Il Pizzomunno a Vieste

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Potrete vivere momenti incantati nei dintorni del Pizzomunno, tra passeggiate romantiche e panorami mozzafiato, se saprete la storia più famosa che concerne la nascita di questo gigantesco scoglio. Scopriamo insieme, leggendo questa guida, i segreti riguardanti il Pizzomunno a Vieste. La cittadina meravigliosa di Vieste ha una fantastica posizione, infatti è proprio al centro della costa del Gargano, il promontorio splendido nel nord della Puglia. All'inizio esattamente della spiaggia chiamata del Castello, situata a sud rispetto al paese, e più precisamente sulla strada che porta da Vieste a Mattinata che si innalza, come una sentinella gigantesca, il Pizzomunno. A guardia di Vieste, vi è infatti un monolite alto più di venticinque metri, diventando il simbolo della città. Questo grandissimo "sasso" bianco in pietra calcarea sembra essere stato sistemato dalla natura in un punto veramente suggestivo: esso è, difatti, posto in prossimità della scogliera, che si lancia a strapiombo sul mare, dove è adagiata la fortezza viestana. Ed è proprio questo quasi mitologico ed essere affascinante, che ha alimentato, fin dalla notte dei tempi, leggende numerose sulla sua origine.

26

Pizzomunno

Pizzomunno, che lavorava come pescatore, ogni giorno prendeva il largo con la sua barca ed ogni giorno doveva affrontare le lusinghe di un gruppo di sirene, che emergevano dagli abissi per intonargli dolci melodie. Queste temibili creature marine non si limitavano a cantare perché, incantate dagli occhi di Pizzomunno, gli offrirono diverse volte l'immortalità a patto che lui avesse acconsentito a divenire il loro sovrano ed il loro amante. Però, l'amore che il giovane nutriva per Cristalda lo rendeva impassibile alle lusinghe delle sirene. Inoltre, il ragazzo era inorridito dal loro odore e dalle loro squame. La storia narra che nei tempi in cui Vieste era solo un piccolo villaggio di capanne, abitato da pescatori, vivesse nel paese il bellissimo Pizzomunno, un giovane alto e forte. Sua concittadina era Cristalda, una ragazza di straordinaria bellezza che aveva lunghi capelli dorati. Sembra che i due giovani abbiano finito per innamorarsi e che il loro sentimento fosse talmente forte tanto da convincerli che nulla al mondo li avrebbe mai potuto separare. Il paragone che faceva con la pelle vellutata della sua amata lo aiutavano a resistere a quegli addescamenti.

36

La leggenda

La leggenda ci dice infine che i pescatori di Vieste, il giorno seguente, ritrovarono il giovane Pizzomunno pietrificato dal dolore e dal pianto: egli si era trasformato nel pallido scoglio che ancora oggi reca il suo nome. I due amanti erano soliti recarsi su di un isolotto di fronte alla costa per rimirare il tramonto. Spesso Cristalda rimaneva seduta sulle rocce in attesa del ritorno del suo innamorato dalla battuta di pesca. Una sera, le sirene le tesero una trappola, travolte dalla gelosia assalirono la povera Cristalda, trascinandola nelle profondità dell'Adriatico. Invano Pizzomunno rincorse la voce dell'amata che, angosciata, chiedeva aiuto.

Continua la lettura
46

La bella Cristalda

Ogni cento anni, si narra, che la bella Cristalda riemerga dagli abissi per raggiungere per una sola notte il suo Pizzomunno. I due amanti rivivono, così, il loro antico amore. Noi tutti, passando una sera per Vieste, ci fermeremo per un attimo davanti all'enorme pietra, sperando che quella sia la notte magica del fantastico incontro tra i due sfortunati amanti.

56

Varianti della leggenda

Ci sono numerose varianti della leggenda legata a Pizzumunno tra cui quella che sostiene che il nome della sua innamorata fosse in realtà Vieste o Vesta e non Cristalda, questo per associare il nome della città alla narrazione tradizionale. Un'altra variante mitologica riferisce che Cristalda fosse la sposa di Pizzomunno e che venne aggredita dalla furia delle sirene mentre era seduta sulla spiagga in attesa del ritorno dal mare del marito.
Un'altra versione del racconto popolare racconta che Cristalda avesse come padre una divinità del mare e che fosse contrario al loro amore, proprio per questo la ragazza venne punita.

66

Consigli

A qualunque versione voi vogliate credere, vi suggeriamo di lasciarvi conquistare dall'imponenza di Pizzomunno, dalle bellezze naturali che lo circondano e dalla visione infinita del mare che potrete vedere avvicinandovi ad esso. Vi consiglio di andare anche vicino al monolite, una volta che la spiaggia è vuota o semi vuota, in tal modo, potrete apprezzare il silenzio, il frangere delle onde che vi daranno la sensazione di sentire da lontano il canto delle sirene. Buon viaggio e buone visite!

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Italia

Le migliori spiagge pugliesi

Sono decenni che il Tacco d'Italia ospita una grossa fetta di vacanzieri. Il merito è da ricercare soprattutto nella bellezza che offrono gli 800 km di coste pugliesi. Lo spettacolo naturale è così variegato che ciascuno troverà la sua dimensione:...
Italia

5 cose da fare a Vieste

La Puglia è una regione molto famosa specialmente per avere dei luoghi al suo interno particolarmente suggestivi. Uno di questi è il comune di Vieste, in provincia di Foggia, che non conta moltissimi abitanti ma è molto famoso specialmente per tutte...
Italia

10 posti da visitare sul Gargano

Il Gargano è conosciuto anche come lo "Sperone d'Italia" ed è una zona che va a formare il cosiddetto "tacco" dello stivale italiano. Viene completamente circondato dal Mar Adriatico e si trova vicino alla provincia di Foggia. Il Gargano è il luogo...
Italia

Come raggiungere le isole Tremiti

Posizionate poco più su del Gargano, le Isole Tremiti appartengono al territorio pugliese, sebbene si affaccino di fronte al Molise. Note anche col nome di Isole Diomedee, sono situate nella provincia di Foggia e appartengono alla riserva marina protetta...
Italia

Viaggi: itinerari sul Gargano

La Puglia è una delle più belle regioni del sud dell'Italia ed il promontorio del Gargano è uno dei suoi simboli, fra le zone più belle e suggestive che possiamo trovare in questa regione. Per le sue attrazioni la Puglia diventa meta di viaggi da...
Europa

Come e perchè visitare i luoghi del Parco nazionale del Gargano

Il Parco Nazionale del Gargano vanta la presenza di numerosi e favolosi centri abitati che hanno mantenuto le caratteristiche architettoniche tipiche. Per lo più si tratta di centri dalle tipiche casette bianche addossate le une alle altre, a formare...
Europa

Come organizzare un fine settimana sul Gargano

Il Gargano, promontorio montuoso che si si insinua nel mar Adriatico, si trova in provincia di Foggia e offre un paesaggio quanto mai affascinante, caratterizzato da un limpido mare e da una natura incontaminata, fatta di foreste millenarie e suggestivi...
Italia

Le 5 località più belle del Gargano

Alcune delle spiagge più belle della Penisola italiana si possono trovare in Puglia, precisamente nella località turistica che prende il nome di Gargano. Lo sperone della Puglia offre infatti una vasta gamma di spiagge e calette per tutti i gusti, tutte...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.