Malaga: cosa visitare

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Malaga è il capoluogo dell'omonima provincia dell'Andalusia, vanta una posizione prestigiosa sul Mediterraneo ed un patrimonio storico e culturale importante. Città portuale, fu fondata dai fenici di Tiro nel VII secolo e, negli anni, fu abbellita da grandi civiltà come quella romana, visigota e musulmana. È ricca di fascino multiculturale senza eguali: lo troviamo custodito nei numerosi musei ed è tangibile lungo il suo quartiere storico. Offre, inoltre, lo spettacolo di giardini esotici e spiagge fini o rocciose, selvagge ed isolate, ideali per una vacanza da sogno in tutto relax. L'area metropolitana è molto vasta e si estende lungo la Costa Del Sol orientale. Di seguito vi illustreremo cosa visitare a Malaga.

25

Museo Picasso

La città di Malaga vanta di aver dato i natali al famoso Pablo Ruiz Picasso. La sua casa, ubicata in Plaza de la Merced, è da qualche tempo aperta al pubblico. Il Museo Picasso Malaga, invece, è uno dei più importanti al mondo ed ospita diverse centinaia di opere suddivise per incisioni, pitture, sculture e disegni che ripercorrono le fasi della vita e carriera dell'artista, in particolare il periodo blu, il cubismo ed il surrealismo.

35

Cattedrale dell'Incarnazione

La Cattedrale dell'Incarnazione è il principale edificio religioso della città. Racchiude in sè un insieme armonico di stili: il lato esterno settentrionale è gotico, l'interno è rinascimentale, la facciata, ultimata due secoli dopo, è in stile barocco. È caratterizzata da una splendida cupola alta quaranta metri. Non si deve nemmeno dimenticare il coro ligneo realizzato dall'artista andaluso Pedro de Mena. La torre meridionale non è mai stata completata, questo ha fatto si che la cattedrale venisse soprannominata "La Manquita" ovvero La Monca.

Continua la lettura
45

Alcazaba

Sulla collina di Gibralfaro si trova l'omonimo castello e si erge una fortezza-palazzo musulmana: l'Alcazaba. Questo edificio è stato costruito in due tempi tra l'XI ed il XIV secolo, è circondato da due cinte murarie: una superiore, più esterna, dalla quale si può accedere tramite una porta ad angolo, chiamata "Arco di Cristo", ed una inferiore, più interna. Di particolare interesse sono anche i torrioni difensivi e le terrazze. Il palazzo, oggi, è sede del museo archeologico che raccoglie i tesori ritrovati dei fenici, romani e moreschi.

55

Teatro Romano

Ai piedi della collina di Gibralfaro si trovano i resti dei Teatro romano. Perse la sua funzione principale ai tempi dell'occupazione degli arabi, che lo trasformarono in deposito di materiali di Alcazaba. Venne riscoperto, poi, alla fine del 1900 e da quel momento in poi ritornò ad ospitare opere teatrali. Da non perdere anche il Palazzo Episcopale, proprio a fianco della Cattedrale che è caratterizzato da una facciata gotica spettacolare. Degno di nota anche la Chiesa del Sacrario che è in stile gotico.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Europa

Malaga: cosa visitare

Malaga è il capoluogo dell'omonima provincia dell'Andalusia, vanta una posizione prestigiosa sul Mediterraneo ed un patrimonio storico e culturale importante. Città portuale, fu fondata dai fenici di Tiro nel VII secolo e, negli anni, fu abbellita da...
Europa

10 cose da fare a Malaga

Fra le mete meno scontate che si possano scegliere, quando si decide di passare una vacanza in Europa che concili la rilevanza culturale delle città europee e le possibilità di relax e svago, Malaga può incantare e sorprendere con le numerose possibilità...
Europa

Come mangiare a malaga

Se viaggiare è la vostra più grande passione, e già avete visitato gran parte di tutta l'Europa, e non sapete dove andare, vi consigliamo vivamente di visitare la città di Malaga. Questa è una città situata in Spagna, fa parte della comunità autonoma...
Europa

Come visitare la Costa del Sol

All'interno di questa guida, andremo a occuparci di turismo e, nello specifico, di Spagna. Infatti, come avrete già compreso dalla lettura del titolo, ora andremo a spiegarvi Come visitare la Costa del Sol.La Costa del Sol è considerata una delle località...
Europa

Come visitare Mijas

All'interno di questa guida, andremo a occuparci di turismo e, più specificamente, parleremo della Spagna. Come avrete già potuto notare attraverso la semplice lettura del titolo stesso della nostra guida, ora andremo a spiegarvi Come visitare Mijas....
Europa

Come visitare Torremolinos

Torremolinos è una cittadina situata nella Costa del Sol, regione costiera spagnola, precisamente in Andalusia. Con oltre 60.000 abitanti, questa località è un luogo davvero ideale per gli amanti di una vacanza in spiaggia. Offre uno splendido lungomare...
Europa

Cosa visitare in Andalusia

L'Andalusia è una delle diciassette Comunità Autonome della Spagna. È considerata la regione più accogliente dello stato Iberico. Qui sono nate le tradizioni più importanti del paese: flamenco, corrida e tapas. L'Andalusia è una regione ricca di...
Europa

Andalusia: cosa vedere

Se volete visitare la Spagna, avete sicuramente sentito parlare dell'Andalusia. Infatti, quest'ultima è una delle regioni più conosciute della Spagna, perché, oltre ad essere piena di monumenti e bellezze da visitare, è anche composta da alcune delle...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.