Il Portogallo in moto: itinerari e consigli

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Viaggiare è molto appassionante e consente di scoprire, di conoscere, di imparare da nuove culture, genti, tradizioni. Uno dei modi migliori per scoprire un paese è viverlo nel quotidiano, al di fuori di rigidi schemi turistici in grandi catene asettiche e uguali ovunque. Una delle vacanze più belle ed emozionanti che si possano fare, è il giro del Portogallo in moto. Niente di meglio per assaporare il clima, vedere i paesaggi suggestivi che si attraversano, apprezzare le tradizioni di questo meraviglioso paese; insomma una vera e propria vacanza "on the road". Gli itinerari da seguire possono essere vari e cambiano in base al numero di persone, al tempo, e anche alla predisposizione da parte dei partecipanti. In questa guida sarà possibile scoprire come visitare il Portogallo in moto, avendo a disposizione utili itinerari e consigli.

26

Occorrente

  • Per quanto riguarda l'occorrente vi consiglio innanzitutto come vestire: prima cosa il casco. Sembra la cosa più banale da ricordare, ma in realtà spesso, per quanto scontata sia, la si dimentica. Sono necessari, sia d'estate che d'inverno degli occhiali da sole, possono sempre servire. Guanti da moto, pantaloni moto con protezione, felpa, maglie a manica sia lunga che corta, stivali, e tutto il resto che di solito si porta in viaggio (indumenti per la notte ecc). In generale occorre, a mio parere, portare una guida turistica, magari con una cartina geografica estraibile. Da non dimenticare una borraccia d'acqua, macchina fotografica (la ritengo essenziale) caricatore cellulare, una torcia.
36

In questa guida verrà analizzato un viaggio effettuato tappa per tappa. Il gruppo di partenza era composto da quattro coppie di amici e la partenza era stata fissata per il 27 settembre. La partenza era stata fissata da Roma ed era prevista intorno alle 7:30. La prima sosta fu a La Spezia, per pranzare verso le 13:30 e riposare. La seconda tappa invece venne fissata verso Nizza, per un po' di riposo e garantire alle gambe di sgranchirsi dopo molte ore in sella alla moto. Il viaggio continua lungo il percorso scelto fino ad arrivare, verso le 21:30, in una cittadina, subito dopo Montpellier chiamata Sète, in Francia. Il pernottamento è stato scelto in tale cittadina dal momento che si poteva contare sull'appoggio di alcuni amici francesi conosciuti anni prima, comunque per chi non avesse di queste occasioni, la tappa a Montepellier è d'obbligo dopo molte ore di viaggio e consentire l'adeguato riposo. Il tragitto da Roma a Sète fu di circa 1.057 km, quindi Montpellier dista pochi chilometri in meno rispetto alla piccola cittadina.

46

Il giorno seguente, pronti alla seconda tirata, si deve imboccare l'autostrada seguendo la strada A9/E15 verso Barcellona. Una breve fermata per pranzo, verso le 13:30 a Lleida, e poi tutta una tirata fino a Madrid, meravigliosa capitale della Spagna, con gente socievole e disponibile. Con calma ci si può dirigere verso un albergo situato in centro di nome "Valencia", poco costoso, in modo da riposarsi e spendere poco per il soggiorno. Il tragitto da Sète a Madrid fu di circa 930 km, quindi più o meno in linea con il tragitto del giorno precedente.

Continua la lettura
56

Dopo esserci svegliati per le 8:00, si può iniziare l'ultimo tratto del tragitto per raggiungere finalmente il Portogallo. La partenza può essere fissata intorno alle 9:30 da Madrid. La prima destinazione può essere Lisbona. Si prende quindi l'autostrada A5 e si inizia a procedere verso la meta quotidiana. Il percorso da Madrid a Lisbona è desertico, quindi assolutamente privo di particolari paesaggi da visitare. Il clima della zona è quello mediterraneo, ma il caldo si fa sicuramente sentire anche in periodi dell'anno teoricamente più freschi come settembre. Dopo un breve intervallo a Badajoz, al confine con la Spagna, si può entrare decisamente in Portogallo. Si arriva tranquillamente a Lisbona in pochissimo tempo, godendo di una visione mozzafiato della città dal ponte 25 Abril di Lisbona, sul fiume Tago. Dopo un giro veloce in centro, ci si può dirigere decisamente verso il proprio l'hotel che è stato precedentemente prenotato, per un meritato riposo. È possibile comunque scegliere fra diversi tipi di alloggi, per ogni gusto. Un consiglio molto valido è quello di prenotare in qualche "pousadas", delle strutture antiche di grande pregio trasformate in alberghi, che però non si trovano purtroppo nella zona urbana. I chilometri percorsi in questa terza giornata furono circa 630, decisamente leggeri rispetto a quelli passati.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Consiglio per chi volesse portare con sé una fotocopia dei propri documenti, e delle chiavi di riserva, nel caso dovessero andare smarrite.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Consigli di Viaggio

Viaggi in moto: gli itinerari più belli

Il sogno di molti è viaggiare per il mondo in diversi modi e in diversi tragitti. Il sogno proibito di molti è la moto. Proibito perché in moto ci si mette molto più tempo che in macchina ad esempio e può risultare meno sicuro. Gli appassionati di...
Europa

10 motivi per andare in Erasmus in Portogallo

L'Erasmus è certamente tra le opportunità più interessanti che l'università possa offrire ad uno studente. Chi aderisce al programma, infatti, ha l'occasione di mettere alla prova non solo le proprie conoscenze accademiche, ma anche la sua capacità...
Consigli di Viaggio

Portogallo: guida ai laghi più belli

Il Portogallo è il paese di Porto e Lisbona, delle isole Azzorre e delle località di mare come Figueira da Foz. Pochi fanno attenzione a una caratteristica particolare del paese: i laghi. I laghi in Portogallo sono tutti di origine artificiale e cooperano...
Europa

Come organizzare un viaggio a Lisbona

I viaggi che si possono organizzare per scoprire città meravigliose e delle zone nuove sono davvero numerosi. Restando proprio in tema di bellezza e fascino un po' decadente e semplice nello stesso tempo, non può mancare una tappa in Portogallo. Un...
Consigli di Viaggio

Come Fare Una Crociera Sul Tago Partendo Da Lisbona

Fare una crociera è un ottimo modo per visitare diverse città di diverse nazioni in un unico viaggio. Inoltre, le navi da crociera sono fornite dalla qualsiasi servizio e dotate di tantissime attrazioni, proprio come se fosse una piccola città. Normalmente...
Europa

Come trasferirsi in Portogallo

Un saggio diceva "ci sono tre buoni motivi per trasferirsi in un paese che si affaccia sul mare: il mare, il mare e il mare". Il Portogallo allora ne ha quattro di motivi perché oltre ad essere bagnato dal Mar Mediterraneo gode anche (tra i pochi paesi...
Europa

Come organizzare un viaggio economico in Portogallo

Viaggiare rappresenta sicuramente un'esperienza unica ed inimitabile per moltissime persone. Ci sono tantissime mete meravigliose al mondo che vale la pena visitare almeno una volta nella propria vita. Una tra queste è sicuramente il Portogallo. In questa...
Europa

10 cose da vedere a Lisbona

Quando si vuole fare un viaggio non si sa mai dove viaggiare, ma sopratutto non ci sono mai guide esaurienti e ben strutturate. Lisbona, capitale del Portogallo, è una città ricca di musei e di opere d'arte che aspettano solo di essere visitate. Inoltre...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.