Libia: usi e costumi

tramite: O2O
Difficoltà: media
18

Introduzione

La Libia è uno Stato del Nord Africa, la cui capitale è Tripoli e che s'affaccia sul Mediterraneo.
La sua popolazione è composta dagli Arabi, dai Berberi e dai Tuareg.
Nella seguente guida che troverete enunciata immediatamente nei passaggi successivi, vi parlerò dettagliatamente ed esaustivamente della Libia e i suoi usi e costumi.

28

Occorrente

  • Adeguato abbigliamento.
38

Storia


Innanzitutto, dovete ricordare che la Libia è stata una colonia italiana dall'inizio degli Anni Trenta, quando lentamente gli italiani stabilitosi nel Paese sono arrivati a raggiungere il 13% della popolazione totale.
Tutto ciò terminò il 24 Dicembre 1951, quando la Libia dichiarò la propria indipendenza grazie all'Organizzazione delle Nazioni Unite (ONU).
Nell'anno 1970, quindi, gli italo-libici furono stati obbligati a lasciare questo Stato nord africano e privati dei loro beni.
La presenza italiana portò certamente un'influenza importante nella cultura libica, nella lingua (che "prende in prestito" molti idiomi italiani) e in ambito culinario.

48

Lingua e etnie


La lingua ufficiale della Libia è l'arabo in forma dialettale.
Le etnie presenti sono principalmente gli Arabi, i Berberi (che alloggiano in campagna e si occupano della coltivazione dei cereali e dell'allevamento dei bovini) e i Tuareg (tribù nomadi che vivono nelle zone desertiche).
La religione della Libia è l'Islam, ma purtroppo sta crescendo molto l'integralismo, per colpa della cosiddetta Primavera araba.
Finora, le donne hanno avuto un ruolo importante nella società, tant'è che Muʿammar Gheddafi (ucciso recentemente durante la guerra civile) fece una legge che le ammetteva nell'Esercito.
inoltre, qualsiasi donna occidentale che desidera indossare una gonna, non avrà il problema che si riscontra in tanti Paesi arabi ed islamici, ovvero quello di attirare sguardi di disappunto oppure di offendere chicchessia.

Continua la lettura
58

Cultura


In Libia, inoltre, l'istruzione è gratuita e obbligatoria per tutti (maschi e femmine).
Vi sono cinque Università in tutto il Paese.
Inoltre, vi sono anche numerosi musei.
E 'vietata la vendita di alcolici, perché la religione islamica non consente di berli, quindi è meglio che il turista non consumi cibi e bevande (specialmente se alcoliche) in pubblico durante il giorno, nel periodo del Ramadan (mese del digiuno imposto dall'Islam).
L'artigianato prospera ed è possibile comprare degli articoli creati artigianalmente come i tappeti con motivi beduini, gli abiti classici in seta o cotone, i monili d'argento e gli oggetti tradizionali dei Berberi.

68

Cucina


Con riferimento alla cucina, i piatti tipici della Libia sono a base di pesce o crostacei arricchiti con delle spezie, tra cui il brik, ovvero una pasta sottilissima farcita con tonno, uova ed erbe aromatiche, il cuscus, ossia una sorta di semolino condito con il pesce o la carne di montone, la shorba (ereditata dai pastori Berberi), ovvero una zuppa di verdure al peperoncino con la carne di pollo o montone, che viene cotta lentamente dentro recipienti di terracotta.
Inoltre, in Libia, è possibile trovare la classica pasta al pomodoro ereditata dall'Italia, ma arricchita con delle spezie come il coriandolo, il cumino, la cannella, lo zafferano e il cardamomo,
Si coltivano orzo ed il grano, datteri, banane e fichi.
Il tè alla menta è molto in uso.

78

Clima

Il paese presenta due tipi di clima.
Il clima mediterraneo lungo la fascia costiera, dove l'estate è calda e secca e l'inverno è mite con scarse piovosità e il clima desertico nel resto del paese con escursioni termiche tra il giorno e la notte.
In primavera vi è spesso il famoso Ghibli, vento caldo e secco che fa innalzare la temperatura.
Tutto ciò ci fa capire anche il perché dell'abbigliamento che usa la popolazione locale, che oltre a rappresentare la storia culturale, sociale e religiosa, è dovuto proprio a fattori ambientali, cioè climatici.

88

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Rispetto per la religione locale.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Africa

Somalia: usi e costumi

La Somalia è uno degli Stati africani ubicati nella zona orientale, detta "Corno d'Africa" ed è una Repubblica Federale.Il nome attuale di Somalia le fu dato dall'esploratore italiano Luigi Robecchi Bricchetti, che fu il primo europeo a visitare i vasti...
Africa

Tunisia: usi e costumi

La Tunisia è una delle mete turistiche più gettonate. Il suo grande successo è sicuramente dettato dalle numerose bellezze naturali ed culturali che questa terra riesce ad offrire sia ai suoi abitanti che ai turisti. Risulta essere lo stato più piccolo...
Africa

Etiopia: usi e costumi

L'Etiopia è il più antico Paese indipendente dell'Africa. E’ situtato nel corno d’Africa, non ha sbocco sul mare, e confina con Eritrea, Gibuti, Somalia, Kenya, Sudan e Sudan del Sud. La capitale, Addis Abeba, ospita un terzo dell’intera poplazione...
Africa

Madagascar: usi e costumi

Il Madagascar è la più grande isola del mondo. Se provate a controllare su una carta geografica, potrete notare quante volte riuscirebbe ad entrarci l'Italia! Ci abitano 16 milioni di persone, divise in circa 18 etnie. Il Madagascar fa parte dell'Africa...
Africa

Uganda: usi e costumi

L’Uganda è uno splendido Stato nel cuore dell’Africa Orientale, il cui nome deriva dall'antico regno di "Buganda". La popolazione è formata da molteplici gruppi etnici, i più rilevanti sono i Baganda, i Basoga e i Pigmei. Ciascun ceppo dell'Uganda...
Africa

Mauritania: usi e costumi

La Mauritania o, ufficialmente, la Repubblica islamica di Mauritania è un Paese islamico situato in Africa Occidentale e confinante con l'Oceano Atlantico (ad Ovest), il Sahara (a Nord), l'Algeria (a Nord-Est), il Mali (a Sud-Est) ed il Senegal (a Sud-Ovest):...
Africa

Egitto: usi e costumi

L'Egitto è sicuramente una delle terre più antiche del mondo, ed anche la prima che ha conosciuto la civiltà; infatti, ancora oggi vanta innumerevoli tradizioni che la rendono unica nel suo genere. Usi e costumi dell'Egitto sono infatti molto apprezzati...
Africa

Guinea Bissau: usi e costumi

Una delle più piccole nazioni dell' Africa occidentale è la Guinea Bissau, la cui capitale è Bissau. In origine il nome era "Guinea", successivamente però fu aggiunto il nome della capitale per non confondere lo stato con quello della Guinea confinante....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.