Le 10 nazioni del mondo dove si vive meglio

Tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

In passato, il dato principale su cui si giudicava il grado di benessere di un Paese era il PIL, ovvero il prodotto interno lordo. Questo fattore, seppur significativo, valuta soltanto un aspetto meramente economico; ma non considera, nel complesso, la qualità della vita di chi appartiene ad una specifica nazione. Così, si è messo a punto un nuovo indice, ovvero il Social Progress Index. Questo dato serve a valutare il National Well Being, cioè quanto si può dire che in un Paese si vive davvero bene. Ecco, secondo la classifica stilata su questi presupposti, quali sono le 10 nazioni del mondo dove si vive meglio.

25

La Norvegia una nazione che è al primo posto della classifica europea

Al primo posto c'è una nazione europea, la Norvegia. Difatti è noto come nei paesi del nord vi sia un maggior grado di progresso, e soprattutto di equità sociale. La Norvegia è riuscita ad eccellere tra le sue dirette concorrenti, come ad esempio la Svezia, che si trova seconda in classifica. I fattori più determinanti sono il rispetto dei diritti umani, ovvero la garanzia di una vita dignitosa anche alle classi più deboli. Il fattore economico è importante, ma non determinante: anche se un paese ha un reddito pro capite elevato, ma poi ci sono grandi divari sociali, questo significa che comunque la qualità della vita non può dirsi ottimale.

35

La Svizzera e l'Islanda seguono la classifica europea

In classifica, seguono altre due nazioni europee, vale a dire la Svizzera e, a sorpresa, l'Islanda. Al quinto posto si colloca la Nuova Zelanda, mentre l'Australia si trova al decimo posto, quindi a sua volta piuttosto alta in classifica. Anche in questi Paesi lo stile di vita, maggiormente a contatto con la natura, e l'assenza di metropoli caotiche e inquinate, fanno sì che si possa dire che il National Well Being è molto elevato. Seguono: al sesto posto il Canada, al settimo la Finlandia, all'ottavo la Danimarca, e infine, in nona posizione, si trova l'Olanda.

Continua la lettura
45

Gli Stati Uniti d'America sono assenti nella classifica

In conclusione, si nota come nella top ten rientrino molti paesi settentrionali del vecchio continente, e le nazioni dell'emisfero australe. A sorpresa, sono assenti gli Stati Uniti d'America: anche se si tratta di una potenza mondiale dal punto di vista economico e bellico, gli elevati livelli di criminalità e un sistema sanitario che non tutela i cittadini più poveri fanno sì che non possa essere in alto in una classifica che considera l'Indice del Progresso Sociale. In questa classifica, l'Italia si colloca soltanto al trentunesimo posto: quindi c'è molto da fare affinché il nostro Paese possa considerarsi uno dei migliori in cui poter vivere.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Consigli di Viaggio

I 5 paesi dove si vive meglio

Oggi come mai, molti giovani, adulti e famiglie intere, si vedono costretti a lasciare le loro terre d'origine per dirigersi in altri paesi in cerca di fortuna. Il motivo principale è il costante aumento del tasso di disoccupazione ma si potrebbe essere...
Consigli di Viaggio

Le 10 città europee dove si vive meglio

Chi non hai mai pensato, almeno una volta, di andare a vivere all'estero? Soprattutto i giovani che, delusi e disoccupati, valutano di emigrare, nella speranza di trovare una vita migliore da tutti i punti di vista. Teoricamente tutto questo è semplice,...
Consigli di Viaggio

5 gite fuori porta per chi vive a Dublino

Sia nelle stagioni fredde che in quelle calde, l'Irlanda non perde mai il suo fascino. Per i turisti e non, c'è proprio tanto da vedere: paesaggi naturali con montagne mozzafiato, maestosi castelli, giardini, parchi nazionali e chi più ne ha più ne...
Consigli di Viaggio

I Paesi dove si vive con pochi soldi

Negli ultimi decenni abbiamo assistito impotenti e inermi al costante incremento di prezzi, tariffe, tasse e bollette. Nel frattempo però, i nostri stipendi sono rimasti praticamente invariati. Un biglietto dell'autobus che costava 70 centesimi solamente...
Consigli di Viaggio

I 10 grattacieli più alti del mondo

Anche se non tutti amano i grattacieli in quanto rappresentano costruzioni che sfruttano lo spazio verso l’alto, spesso, in luoghi già saturi di edifici e cemento. Nonostante ciò, però, bisogna ammettere che siamo in molti a subire il fascino di...
Consigli di Viaggio

I 5 migliori posti al mondo per fare kitesurf

Il Kitesurf, letteralmente sulla cresta dell'onda, è uno sport estremo acquatico di maggiore tendenza. Nato, in Francia ed alle isole Hawaii, alla fine degli anni 90, conta oggi milioni di praticanti. Infatti, gli aquiloni del kitesurfing decorano i...
Consigli di Viaggio

I parchi divertimento più grandi del mondo

Trascorrere un giorno in un parco di divertimento è il sogno di molti adulti e bambini. Non solo si possono vivere esperienze indimenticabili, ma si apprenderà anche un po' di cultura. Questa piccola guida è dedicata agli amanti dei parchi di divertimento...
Consigli di Viaggio

I 10 luoghi più romantici del mondo

Scegliere un luogo romantico dove passare una vacanza da sogno non è difficile: basta solo consultare le linee guida viaggi e decidere dove andare. Esistono mari e paesaggi da cartoline che soltanto guardandole in foto si può iniziare ad immaginare...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.