Peloponneso: cosa visitare

Tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

Peloponneso è un territorio ricco di storia e di cultura. La penisola è situata nella Grecia meridionale, tra i mari Ionio ed Egeo. Una tappa ambita da visitatori e viaggiatori d'ogni epoca; famosa grazie alla cultura micenea e successivamente a quella minoica. Si è costruita qui la storia degli Achei, che caratterizzarono questo immenso territorio montuoso e ricco di fascino. Troviamo al suo interno varie città e posti inestimabili per il suo valore artistico, è possibile visitare diversi territori, in particolare né analizzerò alcuni nello specifico.

25

Basta semplicemente prenotare un viaggio ed osare null'altro (ovviamente stando nel budget previsto). Tra le varie città vorrei dedicarmi soprattutto alla città di Argo. Essa è una città importante dal punto di vista turistico, la sua importanza deriva dal kastro, ovvero un castello a fortezza situato sulla collina di Larissa, con un belvedere spettacolare, è considerata una delle città più antiche della Grecia. Inoltre è possibile visitare il museo archeologico, accessibile facilmente tutto l'anno. Inoltre la fortezza subì qualche modifica nel corso del tempo, a causa dell'invasioni dei Turchi e successivamente dei Veneziani. I turisti possono ammirare la bellezza dell'altare e scalinata del tempio di Apollo diriadote; il suo santuario e la RoccaForte della città.

35

Micene è uno dei siti archeologici più belli e conosciuti al mondo, un'ottima tappa per chi ha sete di cultura e di arte. Situato a 9 km dalla città di Argo e 12 km dal mare in una zona pianeggiante, è ottimo per chi vuole godersi una vacanza all'insegna del contatto con la natura e con il passato. Una città davvero misteriosa, anticamente era il potente regno del re Agamennone, uno dei più potenti re della storia. Solamente a fine Ottocento venne riscoperto il suo inestimabile valore, e piano piano fu utilizzata per scopi turistici. Un territorio oramai abbandonato, nel quale abbiamo l'onore di potere ammirare ancora tutt'oggi le grandiosi fortificazioni e ia famosa Porta del Leoni che tanto caratterizza il suo fascino.

Continua la lettura
45

La città di Mistra oggigiorno viene denominata anche città dalle 1000 cupole. Di periodo medioevale, ma anche di origine bizantina e successivamente veneziana. Situata nei pressi della vecchia città di Sparta, ospita numerose attrazioni tutte da vedere. Con una popolazione di circa 4000 abitanti, è un piccolo centro collinare, nel quale è possibile visitare il castello di G. Di Villehardouin, la chiesa di Santa Sofia, il palazzo del metropolita, il convento di Vrontòhion, convento della Patanassa,Santi Teodori e il convento della Perìvleptos. Affreschi di tutti i tipi ma soprattutto l'impronta della rinascita dell'arte bizantina dell'epoca dei Paleologhi.

55

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Possibilmente per riuscire a spendere il meno possibile, prenotare il viaggio almeno un 2 3 mesi prima. Vestirsi in maniera comoda per riuscire a visitare i luoghi senza stancarsi inutilmente e viaggiare fuori stagione
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Europa

Come visitare Patrasso

È la città più grande e tra le più conosciute del Peloponneso e risulta terza in ordine di grandezza della Grecia, stiamo parlando di Patrasso di cui i turisti rimangono affascinati. Per visitare questa città, come prima meta prendiamo in considerazione...
Europa

Come e perché visitare Olimpia

La Grecia è sicuramente uno dei luoghi più ricchi di storia, arte e cultura del mondo. La Grecia antica infatti è stata per moltissimo tempo la culla della civiltà dell'Occidente. Una delle città greche antiche più famose è senza dubbio Olimpia,...
Europa

Come e perché visitare Nauplia

Nauplia è una città della Grecia che appartiene alla regione del Peloponneso. Gran parte del fascino dell'antica città deriva dalla sua architettura medioevale, risalente alla seconda invasione dei Veneziani tra il XVII secolo e il XVIII secolo. Una...
Europa

Come visitare l'isola di Sylt in 2 giorni

Una delle località più turistiche e affascinanti della Germania è l'isola di Sylt. Senza ombra di dubbio, è l'isola più caratteristica della Germania grazie alle larghe spiagge o ai paesaggi di rara bellezza; quest'isolotto, situato nella regione...
Europa

Come visitare Leeds Castle

Se soggiornerete in Inghilterra, potreste visitare Leeds Castle. Nel 1254, il re Edoardo I sposò Eleonora di Castiglia. L'amore immenso per la moglie lo indusse a costruire per lei una residenza da fiaba. Nacque così, Leeds Castle. È il castello più...
Europa

Come visitare Tallin

La città di Tallinn, capitale dell'Estonia, è stata anche Capitale della Cultura per l'anno 2011. Il suo centro cittadino è stato dichiarato Patrimonio dell'Umanità nel 1997. Tallin ha molti siti d'interesse da visitare e, partendo dall'Italia è...
Europa

Cosa visitare in Lussemburgo

Il mondo è caratterizzato da un'infinità di luoghi e paesaggi mozzafiato che vale la pena visitare almeno una volta nella propria vita. Molti di questi luoghi sono sconosciuti alla maggior parte delle persone mentre altri sono più conosciuti. Una delle...
Europa

Come visitare Colla Micheri

L'antico borgo di Colla Micheri è un nucleo storico della città di Andora, situata nella riviera delle Palme, in provincia di Imperia. Questo luogo, dove il tempo sembra essersi fermato, ti lascerà di stucco, permettendoti di visitare un piccolo centro...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.