New York: 10 cose da sapere prima di partire

tramite: O2O
Difficoltà: media
111

Introduzione

Finalmente il viaggio per New York è stato programmato. Una città incantevole, tutta da vivere e da scoprire, che si dovrebbe visitare almeno più volte nella vita. Infatti è la città dei continui cambiamenti e bisogna prepararsi con un po' di anticipo, prima di partire. Nelle diverse stagioni New York si trasforma, così come i suoi abitanti e le sue abitudini. Questo luogo meraviglioso è stato il volto di molte ambientazioni cinematografiche, di consuetudini metropolitane, di innovazioni stilistiche e di divertimento per tutte le età. Prima di partire, però, occorre sapere 10 cose fondamentali per un viaggio eccezionale.

211

La mancia

Tra le abitudini metropolitane newyorkesi è da ricordare la mancia. In questa città è fondamentale lasciare la mancia per ogni tipo di servizio, come ad esempio al ristorante, al taxista, al parrucchiere. Per mancia si intende almeno il 18/20 per cento del conto presentato. Ricordiamo che chi lavora viene pagato con uno stipendio non molto alto, per cui la mancia è la base fondamentale per arrotondare il proprio guadagno.

311

L'abbigliamento

Un'altra cosa molto importante da sapere prima di partire è: l'abbigliamento. A seconda delle stagioni, bisogna portare con sé un cardigan o una giacca pesante perché, maggiormente se si incontrano correnti d'aria come i tunnel della metro o pur semplicemente l'aria condizionata, presente in quasi tutti gli ambienti, se ne deve fare uso. Quindi è opportuno vestire pesante per ripararsi dal freddo.

Continua la lettura
411

La carta di credito

La carta di credito è molto usata negli Stati Uniti ed è fondamentale per qualsiasi forma di pagamento. Al contrario, i contanti non sono molto ambiti, perché tutto, anche una spesa minima, ruota intorno a questa modalità. Quindi è opportuno richiederla alla propria banca, qualche mese prima del viaggio. Questo perché sono pochi gli esercizi commerciali che accettano i contanti.

511

L'autobus

L'autobus è uno dei mezzi pubblici che conserva ancora la tradizione di pagare con le monete il biglietto per salire a bordo. In genere, il costo della corsa è di $ 2,25; ed è molto importante inserire l'importo corretto, onde evitare di rimanere a piedi.

611

La Metrocard

La Metrocard è un abbonamento giornaliero, settimanale oppure mensile, che consente di muoversi più liberamente con i mezzi pubblici, senza spendere troppo nei biglietti. Questa è una modalità più sicura per poter visitare la città, ma se si rimane solo per pochi giorni si può ricorrere a tessere prepagate, contenenti più corse, per avere almeno una corsa omaggio.

711

I documenti

Innanzitutto prima di affrontare un viaggio, occorre accertarsi di avere tutti i documenti in regola. Per accedere in questo stato è necessario controllare se il passaporto è in corso di validità ed è di tipo elettronico, digitale e di lettura ottica. Non bisogna, però dimenticare di compilare anche il visto di ingresso chiamato ESTA, ovvero un'autorizzazione di viaggio, di tipo elettronico.

811

Il taxi

I taxi gialli sono uno spettacolo da vedere perché sono tradizionali di questa città. Ognuno di noi nella vita ha sognato di prenderne almeno uno, quindi basta alzare la mano per chiamarli, senza il bisogno di gridare. È fondamentale sapere che se sul tetto del veicolo l'insegna è illuminata vuol dire che non hanno clienti a bordo, al contrario se è spenta significa che non sono disponibili e necessiterà aspettarne un altro.

911

L'orientamento

L'orientamento è un altro elemento importante che consente alle persone di muoversi liberamente nella città. Infatti, camminando per strada è possibile memorizzare e scoprire posti sconosciuti. Ma, a differenza delle nostre vie, a New York bisogna saper riconoscere l'intersezione delle strade, ossia i numeri civici e le diversità dei nomi delle vie.

1011

I locali

Se qualcuno vorrà, invece, trascorrere una serata un po' più movimentata, potrà andare nei locali notturni, famosi per i loro gustosissimi cocktails alcolici. Sarà importante a questo proposito, sapere che per berne uno, bisognerà avere 21 anni e presentare un documento di identità per attestare di avere la maggiore età.

1111

Le prese elettriche

A New York a differenza del nostro paese, si usano delle prese di corrente a due uscite, sottili di tipo A. Ma ci sono prese anche di tipo B che hanno un contatto cilindrico con messa a terra. Sarà quindi importante portare con sé un adattatore universale per poter convertire e usare la corrente elettrica. L'adattatore si acquista nei negozi di articoli elettrici, con costi modici.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

America del Nord e Centrale

New York: come organizzare una vacanza a New York

Il "sogno americano" era un pallino nei giovani del XX secolo. I più temerari, nonché bisognosi, affrontavano mesi di navigazione per raggiungere la terra del benessere. Ancora oggi l'America rappresenta un idillio, un luogo dove tutti possono trovare...
America del Nord e Centrale

Come organizzare un viaggio a New York

New York è una città semplicemente fantastica, perfetta per coppie, famiglie, artisti in cerca di fortuna. Grandissima e multietnica, è piena di attrazioni e musei da visitare. Proprio per questo, organizzare un viaggio nella Grande Mela può essere...
America del Nord e Centrale

Come visitare New York

New York, New York: la Città che non dorme mai. La Grande Mela è probabilmente la più importante non capitale al mondo (la capitale degli Stati Uniti è infatti Washington D. C., la capitale dell'omonimo stato di New York è Albany), la città che...
America del Nord e Centrale

Le spiagge più belle di New York

In questo articolo vorrei parlarvi delle spiagge più belle di New York.Per gli appassionati dei viaggi all'estero New York rappresenta una meta molto amata ed apprezzata da tutti.New York si trova sulla costa orientale degli Stati Uniti, e si affaccia...
America del Nord e Centrale

5 consigli per organizzare un viaggio a New York

L'estate è ormai arrivata ed è ora di prenotare un viaggio per rilassarsi un po' dalla frenetica vita di ogni giorno. Molte sono le destinazioni disponibili al mondo ma ci sono alcune che sono veramente uniche al mondo, una di questa è la città di...
America del Nord e Centrale

New York: i quartieri peggiori della metropoli

New York è una delle mete turistiche maggiormente gettonate degli Stati Uniti d'America. È chiamata la cosiddetta "Grande Mela", ed è la meta dei sogni per molti viaggiatori. Sono milioni i visitatori che tutti gli anni calcano il suolo statunitense...
America del Nord e Centrale

Shopping a New York: i migliori negozi

Ci sono tantissimi motivi per visitare New York. È una città viva, ricca di movida, locali notturni, attrazioni di tutti i generi per tutti i turisti e parecchi negozi per lo shopping. Lo shopping a New York infatti è uno dei tanti motivi che ogni...
America del Nord e Centrale

Come e dove alloggiare a New York

New York è la città più famosa e più popolosa degli Stati Uniti. Quando la si cita, non si può che iniziare ad immaginare le mille luci che di notte la rendono così affascinante, ai taxi gialli impazziti, allo shopping sfrenato. New York è non...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.