Istanbul: come organizzare una vacanza a Istanbul

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Istanbul, megalopoli turca da 12 milioni di abitanti, devi valutare alcune alternative. In questa città, conosciuta come "la seconda Roma" puoi visitare molti monumenti e luoghi di interesse storico, artistico e paesaggistico. Hai bisogno di alcuni mesi per vederli tutti ma con quattro o cinque giorni puoi farti almeno un'idea di Istanbul. Nelle prossime righe enuncio indicazioni e consigli su come organizzare una vacanza a Istanbul.

26

Occorrente

  • carta d'identità o passaporto
  • volo e sistemazione in hotel
36

Innanzitutto devi organizzarti per i mezzi di trasporto. Accertati di avere il documento di riconoscimento in corso di validità. Per Istambul puoi presentare la carta d'identità oppure il passaporto. Prenota on line un volo andata e ritorno per la tua meta e un hotel. Puoi scegliere di fissare solo la colazione, la mezza pensione o la pensione completa. Nella scelta fra le varie opzioni considera che a Istanbul puoi trovare bar e ristoranti a volontà e quindi la prima è quella che ti dà più libertà di movimento.

46

Il giorno successivo puoi visitare la Basilica di Santa Sofia, un esempio di chiesa cristiana ora adibita a museo. Essa è ricca di affreschi, mosaici e marmi, e possiede un'enorme cupola. Il pomeriggio dello stesso giorno vai al Grande Bazar. Nell'organizzare la vacanza considera che questo vivace mercato coperto è aperto sino alle ore 19:00 e chiude la domenica e nelle festività religiose islamiche. Istanbul è suddivisa dallo stretto del Bosforo perciò inserisci la navigazione del canale che suddivide l'Asia dall'Europa. Ti consiglio di affidarti al servizio offerto dalla Şehir Hatları, municipalizzata della città. Il tour più completo è quello che parte da Eminönü e arriva, dopo alcune tappe intermedie, ad Anadolu Kavağı. Al ritorno, previsto in giornata, puoi ammirare i sontuosi palazzi e le bellezze naturalistiche del luogo, come le insenature delle rocce sull'acqua.

Continua la lettura
56

Quando arrivi in città, acquista una carta della metropolitana che duri quanto il tuo soggiorno. In tal modo puoi raggiungere i luoghi più importanti con questa fitta rete. Istanbul ha migliaia di Chiese, quali la Moschea Blu e la Basilica di Santa Sofia. Il primo pomeriggio libero dedicalo alla visita della Moschea Blu, monumento che risale al 1600, costruito a opera di Ahmed I. Focalizza la tua attenzione sulle maioliche di Iznik e sulle decorazioni blu e verdi, dalle quali la Moschea prende il nome.
La sera scegli una cena con menù tipico della cucina turca, per immergerti anche nell'arte culinaria di questa terra. Non puoi farne a meno!

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Effettuare la navigazione in battello per mezzo della Şehir Hatları.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Consigli di Viaggio

Come visitare Istanbul in tre giorni

Istanbul senza dubbio è la più grande città della Turchia e rappresenta il suo centro culturale ed economico. Inoltre è definita la "cerniera tra l'Oriente e l'Occidente". Questa capitale turca con oltre 2 mila anni di storia gloriosa sulle spalle...
Europa

Come visitare Istanbul in un giorno

Istanbul, ex Costantinopoli, è il principale centro industriale, finanziario come culturale della Turchia. Le attrattive principali si concentrano tutte nella penisola di Sultanahmet, con straordinari monumenti, castelli, chiese, moschee, palazzi e musei...
Europa

Come visitare La Moschea Blu A Istanbul

Istambul è una delle città della Turchia che offre molte opere d'arte da visitare ed esplorare, con le su moschee è forse la città più visitata della Turchia. Fra le sue moschee possiamo ricordare Santa Sofia e la famosa Moschea Blu. Questo edificio...
Europa

Come visitare la moschea di Sokullu Mehmet Pasa a Istanbul

La moschea di Sokullu Mehmet Pasa è un piccolo gioiello nascosto e poco conosciuto rispetto alle altre zone di Istanbul più trafficate dai turisti. Voluta fortemente da Esmahan, figlia del sultano Selim II, venne ideata e costruita dal celebre architetto...
Europa

10 cose da sapere su Istanbul e la Turchia

Istanbul e tutta la Turchia sono alcuni dei luoghi più belli da visitare che ci sono al mondo, ricchi di fascino e di storia che non smettono mai di incuriosire e attirare non solo storici e archeologi ma anche turisti neofiti del luogo per le grandi...
Consigli di Viaggio

Capodanno a Istanbul: cosa fare e vedere

Le vacanze di Natale sono ormai alle porte, la nostra mente è quindi volta a pensare quale potrebbe essere la meta ambita per trascorrere il Capodanno in maniera diversa dal solito. In questa breve guida vi forniremo gli elementi fondamentali e le...
Europa

Istanbul: la vita notturna

Viaggiare è certamente una delle attivita' più belle e divertenti che si possano fare. Viaggiare infatti ci consente di conoscere nuovi luoghi e ampliare i nostri contatti, e di conseguenza anche la nostra cultura. Ci sono molti luoghi bellissimi e...
Europa

Come visitare il Museo del Mosaico ad Istanbul

Il Museo del Mosaico di Istanbul ospita dei meravigliosi mosaici d'epoca antica in ottimo stato di conservazione. Un tempo nominato "Grande Palazzo degli imperatori bizantini", il complesso custodiva decine di reperti del V e VI secolo. Gli archeologi...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.