Le 10 cose da vedere a Valencia

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Valencia è una bellissima città di circa 800 mila abitanti. Fondata dai romani nel 138 a. C., è una delle città più importanti del Mediterraneo. Gli ampi viali di palmeti e ficus abbracciano il quartiere antico, con dimore gotiche ed eleganti patii. Attorno al nucleo storico, è' interessante osservare come negli ultimi anni il profilo della città è stato letteralmente trasformato da stili avanguardistici e da una serie di meravigliosi edifici pubblici di architetti come: Norman Foster, David Chipperfield e Santiago Calatrava. Nella guida che segue vi proporremo 10 cose da vedere a Valencia, 10 tappe immancabili.

26

La Città delle Arti e delle Scienze, è un esempio di architettura avveniristica firmato dall'architetto valenciano Santiago Calatrava, i cui colossali edifici ospitano un cinema I MAX nell'Hemisfèric, il maggior acquario d'Europa nell'Oceanografico, una mostra didattica ed interattiva nel Museo delle Scienze Principe Felipe e, le opere artistiche più d'avanguardia nel Palau de les Arts Reina Sofia. E per finire l'impressionante ponte di Assut de l'Or e l'Agora. La Città delle Arti e delle Scienze rappresenta in maniera inequivocabile la tensione dei valenciani verso il mondo globalizzato e moderno.
Il Mercato della Seta (in spagnolo, Lonja de la Seda) ècertamente una delle attrazioni principali dei turisti, che vengono in visita a Valencia. Dapprima utilizzata per il commercio della seta, attualmente la struttura ospita la celebre Accademia Culturale della città e si fregia del titolo di Patrimonio dell'Umanità. Il monumento è caratterizzato da piccole sculture e raffigurazioni di scene erotiche.

36

La Cattedrale di Santa Maria, consacrata nell'anno 1238 dopo Cristo, fu costruita sopra le fondamenta di una moschea. In epoca romana, vi era un tempio di Diana, e nello stesso luogo, successivamente venne costruita una moschea. Nella cattedrale, come una scatola cinese, c'è poi un museo, che custodisce ed espone opere di Goya, Pagibonsi, Celine. E, ciliegina sulla torta, al suo interno vi si trova addirittura il Santo Graal, il calice che fu utilizzato nell'Ultima Cena da Gesù. Il quartiere che ospita gli edifici più antichi, storici, è il Barrio del Carmen. Oltre ad avere una importanza storica, per essere stato di volta in volta zona di conventi, rifugio musulmano, centro della aristocrazia medievale a seconda delle epoche storiche, oggi il quartiere si è convertito in un centro di interesse giovanile, in quanto ospita numerosi negozi, caffetterie, hotel, locali per tutti i gusti e tutte le età.

Continua la lettura
46

La Torres de Serrans è ciò che rimane, (insieme alla Torres de Quart), delle dodici porte che circondavano la città di Valencia, assieme alle mura storiche. La porta è attualmente uno dei monumenti meno deturpati dalla storia nella città e, e sembrerebbe che il suo nome derivi dalla posizione che occupa nella città, ovvero a nord-ovest della città di Los Serranos; un'altra interpretazione vede il nome della porta legato alla famiglia più importante di Valencia.
La Torres de Quart, assieme alla Torres de Serrans, uno dei più alti esempi di architettura militare di Valencia, prende il nome dalla città alla quale è geograficamente rivolta, ovvero la località di Quart de Poblet. Nonostante la demolizione delle altre porte cittadine, la porta in questione è stata risparmiata.

56

La Plaza del Ayuntamiento è caratterizzata da uno stile architettonico eclettico e da una forma triangolare e, rallegrata da una fontana centrale e dalle colorate bancarelle di fiori. È circondata da alcuni edifici e dei luoghi più rappresentativi della città, come: l'Arena, la Estecion del Norte, il Municipio di Valencia, il Palazzo delle Poste e la Plaza Redonda. È conosciuta perché è il luogo dove si svolgono tutte le mascletàs che si tengono nel mese di marzo e, durante le Fallas, ogni anno dall'1 al 19 marzo. Il Palacio del Marques de Dos Aguas, è una gioia per gli occhi, soprattutto per coloro che vorrebbero andare indietro nel tempo per conoscere antichi costumi e usanze. È una residenza lussuosa, una commistione tra stile Rococò, Neoclassico ed elementi dell'arte orientale.

66

Il Parco Naturale dell'Albufera ti trasporterà nella natura allo stato puro, in cui gli unici suoni che si odono sono il canto degli uccelli e lo scrosciare dell'acqua. Protetto dal'intervento dell'uomo, è situato a soli 10 chilometri dalla città; visitandolo è possibile comprendere la passione dei valenciani per l'ambiente e, scoprire le origini della cucina locale. I Giardini del Turia, vero e proprio spazio verde che attraversa la città, da ovest ad est, fino a raggiungere la Città delle Arti e delle Scienze, percorribile in bicicletta o a bordo di un trenino. Non potrai non fermarti presso il Palau de la Mùsica e goderti i ponti più singolari che lo attraversano da nord a sud.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Consigli di Viaggio

Come organizzare una settimana a Valencia

Valencia è una splendida città portuale, ricca di cultura; vanta moderne attrazioni, come un acquario e dei centri dedicati alla scienza, ma conserva anche l'architettura e i costumi tradizionali spagnoli. In Plaza de la Reina si trova la Cattedrale...
Europa

Valencia: guida della città

Se avete intenzione di fare una visita a Valencia è importante sapere che in questa città, si possono ammirare delle splendide strutture in stile barocco, ma vale la pena aggiungere che la città è anche e conosciuta per la sua movida. Infatti, si...
Europa

Come visitare Valencia

Prima di intraprendere un viaggio, bisognerà organizzarsi. Sarà innanzitutto necessario scegliere la meta. Successivamente munirsi di una mappa e, studiare l'itinerario. Sarà utile attingere notizie sui luoghi di eccellenza da visitare della destinazione...
Europa

Come visitare Valencia in 5 giorni

Eccoci qui pronti a parlarvi di come poter visitare Valencia, in soli 5 giorni, in maniera tale da poter ammirare tutte le sue meraviglie e poter godere a peino dei suoi piatti e panorami.Iniziamo subito con il dire che Valencia è una città portuale...
Europa

Come e cosa vedere a Valencia

Decisamente da non perdere è anche la Cattedrale di Valencia. Si caratterizza per un clima piuttosto mite nel corso di tutto l'anno, anche d'inverno raramente le temperature scendono sotto i 5°C; il periodo in cui si concentrano la maggior parte delle...
Europa

Come organizzare un week-end a Valencia

La quotidianità, a lungo andare, può essere molto stressante. In questi casi occorre staccare la spina e dedicarsi a sè stessi. Non c'è modo migliore per ricaricare le batterie che farsi un viaggio. Se decidete di partire ed andare in Spagna, non...
Europa

Come muoversi a Valencia

Se state organizzando una vacanza in Spagna, una tappa obbligata deve essere Valencia. Valencia è una delle città più importanti del Paese e possiede un patrimonio artistico e culturale davvero eccezionale. Tantissimi sono infatti i musei sia di storia...
Consigli di Viaggio

Valencia: i 5 migliori quartieri per studenti

Valencia è una città della Spagna situata a sud-est della penisola iberica ed è, inoltre, la terza città del paese per numero di abitanti. Data la presenza di importanti università, Valencia, è una città in cui vivono molti giovani. Per chi non...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.