Le usanze africane più strane

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Il continente nero con i suoi innumerevoli popoli antichi e le sue tribù è sicuramente uno dei luoghi più interessanti e particolari che il panorama mondiale possa offrirci. Gli occhi di noi occidentali guardano affascinati questo melting pot di usanze, credenze, riti, che il più delle volte risultano bizzarri, crudeli e moralmente inaccettabili per la nostra concezione culturale. Abbandoniamo i pregiudizi, armiamoci di curiosità e scopriamo insieme alcune delle usanze africane più strane e affascinanti.

26

Le spose hanno l'obbligo di accumulare peso

Una delle usanze africane più curiose e strane è certamente quella che viene manifestata nella Regione Africana della Mauritania. In questa particolare zona dell'Africa le future spose sono obbligate a prendere peso. Quella che per il mondo occidentale potrebbe sembrare una stranezza, in Mauritania, permette all'uomo di elevare il proprio status sociale, in quanto in queste zone le donne molto prosperose sono indicatrici di benessere e potere.

36

Le donne possono sposare donne più giovani

Un'altra delle stranezze che fanno parte del mondo africano riguarda la possibilità concessa alle donne di sposare altre donne molto più giovani. Infatti a Bobo in Alto Volta, le donne sterili, hanno la possibilità di sposare delle donne ancora in tenera età. Questa usanza garantisce alle donne di far accoppiare le loro mogli acquisite con uomini che vivono nella stessa abitazione. La donna ha la possibilità di seguire tutte le fasi, dall'incontro fino a quando la ragazza resta incinta, sentendosi madre a tutti gli effetti.

Continua la lettura
46

Le donne usano una ciotola di riso per dichiarare il loro amore

Un'altra delle particolari usanze che appartengono allo scenario africano riguarda le dichiarazioni di amore esercitate dalle donne verso i loro amati. Le ragazze della tribù dei Bidjogo in Guinea, hanno infatti l'usanza di dichiarare il loro amore al proprio amato ponendo una ciotola di riso davanti alla sua abitazione. Se l'uomo accetta la ciotola avrà, l'opportunità di giacere con la donna, la quale, se lo riterrà un ottimo amante, rinnoverà giorno dopo giorno le proprie intenzioni di accoppiamento. Se invece l'uomo dovesse rifiutare la ciotola, sarebbe disprezzato dall'intera comunità delle donne della tribù.

56

Le donne si muovono trasportate dagli uomini

Tra le usanze più strane del panorama africano rientra quella di alcune donne di una tribù africana di muoversi solo se trasportate dagli uomini. Infatti tra le donne dei Bulungo esiste l'usanza di farsi trasportare sulle spalle dagli uomini senza toccare a terra. Le donne toccano a terra soltanto se hanno voglia di giacere con uno degli uomini della loro setta, il quale non ha nessuna possibilità di rifiutare la richiesta.

66

Le donne indossano un disco labiale

Infine, una delle più celebri stranezze del continente nero, è l'usanza di far portare fin dalla tenera età un disco labiale alle donne. Questa usanza, particolarmente diffusa tra le donne della tribù etiope dei mursi, prevede che le donne fin da ragazzine si sottopongano a delle incisioni sul labbro inferiore. Il rito prevede inoltre che il foro venga con il tempo allargato con dischi sempre più grandi e larghi. Questo accessorio, un po' ingombrante agli occhi di noi occidentali, è una prerogativa necessaria affinché le donne mursi possano trovare marito.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Africa

Ciad: usanze e costumi

A sud del Sahara, si estende una fascia di paesi che formano una regione tra il deserto e la Savana. Tra questi vi è il Ciad una nazione che dopo una serie di colpi di Stato, è diventata indipendente dal 1960 con una repubblica presidenziale. A tale...
Africa

Gambia: usanze e costumi

La Repubblica del Gambia è il più piccolo Stato dell'Africa occidentale. Il Paese gode di un clima tropicale e negli ultimi anni ha avuto un notevole incremento nel campo del turismo. In questo lembo di terra convivono pacificamente (sono davvero rari...
Africa

Zimbabwe: usanze e costumi

Molto spesso, con la vita stressante che la quotidianità ci impone, ci soffermiamo ad osservare solamente una piccola fetta del mondo sul quale abitiamo. Tale fetta si identifica con il posto in cui viviamo, tralasciando che oltre i confini della nostra...
Africa

Angola: usanze e costumi

L’Africa ha un fascino talmente unico da esserci anche una malattia chiamata “mal d’Africa”. Questa patologia è caratterizzata dalla grande nostalgia che coglie tante persone dopo che hanno visitato questi luoghi magici e non vedono l’ora di...
Africa

Burkina Faso: usanze e costumi

Volgere lo sguardo alle usanze e ai costumi di una nazione africana quale quella del Burkina Faso significa veder schiudersi dinanzi ai propri occhi una società tanto lontana dai nostri standard occidentali quanto vicina ad un sentire comune di un vivere...
Africa

Camerun: usanze e costumi

Il Camerun è, dal punto di vista culturale, uno dei più importanti e variegati Paesi dell'Africa centrale. Nato ufficialmente nel 1961 dalla fusione delle colonie inglesi con quelle francesi, questo stato è un esempio di come le tradizioni delle popolazioni...
Africa

Niger: usanze e costumi

Il Niger è uno Stato dell'Africa Occidentale confinante a nord con la Libia e l'Algeria, ad est con il Ciad, a sud con il Benin e la Nigeria ed a ovest con il Mali e il Burkina Faso. Il suo nome si deve al fiume Niger che attraversa il paese con la sua...
Africa

Burundi: usanze e costumi

Il Burundi è uno Stato piccolo presente in Africa. La sua capitale è Bujumbura. Le lingue ufficialmente parlate sono il francese e kirundi. Nella capitale è parlato lo swahili come lingua commerciale. La moneta utilizzata è il Franco del Burundi....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.