Le migliori sagre delle Marche

tramite: O2O
Difficoltà: media
117

Introduzione

La Regione Marche è conosciuta come una delle regioni italiane con il maggior numero sagre. Ciò è dovuto sia all'enorme quantità di prodotti e piatti tipici, sia perché è una delle poche regioni che cerca di valorizzare degnamente i propri prodotti locali. La presenza del mare, e quindi di turismo, fa sì che le sagre si moltiplichino. Vediamo quali sono le migliori e più significative sagre delle Marche.

217

Occorrente

  • Curiosità
  • Tanto tempo libero
317

Le sagre del castagnolo

Le prime sagre dell’anno riguardano il castagnolo (singolare di "castagnole"), ovvero un dolce tipico della tradizione carnevalesca italiana. Le sagre principali relative al castagnolo sono due: la prima si svolge a Monte San Vito, in provincia di Ancona, mentre la seconda ha luogo a San Lorenzo in Campo, nella provincia di Pesaro e Urbino. La sagra di Monte San Vito prende il via a metà marzo, quella di San Lorenzo in Campo all’inizio di aprile. In entrambi i casi, oltre alla degustazione del castagnolo, è possibile assaporare i numerosi prodotti tipici del territorio e divertirsi con giochi, musica e danze.

417

Le sagre di Marotta, Fermignano e Botontano

Ad aprile prende il via la "Sagra del Garagoj" a Marotta, in provincia di Pesaro e Urbino. Per "garagoj" si intendono i frutti di mare cucinati dai pescatori per accogliere i turisti all’apertura della stagione estiva. Sempre nella provincia di Pesaro e Urbino, a Fermignano, si svolge a fine mese la "Sagra della Tagliatella". Oltre alla degustazione delle tagliatelle, il pubblico potrà assistere alla dimostrazione della preparazione dell’impasto e della stesura della sfoglia. Di seguito, a Botontano (provincia di Macerata), solitamente tra fine aprile e inizio maggio, ha luogo la "Sagra delle Cresciole di Polenta", un piatto tipico di carnevale. Oltre alle cresciole, dolci o salate, potrete gustare molti altri piatti tipici e partecipare a numerosi eventi organizzati sia dal Comune che dalla Pro Loco.

Continua la lettura
517

Le sagre di Avacelli, Arcevia e Senigallia

Dal periodo di maggio in poi inizia un vero e proprio tourbillon di sagre. Si parte con la "Sagra dell’Asparago di Montagna" ad Avacelli e Arcevia, in provincia di Ancora. Paesi con stupendi borghi e squisiti asparagi. Musica e balli accompagnano l’intera manifestazione. Si prosegue con la "Sagra del Carciofo Nostrano" a Senigallia, un appuntamento culinario da non perdere vista l’assoluta bontà dei carciofi cucinati nei modi più svariati. Anche qui balli e giochi intratterranno i visitatori, sia i grandi che i più piccoli.

617

Le sagre tra maggio e giugno

Sempre a maggio si svolge la "Sagra del Calcione e del Raviolo" a Treia, in provincia di Macerata. Il "calcione" è un prodotto da forno tipico di Treia, dal sapore dolce/salato composto da una sfoglia ripiena di uova, pecorino, zucchero e olio. Vi è la possibilità di degustare anche altri piatti locali e di ascoltare musica dal vivo. Una delle sagre più dolci è la "Sagra del Gelato Artigianale" di Monte San Pietrangeli (provincia di Fermo), che si svolge a giugno. È una delle sagre preferite dai bambini, soprattutto per la disponibilità di giocare sui gonfiabili in modo del tutto gratuito. Tornando ai “grandi”, non potete mancare alla "Sagra dei Vincisgrassi" a Cartoceto, in provincia di Pesaro e Urbino. I "vincisgrassi" sono il piatto tipico delle Marche e dell’Umbria, assimilabili alle lasagne. Una vera squisitezza. Il tutto verrà accompagnato da band dal vivo, giochi popolari, tanta musica e manifestazioni folcloristiche.

717

Le sagre di giugno

Altro appuntamento da non perdere è la "Sagra del Coniglio in Porchetta" a Vaccarile di Ostria (provincia di Ancona) che si svolge ogni anno dal 12 al 14 giugno. Sempre a giugno si svolgono la "Sagra del Pesce" ad Ascoli Piceno e la "Sagra del Porchetto" a Borghetto di Monte San Vito, ancora in provincia di Ancona. Oltre al buonissimo maialino alla brace ("porchetto") sono presenti molti stand di prodotti tipici locali. La festa sarà rallegrata da gruppi musicali, esibizioni, gare di ballo e spettacoli teatrali. Prima di lasciare la manifestazione provate la piadina farcita con il maialino alla brace: non ve ne pentirete.

