Night swap: 5 cose da sapere

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Soldi pochi e una gran voglia di vacanze. Fra i vari tagli al bilancio familiare imposti dalla recessione, quello relativo ai viaggi è certo uno dei più sofferti. Però, quando il web e la crisi economica si uniscono, dal connubio possono scaturire novità felici come il night swap. Le Cinque Terre, Lisbona, Malta, New-York, solo per citare alcune mete. Se si fa parte di una community di nightswapping, ecco che i prezzi diventano abbordabili e i viaggi possibili. Night swap, difatti, significa prenotare vacanze assolutamente low-cost e in tutta tranquillità, sapendo che spendere meno non vorrà dire ritrovarsi a gestire brutte sorprese. Vediamo allora cosa occorre sapere per usarlo al meglio.

26

Cosa é

Il night swap in italiano si traduce scambio di notti. Evoca subito l'idea di viaggi alternativi, vacanze low-cost. Nasce in Francia nel 2012 grazie ad un'intuizione dell'allora 37enne Serge Duriavig. Risultato: una start up innovativa e di precoce successo, vincitrice appena 2 anni dopo del premio Travel d'Or 2014, destinato alle imprese appartenenti al settore turistico con valore pionieristico sul web.
In sostanza, non hotel per pernottare bensì alloggi privati, e invece di pagare, a propria volta si mette a disposizione una sistemazione per dormire.

36

Come funziona

Iscrivendosi al sito, si entra a far parte di una community che mette a disposizione e ricerca camere e abitazioni in tutti i continenti. Cosa si offre: il proprio intero alloggio oppure una o più camere, nei periodi di disponibilità che si preferisce. Cosa si ottiene: il guadagno di crediti-notte utilizzabili per diventare a propria volta ospiti. Importante sottolinearlo, i pernottamenti che si sceglieranno non dovranno per forza essere presso i membri che si sono ospitati. Quando: si può partire quando si vuole. Basta avere crediti sufficienti. Quanto costa: il night swap vero e proprio non costa nulla. L'unica voce di spesa, € 9,90 sul sito principe della categoria, si pagherà soltanto a soggiorno confermato, indipendentemente dalla durata dello stesso. L'iscrizione al sito invece al momento è gratuita. Per chi esita a offrire la propria casa, esiste anche l'opzione pagante. Può essere utile per un primo approccio, e i prezzi sono in ogni caso molto contenuti.

Continua la lettura
46

I vantaggi

Il sito nightswapping vanta al momento 180.000 iscritti in un totale di 160 paesi del mondo. Ce n'è per tutti i gusti, insomma. Ma non solo. Vale la pena ricordare che si sta parlando di mettere la propria casa a disposizione di sconosciuti. Le perplessità, specie le prime volte, non possono mancare. Niente paura. Nightswapping richiede la registrazione e verifica l'identità. Indirizzo email, numero di telefono, invio di un documento d'identità scannerizzato sono obbligatori e soggetti a verifica. Non meno importante, la partnership con Allianz assicurazioni. In caso di danni l'alloggio sarà coperto fino a un tetto massimo di 450.000, e non saranno richiesti esborsi supplementari per attivare l'assicurazione. Infine, annunci e messaggi vengono moderati.

56

Requisiti

Il night swap non è riservato a chi possiede una megavilla o un attico di lusso. Neppure essere locatario di un appartamento è un limite, dato che non si tratta di sub-affitto.
L'importante è essere chiari e corretti sul tipo di sistemazione che si può offrire. Lo standing, ovvero la valutazione che riceverà, viene effettuata con un punteggio da 1 a 7. I criteri sono: tipologia della sistemazione, camera/e oppure intero alloggio, località, annuncio e profilo chiari, completi ed esaurienti, e comportamento del membro. Chi risponde con puntualità alle richieste inviategli e aggiorna regolarmente il calendario della propria disponibilità avrà uno standing più elevato. E se il punteggio sarà comunque basso, magari perché si può offrire solo una camera? Nessun problema. Chi accumula capitali di viaggio, ossia crediti, potrà essere ospitato in ogni sistemazione proposta dal sito. Naturalmente se questa è superiore il soggiorno sarà più breve. In alternativa si può optare per un pagamento che compensi la differenza. Un tool presente sul sito permetterà in ogni caso di sapere quante notti si avranno a disposizione nella sistemazione prescelta.




