Kampala: cosa vedere

tramite: O2O
Difficoltà: media
19

Introduzione

Kampala, capitale dell'Uganda, sorge su sette colli: Mengo, Lubaga, Namirembe, Old Kampala, Kibuli, Nakasero e Makerere. Città molto dinamica, si trova vicino al Lago Vittoria, uno dei laghi più famosi al mondo. Prima del colonialismo, il sovrano del regno di Buganda scelse proprio Kampala come territorio di caccia: la natura era ricca di antilopi, in particolare gli impala. E proprio da qui deriva il nome della città, dato che gli inglesi la battezzarono "Hills of the Impala": traducendolo nella lingua del territorio, Luganda, il nome divenne "Kasozi ka Empala", e da qui dunque "Kaampala". Kampala ha molte attrazioni che vi terranno occupati, ma la sua storia, che unisce le tradizioni africane con il colonialismo inglese, è la cosa che vi colpirà di più: ci sono zone più caotiche e zone ricche di parchi dove si può sostare in tranquillità, e tra le sue vie spiccano palazzi di diversi stili. Vediamo allora in questa guida cosa vedere a Kampala, citando i luoghi di interesse più importanti.

29

Occorrente

  • Guida
  • Scarpe e abbigliamento comodo
39

La città e la sicurezza

Come molte città africane sfruttate dal colonialismo, anche Kampala ha avuto un passato difficile. Tuttavia la sua ripresa ha dato i suoi frutti, e pur non essendo ancora una città ricca di turismo, sta volgendo il suo sguardo verso un futuro radioso. I paesaggi africani sono infatti una delle mete più ambite da tutti i turisti, e Kampala vi sorprenderà con la sua natura circostante. Il governo nazionale sta avviando anche un programma completo di sicurezza, elemento chiave per permettere un maggior afflusso di persone. Attualmente Kampala è una città sicura: non si corrono particolari rischi, ma per evitarli occorre mantenere atteggiamenti e comportamenti responsabili.

49

Le principali attrazioni

La città è distinta in due zone: una moderna, che si trova nella parte più elevata della collina, e una tradizionale, posta più in basso. Il Museo Nazionale dell'Uganda è una tappa che non può mancare, dato che in esso potrete assaporare l'etnografia e la cultura del Paese; anche le Tombe di Kasubi, Patrimonio Mondiale dell'Unesco, sono un luogo di particolare interesse: si tratta di un palazzo posto all'interno di un piccolo contesto rurale, distrutto e poi ricostruito, in cui sono seppelliti i sovrani di Kampala. Il Parlamento Baganda e il Palazzo reale di Mengo sono costruzioni in stile coloniale, che potrete ammirare girando nella città. Merita una visita anche il Teatro Nazionale Ugandese, dove si tengono manifaestazioni di rilievo. Se poi desiderate una vacanza avventurosa, potrete svolgere qualche safari nelle colline vicine o recarvi alle cascate Ssezubwa, zone che hanno panorami molto suggestivi.

Continua la lettura
59

La Makerere University

Negli ultimi anni Kampala è divenuta l’indiscussa capitale culturale dell’Uganda. La Makerere University, situata nei pressi del colle Makerere, è un'antica e prestigiosa università, la più rinomata di tutta l'Africa centro-orientale. È frequentata da studenti provenienti da tutto il continente, le cui culture si incontrano all’interno del campus accademico, ma anche in tutto il resto della città, che per questo si sta arricchendo di molte colorate sfaccettature.

69

Gli edifici di culto

Da vedere sono anche i vari edifici di culto di diverse religioni. Potrete visitare la moschea islamica Bibuli, le cattedrali di Namirembe (anglicana) e di Rubaga (cattolica). Particolarmente interessante è soprattutto quest’ultima, la cui facciata guarda quella di un’altra chiesa molto importante, la St. Paul's Protestant Cathedral, il cui campanile si staglia contro il cielo sulla collina di fronte. Particolarmente suggestivi sono anche i templi Hindu Temple e Baha ‘I Temple che, se sommati alle precedenti costruzioni, compongono un ventaglio di strutture religiose assolutamente eterogeneo, testimonianza dell’anima cosmopolita della città.

