Percorso enogastronomico del Promontorio Garganico

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Uno dei trend che negli ultimi anni si sta affermando sempre di più nel mondo del turismo è sicuramente quello del percorso enogastronomico. Coniugare in modo efficace le visite turistiche per la scoperta di luoghi ad appuntamenti utili per conoscere nuovi sapori è in effetti un'accoppiata vincente. In particolare, quando si parla di terre, come il promontorio Garganico, dove il panorama gastronomico e vinicolo è davvero vasto, riuscire a coniugare delle vacanze indimenticabili con la buona tavola è davvero semplice e gradevole. Con i passi che seguono andremo dunque a scoprire insieme quelli che sono i piatti e i vini che non possiamo perderci di passaggio per il Promontorio Garganico.

25

Visitare le cantine

La prima tappa è rappresentata senza dubbio dalle immancabili, le vigne. Nel Gargano sono tanti i vini rinomati, ma in particolare il Gargano Rosso, il Cacc'e Mmitte e il Moscato passito. Non tutte le numerose cantine che si trovano sul territorio sono aperte ai visitatori, ma il 30 maggio di ogni anno, in occasione dell'evento "Cantine Aperte", è possibile visitare tutte le case vinicole che aderiscono al Movimento Turismo del vino. Tra queste sarebbero sicuramente da visitare le cantine come l'Alberto Longo a Lucera, l'antica vigna di Torre Quarto a Cerignola e le cantine Cimaglia (queste ultime organizzano periodicamente visite e degustazioni nelle vigne).

35

Visitare Monte Sant'Angelo

Un'altra tappa estremamente pittoresca è poi quella di Monte Sant'Angelo, che è situato nei pressi di Manfredonia. Qui non solo si avrà la possibilità di ammirare uno dei borghi più belli d'Italia, con il santuario di San Michele Arcangelo, meta di numerosi pellegrinaggi, ma sarà possibile anche gustare svariate ricette di cucina tradizionale. Tra queste, un posto di rilievo lo occupa senza dubbio il pancotto con fave e patate: si tratta di una ricetta di cucina "povera" (riutilizza il pane raffermo del giorno prima), ma è sicuramente una tra le più apprezzate e gustose. Altro must per chi visita Monte Sant'Angelo sono poi le ostie ripiene, che non sono altro che uno squisito dolce tipico.

Continua la lettura
45

Visitare Peschici

L'ultima tappa del percorso di un viaggio enogastronomico nel Gargano non può che essere Peschici, una cittadina nota per la bellezza del suo mare e del borgo antico (non a caso denominata la "perla del Gargano"), ma anche per la sua ottima cucina mediterranea e in particolare per la pasta fresca. Negli stretti vicoli del centro storico si trovano numerosi locali di cucina tipica pugliese, nei quali è possibile gustare bruschette all'olio d'oliva con aglio, dei piatti di pasta fatta a mano e dell'ottimo pesce fresco (soprattutto azzurro), che viene cucinato nei modi più svariati. In particolare, possiamo dire con certezza che le portate tipiche della cucina locale sono gli spaghetti al sugo di seppie e il "Fragagghjame", che sono un misto di pesciolini crudi.

55

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Consigli di Viaggio

Come Fare Un Percorso Enologico In Abruzzo

L'Italia, si sa, è considerato il Bel Paese per antonomasia, e questo attributo gli è stato conferito sicuramente per le sue bellezze naturali, ma anche per quanto riguarda la gastronomia. Il nostro paese, infatti, è conosciuto ed apprezzato in tutto...
Consigli di Viaggio

Come visitare il Gargano

Il Gargano, promontorio della Puglia settentrionale, appartiene al territorio provinciale di Foggia ed è una delle zone più belle di questa regione meridionale. Dall'azione congiunta del carsismo, tipico del Gargano, e dell'erosione meccanica dovuta...
Consigli di Viaggio

Cosa fare all'isola d'Elba con i bambini

L'Isola d'Elba è una meta molto amata dalle famiglie perché offre tante opportunità di divertimento e relax, anche a misura di bambino. La stagione migliore per una vacanza in quest'isola è quella estiva, per godere al meglio delle splendide spiagge,...
Consigli di Viaggio

I 5 itinerari più belli da fare in bicicletta

Andiamo alla scoperta dei 5 itinerari più belli da fare in bicicletta nel nostro favoloso Paese che tutto il mondo ci invidia per i paesaggi mozzafiato. Ci occupiamo degli itinerari facili, quelli che possiamo fare insieme alla nostra famiglia, ai bambini...
Consigli di Viaggio

Consigli per conservare i ricordi di viaggio

Viaggiare è un'esperienza che accomuna la vita dell'uomo in tutte le epoche e in tutti i paesi. La curiosità di conoscere nuove terre, nuove lingue, nuove culture è il motore che spinge l'uomo, fin dalle sue origini, a muoversi e sperimentare. Negli...
Consigli di Viaggio

Guida ai borghi antichi dell'Abruzzo

Sei attratto dai borghi antichi? Ti affascinano gli scorci medievali, le torri, le feritoie, i castelli, i palazzi signorili, le chiese affrescate e tutti quegli elementi ormai diventati patrimonio storico culturale che ricordano un passato lontano? Se...
Consigli di Viaggio

Calabria: le spiagge più belle di Scalea

Scalea è una delle città più antiche della Calabria e si trova sulla costa tirrenica cosentina, in quella che viene chiamata la Riviera dei Cedri. La parte vecchia della città è costituita dal borgo medievale che si trova sulla parte collinare ed...
Consigli di Viaggio

Come visitare Cortina d'Ampezzo d'estate

Cortina d'Ampezzo è un Comune italiano della provincia di Belluno nel Veneto. È una destinazione molto popolare, soprattutto in inverno, con attività di intrattenimento mondano, culturale ed enogastronomico. Apprezzata per lo sci alpino, l'alpinismo,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.