817

Le sagre di luglio

All’inizio di luglio si svolge la "Sagra del Passatello" a Pianello d’Ostra (provincia di Ancona). A Loreto ha luogo la "Sagra della Seppia con i Piselli", altro piatto tipico del luogo, con tornei di giochi popolari, musica e stand gastronomici di ogni genere, sempre a base di prodotti stagionali e locali. Da non perdere la "Sagra del Maialino e della Trebbiatura" di fine luglio a Treia, con la degustazione del maialino di produzione locale e l'esposizione di mezzi agricoli d’epoca. Altro piatto tipico da provare lo troverete alla "Sagra degli Gnocchi" di Lampedona (provincia di Fermo), che si svolge dal 19 al 22 luglio di ogni anno. La manifestazione prevede stand di gastronomia locale tradizionale, musica dal vivo e, naturalmente, gnocchi conditi e preparati secondo le antiche ricette.

917

Altre sagre di luglio

Golosa e tipica è la "Sagra delle Pesche" di Montelabbate (provincia di Pesaro e Urbino), che dal 25 al 27 luglio, oltre alla degustazione di pesche col vino, consegna attestati ai coltivatori e venditori di pesche. A luglio non perdete la "Sagra del Tartufo Nero Estivo" di Montegrimano, sempre in provincia di Pesaro e Urbino. Qui troverete un piccolo borgo medievale tra enogastronomia e degustazione di tartufi estivi, oltre a musica, esibizioni e giochi. Sempre a luglio si svolge la "Sagra Gnocchi con Papera", a Castelfidardo (provincia di Ancona). La sagra è organizzata dal comitato di quartiere "Acquaviva". La festa prevede la degustazione del piatto tipico, commedie dialettali, musica, gruppi di cantastorie e il gioco della ruota della fortuna, il quale permette a tutti i partecipanti di aspirare ad ambiti premi tra cui i prodotti gastronomici del territorio.

1017

Le prime sagre di agosto

Ad agosto si aprono altre sagre, tra cui la "Sagra della Frutta" (derivazione della "Sagra delle Pesche") a Montefiore dell’Aso (provincia di Ascoli Piceno), la "Sagra dei Maccheroncini" di Campofilone (provincia di Fermo) e la "Sagra delle Vongole" di Marina Palmense (provincia di Fermo). Altro prodotto tipico da non perdere lo troverete alla "Sagra delle Lumache Nostrane" ad Acquaviva Picena, sempre ad agosto.

1117

Le sagre di Carassi, Monterubbiano, Santa Maria e Pedaso

A Carassi troverete la "Sagra della Salsiccia", A Monterubbiano, bellissimo borgo medievale, si svolge invece la "Sagra delle Tagliatelle Fritte". Da non perdere poi la "Sagra del Cocomero" a Santa Maria, la "Sagra Nazionale delle Cozze" di Pedaso e la "Sagra della Panzanella" di Borgo Pace, piatto nato come povero ma gustoso e delizioso, il tutto accompagnato da danze, giochi e musica. Infine, non perdete la "Sagra del Raviolo" a Mercatino Conca, con gastronomia locale e spettacoli pirotecnici.

1217

Altre sagre di agosto

Sempre ad agosto ha luogo la "Sagra del Castrato e degli Strozzapreti" a Borgo Miriam, mentre a Force si svolge la "Sagra degli Antichi Sapori". A Cantalupo, invece, sarà la volta della "Sagra delle Noci". Ultima sagra da non perdere ad agosto è la "Sagra della Patata" di Palmiano.

1317

Le prime sagre autunnali

Arriva l’autunno e le sagre iniziano a rivolgersi verso i prodotti tipici autunnali. In questo periodo hanno luogo la "Sagra delle Tagliatelle alla Boscaiola" di Trivio Ripatransone, la "Sagra del Gambero di Fiume" di Pievetorina e la "Sagra della Polenta" di Apiro. Inoltre, non potete mancare alla "Festa del Vino" di Ortezzano e alla "Sagra del Crostolo" di Urbania, dove troverete il piatto locale accompagnato da vino e birra artigianale. Non perdete la "Sagra dell’Uva" di Cupra Montana, la "Festa del Fungo" di San Sisto, con il mercato di funghi e l’imperdibile dolce a base di nocciole, e la "Sagra Fagioli e Cotiche di Fratte" di Sassofeltrio, per riscoprire gli antichi sapori.

