Marocco: usi e costumi

Tramite: O2O 10/08/2018
Difficoltà: media
17
Introduzione

Quella marocchina è una cultura ricca: profumi, colori, suoni che si mescolano e attraverso i quali si inizia un viaggio di emozioni e sensazioni. Essa, inoltre è arricchita da usi e costumi dei Berberi e risente dell'influenza della religione islamica, professata dalla maggioranza della popolazione. La tradizione e lo stile di vita della terra marocchina sembrano in contrasto per molti aspetti con quelli tipicamente occidentali. Anche se le differenze probabilmente sono proprio ciò che rende il Marocco una terra attraente per i turisti. Agli occhi di chi ha voglia di visitare luoghi con usi e costumi diversi da quelli a cui è abituato il Marocco è una meta ambita.

27

Usi e tradizioni culinarie

Conoscere gli usi e costumi tipici del Marocco significa confrontarsi con una ricca tradizione culinaria. I modi di stare a tavola sono diversi dai nostri. In Marocco si mangia su grandi divani, seduti o semi sdraiati. Gli usi impongono che alle forchette si sostituiscano le mani, in particolare solo le prime tre dita della mano destra. Prima di sedersi a tavola bisogna lavarsi 3 volte: mani, piedi e faccia. Questa norma igienica è diventata poi norma religiosa e abitudine condivisa. Si servono prelibatezze da gustare lentamente e chiacchierando con modi pacati, senza mai alzare la voce. La cucina risente sia dell'influenza araba che di quella mediterranea. Ciascuna regione ha piatti tipici, ma generalmente nella cucina marocchina sono ricorenti: cous cous, olio d'Argan, olive, verdure bollite o in agrodolce e pane casalingo, che viene consumato quotidianamente. Di certo poi gli amanti dei sapori forti e decisi non possono non provare la carne di cammello. Spezie ed erbe ricoprono un ruolo principale: menta, prezzemolo, cannella, cumino e zafferano sono tra le più utilizzate. Il vino non si usa molto sulle tavole arabe perché vietato dalla religione musulmana. La bevanda preferita è invece il tè verde alla menta, consumata in qualsiasi momento della giornata.

37

Cura del corpo

Chi volesse intraprendere un viaggio in Marocco può decidere di provare un' esperienza tipica del luogo, ossia: l'hammam. L'hammam è un bagno comune, tempio del relax e luogo di incontro e socializzazione. La pratica dell'hammam prevede un bagno di acqua calda in un ambiente molto umido, durante il quale si usa il sapone nero d'Aleppo, con un forte potere sgrassante. Con un guanto di crine si procede con un'esfoliazione profonda della cute; essa è utile a liberare i pori dalle cellule morte. Alla fine del trattamento per effettuare l'ultimo massaggio si scelgono prodotti a base di olio d'argan. 

Continua la lettura
47

Lingua e dialetti

La lingua più diffusa è l'arabo, ma si parla anche in dialetto berbero, specialmente nelle zone centrali delle campagne. La seconda lingua parlata è il francese, diffuso in particolare a Marrakech. Di fatto è la lingua utilizzata nel commercio e nell'amministrazione. In alcune zone a Nord viene parlata anche la lingua spagnola. Affrontando il tema degli usi e costumi del mondo marocchino è interessante aggiungere alcune caratteristiche della lingua. Chi cerca di avvicinarsi al mondo marocchino ha la sensazione che la lingua parlata sia un insieme di suoni incomprensibile. Parole fondamentali sono: salam alekum e shukran. La prima è il saluto che gli arabi, a cui si risponde con alekum salam. La seconda, invece, significa grazie.

57

Abiti tradizionali

Il Marocco è un Paese ricco di usi e costumi che vedono come protagonisti anche gli abiti. Gli abiti tradizionali sono il caftano e il Djellaba, che presentano uno stile tipicamente orientale e caratteristico della zona. Si utilizzano poi tuniche, ampie e fresche; i tessuti più ricercati sono il lino e il cotone. Per proteggersi dal freddo invernale si indossano lunghi mantelli di lana cotta e cappelli appuntiti. Le scarpe tradizionali sono i sabot, bassi, a punta, decorati con legno, perline e ricami. Le donne indossano spesso il foulard; un velo che le incornicia i volti e di solito abbinato all'abito. In Marocco le donne sono libere di scegliere se portare o meno il foulard.

67
Guarda il video
Potrebbe interessarti anche
Naviga con la tastiera

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Africa

Tunisia: usi e costumi

La Tunisia è una delle mete turistiche più gettonate. Il suo grande successo è sicuramente dettato dalle numerose bellezze naturali ed culturali che questa terra riesce ad offrire sia ai suoi abitanti che ai turisti. Risulta essere lo stato più piccolo...
Africa

Madagascar: usi e costumi

Il Madagascar è la più grande isola del mondo. Se provate a controllare su una carta geografica, potrete notare quante volte riuscirebbe ad entrarci l'Italia! Ci abitano 16 milioni di persone, divise in circa 18 etnie. Il Madagascar fa parte dell'Africa...
Africa

Uganda: usi e costumi

L’Uganda è uno splendido Stato nel cuore dell’Africa Orientale, il cui nome deriva dall'antico regno di "Buganda". La popolazione è formata da molteplici gruppi etnici, i più rilevanti sono i Baganda, i Basoga e i Pigmei. Ciascun ceppo dell'Uganda...
Africa

Etiopia: usi e costumi

L'Etiopia è il più antico Paese indipendente dell'Africa. E’ situtato nel corno d’Africa, non ha sbocco sul mare, e confina con Eritrea, Gibuti, Somalia, Kenya, Sudan e Sudan del Sud. La capitale, Addis Abeba, ospita un terzo dell’intera poplazione...
Africa

Egitto: usi e costumi

L'Egitto è sicuramente una delle terre più antiche del mondo, ed anche la prima che ha conosciuto la civiltà; infatti, ancora oggi vanta innumerevoli tradizioni che la rendono unica nel suo genere. Usi e costumi dell'Egitto sono infatti molto apprezzati...
Africa

Togo: usi e costumi

La repubblica togolese (o più semplicemente conosciuta come Togo) è stata influenzata dai diversi periodi storici con diverse dominazioni nel paese. Le dominazioni europee hanno definito i vari aspetti della sua cultura, rendendo questo paese africano...
Africa

Kenya: usi e costumi

Il Kenya si trova nella parte orientale dell'Africa e confina con l'Uganda, la Tanzania, la Somalia e infine con l'Etiopia. Il centro del Kenya viene costituito da un altopiano, diviso dalla fossa tettonica della Great Rift Valley. La Great Rift Valley...
Africa

Tanzania: usi e costumi

La Tanzania, ottenne l'indipendenza dall'Inghilterra esattamente 100 anni dopo che si formò lo Stato Italiano. Più precisamente nell'anno 1961. Conosciuta per il suo passato di sfruttamento e di colonizzazione. Oggi è una nazione che sta crescendo...