Khartoum: cosa vedere

tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

Khartoum è la capitale del Sudan e si trova nel punto di congiunzione tra il Nilo bianco e quello azzurro. La città è nata nel 1820 nelle vicinanze di un campo militare egiziano. Nel giro di pochi anni si sviluppò diventano il capoluogo dello Stato federale. Potremmo ammirare delle realtà culturali davvero importanti, oltre alle numerose bellezze naturali. Vediamo allora nello specifico cosa vedere a Khartoum.

27

Occorrente

  • Biglietto aereo
37

La parte religiosa

Nella città di Karthoum potremmo ammirare la vasta interculturalità. Potremmo infatti visitare le numerose moschee, chiese cattoliche, anglicane e copte. Noteremo edifici sia in stile arabo che in stile coloniale inglese. Entreremo in contatto con gli abitanti che ci permetteranno di conoscere il loro modo di vivere e di apprezzare le loro tradizioni, ancora molto vive e tramandate di padre in figlio.

47

Il deserto del Bayuda

Non possiamo lasciare questo meraviglioso luogo, senza prima visitare il deserto del Bayuda. Qui troveremo montagne basaltiche, vulcaniche, vaste distese pianeggianti e vallate attraversate da torrenti completamenti asciutti. Non ci sarà difficile scorgere delle gazzelle dorcas, e potremmo anche incontrare le famose carovane di nomadi Bisharin.

Continua la lettura
57

Il Museo nazionale

Anche la montagna Jebel Barkal rappresenta un polo attrattivo. Fin dall'antichità è considerata sacra, qui potremmo vedere il tempio dedicato al protettore dei faraoni Amon. Nel villaggio di El Kurru potremmo invece vedere un'antica necropoli e due tombe che sono state ricavate nella roccia e che sono state decorate con immagini di faraoni, di divinità e con scritte geroglifiche.

Un'altra meta fondamentale è il Sudan National Museum. Potremmo ammirare i reperti che narrano la storia del Sudan, tra cui oggetti del Regno di Kush, di Nubia e dell'antico Egitto.
Inoltre non dimentichiamo di osservare la bellezza di due tempi egiziani, ovvero quello di Buhen e quello di Semna, che troveremo nel giardino attorno l'edificio.

67

I mercatini caratteristici

Non può mancare il mercato di Omdurman, un luogo ricco di colore e di tradizioni locali. Potremmo scoprire non solo i prodotti alimentari locali ma anche articoli artigianali.

Se ne abbiamo la possibilità potremmo svolgere delle escursioni nelle famose catene montuose che si estendono sulla riva del Mar Rosso a ovest di Darfur. Resteremo sicuramente colpiti dal luogo. Infine potremmo vedere alcuni siti archeologici, ovvero quello di Meroe con meravigliose piramidi; quello di Naga, di El Kurru e di Bajrawija. Saranno dei luoghi incantevoli e magici.

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Tutto il territorio del Sudan presenta uno scenario di bellezze naturali incontaminate
  • Stiamo molto attenti nell'organizzazione del viaggio
  • Stiamo attenti al clima torrido

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Africa

Moroni: cosa vedere

Sono tanti i preparativi per un viaggio. Fra questi, spesso si ha il dubbio di cosa vale davvero la pena vedere nella meta prescelta. Questa breve guida ci indicherà i luoghi più interessanti di Moroni. Si tratta della capitale dell’Unione delle Comore....
Africa

Kinshasa: cosa vedere

Kinshasa è la capitale della Repubblica Democratica del Congo, il Paese con il più ampio bacino fluviale del mondo, ricco di foreste equatoriali e savane. I duecento popoli che vivono nella nazione centroafricana fanno di questa città di circa otto...
Africa

Ouagadougou: cosa vedere

Andare a visitare Ouagadougou, la capitale del Burkina Faso, è una esperienza emozionante nonché istruttiva per le sue bellezze naturali da vedere e che offre i suoi centri culturali come il Museo Nazionale. La lingua ufficiale è il francese, ma esistono...
Africa

Il Marocco in auto: cosa vedere

Il Marocco è una destinazione eccellente per fare un viaggio in auto, poiché ricchissima di luoghi da vedere, anche se i mezzi di comunicazione spesso non sono abbastanza organizzati per poter permettere di seguire l'itinerario che ci si prefissa. Per...
Africa

Cosa vedere e fare durante un viaggio in Africa

L'Africa, è un continente a forma di cuore, che nella sua forma cela tutta la sua essenza. Infatti chiunque visiti questo straordinario continente, vi lascia un pezzo del proprio cuore. L'Africa è: tramonti infuocati, natura selvaggia, cieli immensi...
Africa

Gabon: cosa vedere

Il Gabon è uno stato ricco di spunti interessanti per passare una vacanza avventurosa e diversa dalle solite. Vediamo insieme quindi, cosa vedere nel Gabon, attraverso questa guida affronteremo un viaggio virtuale alla sua scoperta, esplorando i luoghi...
Africa

Senegal: cosa vedere

Se avete voglia di scoprire un paese davvero sorprendente per usi, costumi e scenari mozzafiato, potete recarvi in Senegal. Si tratta infatti, di un luogo davvero unico ed affascinante, difficile da trovare in altri paesi del mondo, sia per quello che...
Africa

Angola: cosa vedere

Nella guida che segue, passo dopo passo, spiegherò cosa vedere in Angola. Bisogna sapere che il nome di questo stato ha origine dall'espressione "ngola", che significa esattamente "maestà". L'espressione infatti veniva utilizzata per qualificare quelli...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.