1417

La "Sagra del Verdicchio" di Matelica

Da non tralasciare la "Sagra del Verdicchio" a Matelica, in provincia di Macerata. Ogni anno, dal 24 al 26 luglio, i produttori di questo vino fanno conoscere ed assaporare il loro prodotto sia ai turisti che alla popolazione locale. Le diverse aziende produttrici organizzano stand associando la bevanda ad assaggi con cibi locali. La festa viene rallegrata con musica, balli e manifestazioni folcloristiche.

1517

La "Sagra del Tartufo Bianco Pregiato" e le sagre delle castagne

Una menzione particolare va alla "Sagra del Tartufo Bianco Pregiato" di Pergola, vero punto di riferimento per l’abbondanza di tartufo bianco e per la presenza di prodotti locali, produttori, espositori, vini della zona, gastronomia, cucina italiana e tanto altro. Infine, da non dimenticare le castagne: "Sagra della Castagna" a Pievebovigliana, "Sagra delle Castagne" a Capradosso di Rotella, "Festa della Castagna" a Lunano, "Castagnata in Piazza" a Smerillo. Come avrete visto, il panorama delle sagre nelle Marche è infinito. La regione è perfettamente in grado di soddisfare tutti i gusti e tutti i palati, anche i più difficili. Abbiamo terminato la nostra guida sulle migliori sagre delle Marche. Per ulteriori informazioni consultate il link: http://www.marcheinfesta.it/.

1617

Guarda il video

1717

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Scegliete le sagre da visitare in base ai vostri gusti. Combinate i vostri impegni con le sagre che più vi interessano, e non preoccupatevi: le Marche vi aspettano tutto l'anno.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Italia

Le migliori sagre della Campania

La Campania è una regione caratterizzata da molteplici tradizioni e da una vasta cultura culinaria, grazie alla varietà e all'abbondanza dei propri prodotti. Tante sono le prelibatezze, tra le quali il caciocavallo del Salento e la mozzarella di bufala....
Italia

Le migliori sagre del Piemonte

Le pro loco sono associazioni locali che durante tutto l'anno organizzano feste e sagre popolari con lo scopo di mantenere vive le tradizioni del luogo e di far conoscere i propri prodotti. In questa guida illustreremo le migliori sagre del Piemonte.La...
Italia

Le migliori sagre della Toscana

La Toscana, la regione madre della lingua italiana, ricchissima di arte e storia, è nota anche per la tradizione eno-gastronomica. Le sagre di paese sono un perfetto connubio tra queste caratteristiche, che contribuiscono a farne una delle regioni più...
Italia

Le migliori sagre del Veneto

L'Italia è un paese fantastico che offre moltissime opportunità e luoghi splendidi da visitare, e oltre a questo è possibile vivere alcune delle migliori sagre ed eventi del mondo. In tutte le regioni, i paesini provvedono ad organizzare eventi e sagre...
Italia

Le migliori sagre della Basilicata

Quando arriva l'estate cresce a dismisura il tempo libero, tempo che può esser impiegato per recarsi nelle più svariate località turistiche. Chi, ad esempio, non ama particolarmente il mare o la montagna, può visitare centri ricchi di agriturismi...
Italia

Le migliori sagre della Calabria

La Calabria è una terra magica, tutta da esplorare. Perfetta per le vacanze estive, permette di vivere le ferie senza dover per forza fare la classica vita notturna. Potete infatti fare una vacanza culinaria e alternativa. Come? Con un connubio fra mare...
Italia

Le migliori sagre dell'Emilia Romagna

Viaggiando per l'Italia, dalla città al piccolo centro, si scoprono manifestazioni e sagre che ci riportano indietro nel tempo. Esse si presentano come dei veri e propri tour enogastronomici accompagnati spesso da rievocazioni storiche e dimostrazioni...
Italia

Le migliori sagre della Lombardia

L'Italia è piena di sfaccettature e sicuramente eventi folkloristici e tradizionali che attirano turisti, visitatori e ravvivano un po' i piccoli borghi rianimandoli con feste e serate piacevoli dedicate alla gastronomia ed al turismo. Infatti le sagre...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.