene sia il vino bianco che il vino rosso). La stagionatura va da un minimo di un mese ad un massimo di cinque, ma il salame viene lavorato in modo tale da rimanere sempre morbido e pastoso. Inoltre, viene ottimamente accompagnato da pane, focaccia, formaggi, ma anche frutta, come kiwi e fichi. Il sapore che ne risulta è delicato e al contempo intenso, e il profumo è speziato.

56

Torrone Cremonese

Il Torrone Cremonese è un tipico dolce della cucina cremonese, che, rispetto alla versione classica, propone l'aggiunta di aromi come la vanillina, la menta, la noce moscata, la cannella e così via. L'impasto può apparire molto morbido o molto croccante, in base alla ricetta. È realizzato con albume d'uovo, miele e zucchero, arricchito con canditi, mandorle o altra frutta secca. La tradizione vuole che il torrone abbia la forma del campanile Torrazzo, da cui forse prende anche il nome. Inoltre, si dice che questo piatto sia stato realizzato per la prima volta in occasione del matrimonio fra Francesco Sforza e Bianca Maria Visconti.

66

Mostarda Cremonese

La mostarda cremonese si produce tra il periodo estivo e quello autunnale. È costituita da frutta candita mista e sciroppo zuccherato, a cui viene aggiunto l'olio essenziale di senape. I frutti utilizzati sono quelli tipici della zona e disponibili durante la stagione, quindi fichi, mele, pere, ciliegie, albicocche, pesche e arance. Questo dà vita ad un connubio di sapori caratteristico: il piccante della senape, a cui si aggiunge una punta di dolcezza. Generalmente accompagna piatti salati, come carne e formaggi. La mostarda anticamente veniva prodotta nei monasteri cremonesi, per conservare la frutta. Ebbe poi una grande diffusione durante il Medioevo e il Rinascimento.

Potrebbe interessarti anche
Naviga con la tastiera

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Italia

10 piatti da assaggiare in Sardegna

La Sardegna presenta un patrimonio gastronomico molto variegato, dove i patti tipici della tradizione marinara si accostano a squisiti dolci e piatti di terra. La cucina sarda, tramandata di generazione in generazione, racchiude diverse anime gastronomiche...
Italia

I piatti caratteristici della valle d'Itria

La Valle d'Itria è uno dei luoghi più suggestivi e caratteristici del nostro territorio e si trova più specificatamente fra le province di Brindisi, Taranto e Bari. Questa località tutta pugliese nasconde anche i più che caratteristici trulli pugliesi,...
Italia

Cosa mangiare a Valona

Valona è una bellissima località albanese, ex capitale e capoluogo dell'omonima regione, situata sulla parte meridionale della costa occidentale della nazione. La città rappresenta il secondo porto per importanza dopo quello di Durazzo ed è uno dei...
Italia

Ristoranti economici a Bergamo

State pensando di passare qualche giorno od il fine settimana o solo una cena a Bergamo, la città lombarda o "Città dei Mille"? È una deliziosa cittadina a misura d'uomo divisa in Città Alta e Città Bassa. Come ogni città italiana che si rispetti,...
Italia

Itinerari enogastronomici in Friuli Venezia Giulia

La regione Friuli Venezia Giulia vanta itinerari enogastronomici realmente particolari. Questa è una regione dai mille sapori, in cui i diversi paesaggi e le differenze ambientali si riflettono anche nelle ricette culinarie. Vale la pena citare i piatti...
Italia

10 ristoranti vegani nel Salento

Quante volte avete pensato che sarebbe fantastico andare in vacanza e passare dei giorni di rilassamento totale senza avere il pensiero di cercare dei luoghi in cui pranzare o cenare in maniera totalmente vegana? Ebbene si, molti ristoranti non hanno...
Italia

Le migliori sagre delle Marche

La Regione Marche è conosciuta come una delle regioni italiane con il maggior numero sagre. Ciò è dovuto sia all'enorme quantità di prodotti e piatti tipici, sia perché è una delle poche regioni che cerca di valorizzare degnamente i propri prodotti...
Italia

Dove e cosa mangiare a Lecce

Se siete degli amanti della buona tavola e della Puglia, dovrete sicuramente fermarvi a Lecce per esplorare bellissimi e suggestivi luoghi dell'entroterra oltre che della costa leccese. Insieme infatti affronteremo insieme un percorso gastronomico della...