Le 5 linee ferroviarie peggiori d'Italia

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Purtroppo la vita dei pendolari in Italia è molto difficile e stressante, e la situazione invece di migliorare va sempre più peggiorando. Le associazioni ambientaliste ricordano che la situazione attuale del trasporto ferroviario in Italia rispecchia ciò che durante gli anni hanno fatto Regioni e Governi. Recentemente è stata fatta una classifica delle peggiori linee ferroviarie, e ciò che si è andato a determinare è che nel nostro Paese ci sono sempre meno treni, che spesso sono anche in ritardo o soppressi, con carrozze cariche e vecchie e guasti improvvisi. Tutto ciò accade nelle 5 peggiori linee ferroviarie d'Italia che adesso andremo ad elencare. Non si tratta però di una classifica, ma di un elenco.

26

Padova-Belluno-Calalzo

La linea ferroviaria Padova-Belluno-Calalzo è tra le cinque peggiori presenti nel nostro Paese. Gli utenti che la frequentano si lamentano per le cattive qualità dei servizi, come ritardi e soppressioni, ma anche per il disinteresse da parte della Regione Veneto nei loro confronti. Sono stati cancellati ultimamente 8 treni interregionali. I pendolari quindi sono costretti a cambiare teno continuamente, perdendo così molto tempo.

36

Circumvesuviana

La Circumvesuviana di Napoli è sicuramente quella che nelle classifiche si trova nella vetta, e per molti è una grande delusione oltre che vergogna. Negli ultimi anni le corse sono state notevolmente ridotte e chiuse 22 biglietterie, pur sapendo che il tratto percorso riguarda luoghi di interesse turistico. Un grandissimo problema per i circa 105 mila pendolari che la frequentano è la sicurezza, infatti vi sono stati vari incidenti durante gli ultimi tempi.

Continua la lettura
46

Mantova-Cremona-Milano

La terza linea ferroviaria che vi voglio citare tra le peggiori in tutta Italia è Mantova-Cremona-Milano, frequentata da circa 10mila pendolari ogni giorno. Questi si lamentano a causa della presenza di treni molto lenti, vecchi, sporchi e anche troppo sovraffollati. Il materiale rotabile è considerato tra i più vecchi che vi sono in circolazione.

56

Roma-Nettuno

Il tratto di circa 52 chilometri, Roma-Nettuno, conta anche moltissimi utenti che si lamentano per le carrozze troppo cariche, e quindi sovraffollate, per i ritardi e il malfunzionamento dei servizi. Ma basti pensare al fatto che in tutto 20 chilometri di questa linea ferroviaria sono a binario unico.

66

Roma Termini-Ciampino Castelli Romani

Questa è l'ultima linea ferroviaria tra le peggiori di Italia che voglio citarvi. Un grande flusso di persone frequenta giornalmente questo tratto, lamentandosi a causa di treni pieni, guasti e troppo lenti. I servizi sono cambiati nel tempo e invece di migliorare, vanno sempre peggiorando.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Consigli di Viaggio

I peggiori errori che si possono fare in vacanza

Le vacanze si avvicinano e il vostro serbatoio di energie è agli sgoccioli. Ma come fare per evitare che la tanto agognata vacanza non si trasformi in un incubo? Già, perché sempre più spesso in vacanza si incontrano persone più stressate che durante...
Consigli di Viaggio

I migliori parchi avventura d'Italia

Il parco avventura rappresenta una delle numerose tipologie di parco divertimenti in Italia. È caratterizzato da vari percorsi aerei e grazie all'uso di liane, ponti tibetani, reti e passerelle si può attraversare il tragitto. I percorsi sono caratterizzati...
Consigli di Viaggio

5 buoni motivi per rimanere in Italia

Da ogni parte e in ogni luogo, si sentono consigli che spingono soprattutto i più giovani ad andare via dall'Italia, sia per la 'mala amministrazione' e  soprattutto per il lavoro che sembra scarseggiare. In realtà il fatto che l'Italia sia a un livello...
Consigli di Viaggio

10 ragioni per visitare l'Italia

Tra le 10 ragioni per visitare l'Italia, il filo conduttore è che si presenta come un paese eclettico, in cui confluiscono una molteplicità di elementi che la rendono suggestiva. A partire dalla cultura secolare, che si rispecchia in qualsiasi città...
Consigli di Viaggio

10 luoghi da visitare in Italia

L'Italia è un paese meraviglioso e, partire alla scoperta delle sue bellezze, è quasi un dovere morale. Ci sono tantissimi posti che non dovete perdervi: alcuni più conosciuti, altri meno. Potete scegliere tra le testimonianze storiche, le meraviglie...
Consigli di Viaggio

Le 10 salite più dure del Giro d'Italia

Il giro d'Italia è forse la gara ciclistica più famosa e attesa a livello nazionale. Si svolge annualmente e comprende diverse tappe, quasi tutte italiane ma talvolta anche fuori dai confini del paese; la città di partenza è variabile mentre, salvo...
Consigli di Viaggio

I migliori bungalow d'Italia

In quanto a vacanze estive, l'Italia è in grado di offrire una vastissima scelta. Infatti, una delle mete più scelte dai turismi di tutto il mondo, è proprio il nostro paese. Questo, anche per quanto riguarda bungalow o campeggi. In Italia vi sono...
Consigli di Viaggio

Come organizzare un viaggio in Croazia dall'Italia

La Croazia (Hrvatska) è un paese ambito e apprezzato da moltissimi turisti provenienti da tutta Europa, molto spesso soprattutto dall'Italia, sia per la sua vicinanza geografica che per una certa tradizione culturale che ha spinto fin dai tempi passati...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.