Moto: cosa visitare in Francia

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Se si è in cerca di un modo originale e divertente per andare in vacanza un viaggio in moto è l'ideale. Se questo viaggio viene organizzato per andare in Francia l'esperienza lascia un ricordo indelebile. Leggendo il tutorial si possono avere alcuni utili consigli su cosa è possibile visitare in Francia. Di seguito vengono dare delle informazioni su tre itinerari, pensati soprattutto per chi ama la natura sconfinata ed emozionante.

26

Occorrente

  • Casco, moto, cartina della Francia, macchina fotografica e videocamera.
36

Il primo itinerario è il Parco Regionale del Vercors che si trova nella parte sud-orientale della Francia, vicino Grenoble. Il parco si può raggiungere facilmente dall'Italia. Con la moto si può passare attraverso boschi e vie di montagna. Qui sono presenti il Grand Veymont, la Grande Moucherolle e il Mont Aiguille, montagne che non superano i 2500 metri. Grenoble è celebre per le olimpiadi invernali che si svolsero nel 1968, per l'architettura e la storia. Viaggiando in moto attraverso questi magnifici territori si possono incontrare pascoli e greggi di animali che rendono il paesaggio naturale e suggestivo. Non bisogna dimenticare la macchina fotografica per immortalare le sessanta varietà di orchidee della Riserva Naturale des hauts plateaux.

46

Come seconda tappa del viaggio in moto non può mancare l'appuntamento con la Provenza. Questa è una delle zone più conosciuta e visitata da turisti di tutto il mondo in quanto ricca di storia e tradizioni. È opportuno partire dal borgo medievale di Grignan dove si trova un castello che domina tutto il paesaggio. La zona si presta ai viaggi in moto in quanto partendo dal borgo si attraversa una strada che si dipana lungo il fiume Ardeche. Qui si scorge all'improvviso il delizioso Pont d'Arc; è un ponte naturale scavato nella roccia e alto decine di metri.

Continua la lettura
56

L'ultima tappa che si presta sorprendentemente ai viaggi in moto è le Gole del Verdon. Le Gole per la sua conformazione è considerato il più grande Canyon d'Europa; infatti lo spettacolo è suggestivo. È stato il fiume Verdon, che dà il nome alle Gole, a creare con l'erosione questa gola lunga quasi trenta chilometri e profonda settecento metri. La zona offre innumerevoli itinerari da percorrere a piedi e si possono praticare numerose attività all'aperto, studiate appositamente per i visitatori. La Provenza è una regione piena di sorprese per cui per scoprirla completamente bisogna visitarla più volte. In moto il panorama è sicuramente più emozionante in quanto dona un senso di libertà.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Studiate bene il francese prima di partire. In certi paesini dell'entroterra potreste trovare qualche resistenza alle lingue estere.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Europa

Visitare la Francia in auto: cosa vedere

All'interno della presente guida, andremo a occuparci di turismo. Usciremo dai confini nazionali, fino ad arrivare alla vicina Francia. Infatti, come avrete già notato tramite la lettura del titolo stesso della nostra guida, proveremo a offrirvi alcune...
Europa

I più bei castelli da visitare in Francia

La Francia è piena di posti meravigliosi da visitare, proprio per questo motivo è una meta molto ambita dai turisti. I castelli hanno particolare rilevanza perché sono, da sempre, ricchi di fascino e mistero. Da sfondo a storie d'amore o di fantasmi,...
Europa

I più bei borghi medievali da visitare in Francia

I borghi sono paesi con un mercato ed una fortificazione. Sono luoghi bellissimi da visitare per la storia che si trova tra le loro mura. Camminando all'interno di queste antiche città si possono ripercorrere le strade che i cavalieri attraversavano...
Europa

Come e perchè visitare la città di Aubagne in Francia

Aubagne è una cittadina posizionata nella Provenza meridionale, a pochi chilometri dalla metropoli di Marsiglia. Essa si affaccia sulla Costa Azzurra, su una magnifica conca naturale e su un meraviglioso mare trasparente. Aubagne non è proprio simile...
Europa

Come raggiungere e visitare Le Gole del Verdon in Francia

Se amate la natura ricca di svariati paesaggi, dovete visitare Le Gole del Verdon; infatti, partendo dall'Alta Provenza si snoda il più grande Canyon Europeo che si è formato nei corso dei secoli, grazie all'erosione del fiume Verdon. L'itinerario di...
Europa

Come visitare le cattedrali gotiche della Francia settentrionale

Se vi trovate a fare un viaggio nella Francia settentrionale, una tappa obbligatoria sarà sicuramente quella delle cattedrali gotiche. A partire dalla seconda metà del XII secolo, in tutta la Francia sorsero decine e decine di edifici religiosi, costruiti...
Europa

I 5 migliori posti da visitare in Francia

Patria del vino, dei buoni formaggi e di luoghi eleganti ed incantevoli, la Francia offre numerosi spunti per gli appassionati di viaggio. Le località più conosciute, come ad esempio le capitali, sono oramai piuttosto conosciute e non smettono di attrarre...
Europa

Come visitare la città di Limoges in Francia

La città di Limoges, situata nella parte sud occidentale della Francia, ad oggi risulta una bellissima località che appare come un unico centro. In passato, però, era suddivisa in due parti: la vecchia Citè (situata in alto) e Chateau (centro soprattutto...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.