Le gaffe da evitare a tavola con un indiano

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

L'India è una terra ricca di tradizioni e costumi e, nonostante la globalizzazione negli anni abbia appianato le differenze con gli altri Paesi, la sua unicità è riscontrabile in ogni aspetto della sua cultura, anche a tavola, nel galateo indiano. A tavola, in particolare, secondo la cultura dell' "Atithi Devo Bhava", l'ospite è Dio, ciò spiega perfettamente il rigore e l'attenzione che ogni indiano ha nei confronti dei propri invitati, creando così quasi un diretto parallelismo con l'ospitalità greca, tangibile palesemente nell'Odissea. Tuttavia essendo una cultura differente dalla nostra, altri aspetti sono da tenere a mente ed è bene fare attenzione a non offenderli inconsapevolmente.
Ecco alcune gaffe da evitare a tavola con un indiano.

26

Usare la mano sinistra

Uso comune degli indiani è quello di mangiare a mani nude senza l'impiego delle posate, facendo particolare attenzione al proprio igiene personale. Attenti però a non mangiare con la mano sinistra, destinata al bagno e quindi considerata impura e poco igienica. Sono soliti al contrario utilizzare la mano destra, pura, destinata alla cucina e al maneggiare denaro.

36

Accettare subito del cibo

Accettare subito del cibo, usanza comune e del tutto normale in Occidente, è indice di maleducazione secondo la cultura locale. È buona educazione, invece, fare complimenti, ovvero declinare in un primo momento l'offerta poiché vale la cosiddetta "regola del tre" secondo la quale è consentito gradire del cibo solo a seguito di una terza proposta. Tuttavia rifiutare ulteriormente è anch'essa un'azione malvista.

Continua la lettura
46

Dare del tu

Dare del tu ed in generale usare toni troppo confidenziali non è sempre gradito secondo la cultura indiana. I formalismi, infatti, sono molto importanti da questo punto di vista e qualora non si conoscano bene i proprietari di casa sono graditi, appunto gli appellativi Mr, Mrs. Sir e madame. Al nord dell'India, inoltre, si è soliti usare il suffisso -ji dopo il nome in sostituzione al titolo.

56

Lasciare cibo nel piatto

In India la povertà è da sempre un ingente problema e con il passare del tempo non va ad attenuarsi bensì aumenta, per questo motivo l'argomento sta molto a cuore ad ogni cittadino. Fatte queste premesse è intuibile il motivo per cui lasciare del cibo nel piatto non è solo considerato indice di maleducazione ma va visto come mancanza di rispetto e grave offesa per tutti coloro che non possono averne.

66

Offrire dal proprio piatto

Infine, ultimo punto ma non per importanza: offrire dal proprio piatto, secondo la cultura della Jutha significa commettere un'azione impura, visto il passaggio di saliva avvenuto attraverso il piatto, la forchetta o la mano da una persona all'altra.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Asia

Le isole più belle dell'oceano Indiano

L'Oceano Indiano si estende dalle coste orientali dell'Africa a quelle occidentali dell'Australia. A nord lambisce il continente asiatico, in particolar modo la penisola arabica, l'India e l'arcipelago indonesiano, mentre a sud troviamo l'Antartide. È...
Asia

Le 10 cose da vedere a New Delhi

All'interno della presente guida, andremo a occuparci di un tema molto interessante: il turismo. Nello specifico caso, come avrete potuto notare attraverso la lettura del titolo concernente questa guida, ora andremo a concentrarci su Le 10 cose da vedere...
Asia

India: usi e costumi

L'India è una delle civiltà più antiche del mondo, grazie ai suoi 8.000 anni di storia. Si tratta di un luogo davvero affascinante e sospeso in un clima quasi irreale. Nell'immaginario collettivo, l'India rappresenta sicuramente un Paese di grande...
Asia

5 cose da sapere prima di partire per l'India

L'India è una terra meravigliosa, conosciuta in tutto il mondo come "la terra dei colori" e per questo merita sicuramente una visita nella vita. I motivi sono molteplici: per la cultura locale, molto diversa da quella del nostro immaginario, per la religiosità...
Italia

I migliori ristoranti indiani a Firenze

I ristoranti indiani sono oggigiorno una piacevole realtà del panorama culinario italiano, specialmente nelle grandi città come Roma, Milano e Firenze, che attirano numerosi turisti da ogni parte del mondo. I ristoranti Indiani offrono un'ottima cucina...
Asia

India del sud: itinerari di viaggio

L'India meridionale, le cui radici storiche risalgono a più di 5000 anni fa, è un luogo magico che permette di assaporare una cultura diversa ed originale, in cui la forte componente religiosa si fa sentire ovunque. L'India del sud si estende nella...
Consigli di Viaggio

5 consigli per viaggiare da soli in India

L'india è, senza dubbio alcuno, uno dei paesi più ricchi di cultura e tradizioni millenarie che ne caratterizzano la società e il modo di vivere. Se siete stanchi delle solite mete turistiche allora cosa c'è di meglio che esplorare un diverso paese?...
Consigli di Viaggio

Come ottenere un visto turistico per l'india

Chi si appresta ad organizzare un viaggio in India incorre prima o poi nell'incombenza di procurarsi il visto di ingresso, che è obbligatorio, anche per ingressi sporadici tipo crociera, e per i cittadini italiani NON viene rilasciato dalle autorità...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.