79

Le mete gastronomiche

Se siete dei buongustai, la cucina tipica ugandese dovrete farla rientrare nel vostro piano di viaggio. Vi sono molti ristorantini nelle vie della città che vi affascineranno per i loro sapori particolari. La cucina in Uganda, infatti, è un mix di tradizioni, come quella inglese, araba, asiatica ed indiana. Resta comunque viva la parte ugandese, che utilizza materie prime sempre molto fresche. La geografia, il clima, il sole e la terra del paese, oltre all'ottima presenza d'acqua, sono l'ideale per l'agricoltura. Gli ingredienti più utilizzati sono le patate, il riso, i germogli di soia, la cassava (manioca), le banane e la frutta tropicale come l'ananas, cotta e mangiata come snack o dessert. Carni come pollo e pesce sono consumati sia freschi che in stufati di ogni tipo. I piatti di carne più amati sono lo stufato di manzo, capra e montone; molto diffuso è anche lo stufato di fagioli o la salsa di arachidi.

89

Guarda il video

99

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Se volete organizzare un'escursione, fatevi aiutare da guide locali.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Africa

Moroni: cosa vedere

Sono tanti i preparativi per un viaggio. Fra questi, spesso si ha il dubbio di cosa vale davvero la pena vedere nella meta prescelta. Questa breve guida ci indicherà i luoghi più interessanti di Moroni. Si tratta della capitale dell’Unione delle Comore....
Africa

Kinshasa: cosa vedere

Kinshasa è la capitale della Repubblica Democratica del Congo, il Paese con il più ampio bacino fluviale del mondo, ricco di foreste equatoriali e savane. I duecento popoli che vivono nella nazione centroafricana fanno di questa città di circa otto...
Africa

Ouagadougou: cosa vedere

Andare a visitare Ouagadougou, la capitale del Burkina Faso, è una esperienza emozionante nonché istruttiva per le sue bellezze naturali da vedere e che offre i suoi centri culturali come il Museo Nazionale. La lingua ufficiale è il francese, ma esistono...
Africa

Il Marocco in auto: cosa vedere

Il Marocco è una destinazione eccellente per fare un viaggio in auto, poiché ricchissima di luoghi da vedere, anche se i mezzi di comunicazione spesso non sono abbastanza organizzati per poter permettere di seguire l'itinerario che ci si prefissa. Per...
Africa

Cosa vedere e fare durante un viaggio in Africa

L'Africa, è un continente a forma di cuore, che nella sua forma cela tutta la sua essenza. Infatti chiunque visiti questo straordinario continente, vi lascia un pezzo del proprio cuore. L'Africa è: tramonti infuocati, natura selvaggia, cieli immensi...
Africa

Gabon: cosa vedere

Il Gabon è uno stato ricco di spunti interessanti per passare una vacanza avventurosa e diversa dalle solite. Vediamo insieme quindi, cosa vedere nel Gabon, attraverso questa guida affronteremo un viaggio virtuale alla sua scoperta, esplorando i luoghi...
Africa

Senegal: cosa vedere

Se avete voglia di scoprire un paese davvero sorprendente per usi, costumi e scenari mozzafiato, potete recarvi in Senegal. Si tratta infatti, di un luogo davvero unico ed affascinante, difficile da trovare in altri paesi del mondo, sia per quello che...
Africa

Angola: cosa vedere

Nella guida che segue, passo dopo passo, spiegherò cosa vedere in Angola. Bisogna sapere che il nome di questo stato ha origine dall'espressione "ngola", che significa esattamente "maestà". L'espressione infatti veniva utilizzata per qualificare quelli...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.