Le più importanti pasticcerie storiche siciliane

Tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

I pasticceri siciliani sono famosi in tutto il mondo: dai cannoli alle cassate, la pasticceria siciliana è davvero una delizia; si basa soprattutto dell'utilizzo della ricotta e dei canditi, a volte i cannoli vengono anche realizzati con le scaglie di cioccolato, mentre la cassata è rigorosamente con la frutta candita. Molte sono le pasticcerie siciliane aperte in tutta Italia e anche all'estero (soprattutto in America in Germania). Ecco dunque quali sono le più importanti pasticcerie storiche siciliane.

25

Antica pasticceria De Gaetano

A Marsala (Tp) troviamo l'Antica pasticceria De Gaetano. Nasce nei primi anni del 900 ad opera di Benedetto De Gaetano, esploratore del gelato artigianale e dell'arte dolciaria siciliana. L'attività decanta una lunga tradizione familiare in questo settore. Esperti nella formazione di frutta martorana, cassate siciliane, dolci di fico, dolci di mandorla, torta paradiso, taralli, biscotti regina e dei monacali (antica ricetta marsalese), sono stati inclusi in diverse pubblicazioni nazionali. Potete facilmente trovarli in pieno centro della città e nella piazza Mameli.

35

Antica pasticceria Mazzara

Nel centro storico di Palermo vicino a La Rinascente abbiamo l'Antica pasticceria Mazzara. Famosi da oltre cent'anni, il locale vanta una grande produzione di prima qualità di prodotti tipici della regione, di gelato artigianale ed inoltre fornisce anche tavola calda. Conosciuta in tutta Italia e nel mondo, realizza la più buona cassata siciliana della regione.

Continua la lettura
45

Pasticceria Cappello

La Pasticceria Cappello è famosa in tutta Palermo per la qualità del loro cioccolato artigianale. Nata negli anni '40 inizialmente come bar, riesce a contraddistinguersi per la bontà dei suoi prodotti. Famosi sopratutto per la realizzazione di cannoli siciliani, bignè, profitterol, cassate e torte gelato, i maestri del Cappello danno continuamente un tocco di creatività ad ogni alimento. L'attività caratterizzata da un ambiente accogliente ed elegante è situata nel centro storico del capoluogo siciliano in via Colonna Rotta.

55

Pasticceria Siciliana Falanga

Nella parte orientale della regione (Catania, via Cosmo Mollica Alagona) troverete la Pasticceria Siciliana Falanga, fondata nel 1948 da Don Luigi e ad oggi guidata dal nipote. Noti per la realizzazione di prodotti con ingredienti naturali coltivati nelle proprie campagne, si sono evoluti nel tempo portando la loro qualità in tutta Italia. La Pasticceria Falanga è richiesta sopratutto per i cannoli, le cassatelle, la crema di ricotta e croccante al pistacchio.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Consigli di Viaggio

Le più importanti riserve naturali d'Europa

Le riserve naturali sono aree protette allo scopo di favorire il mantenimento dell'equilibrio ambientale del luogo in cui sono situati. In esse è proibita la caccia per cui sono l'habitat ideale per la sosta e la riproduzione di diverse specie animali...
Consigli di Viaggio

Siracusa: dove mangiare

Siracusa è un Comune della Sicilia formato da un quartiere antico che si trova sull'Isola di Ortigia ed una parte recente posizionata sulla terraferma. Questa cittadina ha funzioni economiche diversificate a livello economico, industriale e agricolo....
Consigli di Viaggio

5 prodotti tipici da mangiare in Sicilia

Avete deciso di fare un viaggio in Sicilia? Allora vi consiglio di andare alla ricerca dei prodotti tipici, infatti tra le splendide vie siciliane potrete gustare delle delizie. Passando dalla Sicilia occidentale a quella orientale potete trovare i 5...
Consigli di Viaggio

Come raggiungere Lampedusa

In questa guida, che vi stiamo per proporre, abbiamo deciso di parlarvi di una splendida isola, che appartiene alla nostra bella Italia, ma che molti conoscono solo ed esclusivamente, per degli episodi che vengono riportati nei telegiornali. Nello specifico...
Consigli di Viaggio

Come realizzare un itinerario prima di partire per un viaggio

Con l'arrivo delle ferie, per chi può permetterselo, inizia la scelta del viaggio da intraprendere. Finalmente si avrà l'occasione di vedere e fotografare qualcosa di nuovo. Prima di partire, però, è necessario realizzare un itinerario di viaggio....
Consigli di Viaggio

Serbia: i migliori parchi naturali

A causa della sua storia recente tormentata, la Serbia è solo da pochi anni una meta turistica e dunque è una terra ancora tutta scoprire, per l'abbondanza dei suoi monumenti, per la vivacità di città come Belgrado e Novi Sad ma anche per la varietà...
Consigli di Viaggio

Cosa mangiare a Cracovia

Un famoso proverbio recita: "Paese che vai, cibo che trovi". Nulla di sbagliato dal momento in cui ogni paese, ma anche ogni città, ha le sue specialità culinarie; ed è proprio per questo motivo che negli ultimi anni sentiamo parlare sempre più spesso...
Consigli di Viaggio

Come visitare Palermo

Palermo è una delle città più ambite in Italia durante l'estate e sicuramente questa estate come le altre non sarà da meno... Il cibo non finisce mai di stupirci tra arancini (per chi ama il salato) e cannoli e cassate (per chi ama il dolce)... Inoltre...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.