New-York
.

66

Prenotare su nightswapping.com

Al momento dell'iscrizione occorre ovviamente creare un profilo. Sarà necessario descrivere sé stessi e soprattutto l'alloggio che si mette a disposizione. È importante che le immagini della casa, consigliatissime, siano nitide e veritiere. Seguirà poi l'annuncio, dove si offrono pernottamenti e si specifica il luogo in cui ci si trova. Se nei paraggi ci sono attrazioni turistiche è raccomandato menzionarle. Il calendario delle disponibilità dovrà essere aggiornato con regolarità. Quando un membro sarà interessato, arriverà un messaggio e la trattativa avrà inizio.
Per farsi ospitare, si sceglie la data e la località, oppure l'opzione Stupiscimi, che effettua una ricerca casuale di alloggi disponibili. Esaminati i dettagli dei risultati si può salvare la ricerca nei Preferiti e contattare l'host.
Effettuato il soggiorno viene richiesto di lasciare un feedback sull'esperienza.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Consigli di Viaggio

10 cose da sapere prima di andare a Cuba

Cuba è un'isola caraibica per cui molto spesso è considerata da molti italiani come meta di viaggi e di vacanze. Purtroppo però data la sua lontananza non tutti possono permettersi di andarci. Se avete la fortuna di programmare questo viaggio, dovrete...
Consigli di Viaggio

10 cose da sapere su Airbnb

Viaggiare è bellissimo ma, sapere di viaggiare e trovare un buon alloggio al nostro arrivo è altrettanto bello e soprattutto comodo. Oggi non manca il modo per farlo. Esistono infatti, delle vere e proprie community che fanno questo al posto nostro....
Consigli di Viaggio

5 cose da sapere prima di partire per una crociera

Se per le prossime vacanze estive viaggerete a bordo di una nave da crociera, vivrete una vacanza all'insegna del divertimento. Comunque, prima di avventurarvi su tale mezzo, vi consiglio di partire informati. Soprattutto annotatevi le 5 cose da sapere...
Consigli di Viaggio

Dubai: le 10 cose da sapere prima di partire

Dubai è una modernissima e sfarzosa città assolutamente da vedere, un miracolo di architettura nel deserto dove si può godere del sole in qualsiasi periodo dell’anno e visitare mercatini tipici come enormi centri commerciali. È anche una città...
Consigli di Viaggio

5 cose da sapere prima di andare a sciare

Non vedete l'ora che inizi a nevicare per poter organizzare una vacanza con gli amici e parenti in montagna? Siete degli amanti degli sport invernali e in particolare degli scii? Ebbene, in questo articolo troverete qualche consiglio e dritta per non...
Consigli di Viaggio

10 cose da sapere sull'assistenza sanitaria all'estero

Tutti i viaggiatori che si recano all'estero, o per motivi lavorativi, o per una semplice vacanza o viaggio studio, devono sapere come comportarsi nel caso in cui sopraggiungesse una malattia o un infortunio. È utile quindi sapere preventivamente 10...
Consigli di Viaggio

5 cose da sapere prima di prendere l'aereo

Prima di affrontare un viaggio, bisogna conoscere nel dettaglio ogni particolare per programmare al meglio la vacanza, a partire proprio dal mezzo con cui viaggiare. Sempre più persone prediligono l'areo per la velocità, l'efficienza e la comodità....
Consigli di Viaggio

5 cose da sapere sul cibo giapponese

Mentre nella cucina occidentale il primo senso che entra in gioco, al momento del pasto, è il gusto, in quella giapponese è la vista; infatti, precisi criteri di armonia, colore e forma rendono le pietanze, che vengono servite, delle piccole opere d'arte,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.