Micronesia: usanze e costumi

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

"Micronesia" è una parola che deriva dal greco e significa "piccole isole".
La coniò l'esploratore francese d'Urville agli inizi del 1800.
È una delle regioni che compongono l'Oceania, ed è un vero paradiso terrestre.
È importante, se state pensando ad un viaggio da fare, conoscere bene quanto più possibile sulla terra che si va a visitare.
Parliamo allora della Micronesia, delle sue usanze e dei suoi costumi.

26

Occorrente

  • Guida locale che possa spiegarvi le varie tradizioni, macchina fotografica o videocamera
36

Usanze

Iniziamo con una panoramica sul cibo e le feste.
Le ricorrenze più importanti sono il giorno della Liberazione dell'8 settembre e il giorno di Yap a marzo.
A maggio si festeggia la Costituzione.
La religione risente delle influenze delle colonizzazioni, cattolicesimo e protestantesimo.
A riprova dell'influenza cristiana le altre feste sono Ognissanti il 1° novembre, la Concezione l'8 dicembre, Natale e Santo Stefano, nonché Pasqua.
Le festività sono celebrate con canti, balli, musica e cucina locale a base di ottimo pesce con riso e verdure.
A colorare la tavola ci sono poi frutti quali il cocco, i manghi e le banane.

46

Costumi

Benché la Micronesia sia teoricamente un'unica regione, la suddivisione in diverse isole fa si che i suoi abitanti abbiano usi e costumi diversi.
Una curiosità di questo territorio è che accanto alle lingue ufficiali, gli indigeni continuano ad usare il loro idioma.
Pur essendo al corrente di quelle che potremmo definire mode d'oltreoceano, qui gli uomini continuano a portare abiti fasciati sui fianchi dai colori strepitosi e ad utilizzare monete fatte di pietra.

Continua la lettura
56

Conclusione

Quattro stati compongono la Micronesia: Chuuk, Kosrae, Yap e Pohnpei.
Il primo territorio è il luogo migliore per dedicarvi ad ogni tipo di attività legata al mare.
Chi popola l'isola di Guam, ha invece uno stile di vita più improntato alla lentezza, al riposo, alla contemplazione della natura sulla terraferma.
La lingua ufficiale è sia quella inglese, sia quella francese.
Le valute estere sono ben accette, ma per quanto riguarda gli scambi interni gli abitanti preferiscono utilizzare ancora vecchie modalità di rapporto. Yap si distingue proprio per questa caratteristica particolare, essendo il posto che utilizza le monete più grandi al mondo.
Sicuramente l'arte è tra le massime espressioni della cultura micronesiana.
I prodotti locali sono lavorati a partire dal legno e dal corallo.
Per quanto riguarda il legno sono leggendarie le canoe dell'arcipelago.
Ora, non vi resta che cercare i biglietti per la vostra vacanza.
Buon viaggio.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Attenzione a non eccedere con gli alcolici. Non sono molto diffusi e ben visti

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Oceania

Isole Cook: usanze e costumi

Isole.. Isolate (e ben felici di esserlo) e lontane dal caos, le Isole Cook sono un piccolo arcipelago al largo della costa Ovest della Nuova Zelanda, praticamente ai confini del mondo. Un paradiso naturale, con fauna e flora ben preservate e di una varietà...
Oceania

Le isole più belle della Micronesia

Il termine "Micronesia" è stato creato dall'ammiraglio ed esploratore francese Jules Dumont d'Urville nel 1830, il suo significato deriva dal greco antico e significa "piccole isole". La Micronesia è una delle diverse macroregioni in cui è suddivisa...
Oceania

Le usanze australiane che possono sembrarci strane

L'Australia, essendo un luogo colonizzato da varie specie di popolazioni principalmente asiatiche, ma anche provenienti da tutto il mondo, è una località dove è possibile trovare svariate stranezze che possono apparire agli occhi di chi non conosce...
Oceania

Come visitare le isole Kiribati

Chi ama il mare, il relax, le spiagge incontaminate e la vegetazione come cornice del tutto, sogna da sempre di visitare le stupende isole delle Hawaii o delle Canarie e di immergersi nelle fantastiche acque che le circondano. Queste isole sono ambite...
Oceania

Australia: guide e consigli utili per il viaggio

Con l'arrivo delle vacanze cosa c'è di meglio che programmare un viaggio coast to coast in Australia? Si sa, non tutta l'Oceania è da visitare perché ci sono, al suo interno, luoghi pericolosi che è meglio lasciar perdere, ma ciò non toglie che l'Australia,...
Oceania

Fiumi e laghi più importanti dell'Oceania

L'Oceania è il continente più lontano dall'Europa. Per gli europei è il Continente Nuovo, in quanto lo scoprirono per ultimo. L'Oceania comprende: la Polinesia, la Micronesia, l'Australia e la Nuova Zelanda. Il nome Oceania deriva dal fatto che le...
Oceania

Flora e fauna in Oceania

L'Oceania è un continente insulare di 8.525.989 Km2, che comprende l'Australia, la Nuova Zelanda, la Nuova Guinea e tante altre piccole isole che compongono tre arcipelaghi: la Micronesia, la Melanesia e la Polinesia. Il termine Oceania deriva dalla...
Oceania

I 10 posti più belli da vedere in Oceania

L'Oceania è uno degli ultimissimi continenti scoperti e racchiude nel suo confine un insieme di isole ed arcipelaghi che la formano, Gli Stati che ne fanno parte sono la Micronesia, Polinesia, Melanesia e principalmente la Nuova Zelanda e, in ultimo...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.