Pisa in un giorno: cosa vedere

Tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Di origine etrusca, poi divenuta colonia romana, Pisa, pur non avendo sbocco diretto sul mare, si affermò sin dalle sue origini come forza marittima, grazie al naturale accesso a un articolato sistema fluviale e a un imponente flotta navale che le permisero di acquisire il controllo del Mediterraneo, consacrandola come una delle maggiori Repubbliche marinare.
Delle necessità difensive della città rimane oggi traccia nella imponente cinta muraria che la circonda, mentre dei suoi fasti di potenza marinara si possono ammirare i resti di antiche imbarcazioni e di un porto urbano, perfettamente conservato, che sono oggi custoditi nel Cantiere delle Navi antiche di Pisa, un museo in pieno centro storico a pochi passi da Piazza dei Miracoli.

Insomma… Pisa non è soltanto la sua Torre pendente!
Pisa ha una storia importante, è un centro nevralgico della cultura italiana (grazie ai suoi centri universitari di eccellenza) oltre ad essere una bellissima città.
Una passeggiata per il suo centro storico ci permetterà di assaporare la sua cultura e la sua arte, anche in un solo giorno.
Di seguito indicherò cosa vedere selezionando, tra le tante attrazioni della città, quelle assolutamente imperdibili.

27

Piazza dei Miracoli

Partiamo proprio da Piazza dei Miracoli, probabilmente una delle piazze più famose e più belle del mondo.

II colpo d’occhio su Piazza del Duomo (è questo il suo vero nome) lascia davvero senza fiato!
Su un prato verde, sul quale centinaia di pisani e turisti si siedono ogni giorno in contemplazione della bellezza dell’intero complesso monumentale, si stagliano in successione: il “Battistero” più grande d’Italia, intitolato a San Giovanni Battista, noto per la sua eccezionale acustica, al cui interno si può ammirare il Pulpito dell’architetto e scultore Nicola Pisano il quale, insieme al figlio Giovanni, è pure l’autore della cupola in stile gotico; il “Duomo”, dedicato a Santa Maria Assunta, in stile romanico pisano, rivestito di marmi bianchi e neri, che custodisce al proprio interno pregiati mosaici e affreschi; la celeberrima “Torre” che deve la sua pendenza (e probabilmente la sua fortuna!) ad un cedimento del terreno. Essa è oggi visitabile con accesso limitato e controllato.
Prenotiamo in anticipo per poter godere, dall'alto dei suoi 56 metri, della incredibile vista sull'intera piazza e sui tetti di Pisa.

37

Piazza dei Cavalieri

La passeggiata può condurci in pochi minuti a Piazza dei Cavalieri, altra importantissima piazza della città che rappresenta il cuore pulsante della storia e della cultura di Pisa.
Vi si può ammirare il “Palazzo della Carovana”, oggi sede dell’importantissima Scuola Normale Superiore di Pisa, dalla imponente doppia scalinata di marmo e la cui facciata, ricca di sculture, pitture e graffiti, si deve ad una ristrutturazione di Giorgio Vasari; il “Palazzo dell’Orologio”, un edificio medievale la cui "Torre della Fame" è stata resa celebre dalla citazione dantesca nella Divina Commedia, e ancora la" Chiesa di Santo Stefano dei Cavalieri", la cui facciata in marmo bianco di Carrara fu opera di Giovanni dei Medici e al cui interno si può ammirare un bellissimo soffitto ligneo ricco di preziosi decori.

Continua la lettura
47

Borgo Stretto e Borgo Largo

A pochi passi da Piazza dei Cavalieri incontriamo Borgo Stretto, una caratteristica via del centro storico che rappresenta il “salotto buono” della città.
Caratterizzata da antichi portici essa, insieme a Borgo Largo (che si apre al termine dei portici) rappresenta la più vivace zona commerciale di Pisa, ricca di locali, bar, e soprattutto di negozi per gli amanti dello shopping.
Lungo queste antiche strade, da cui parte un reticolo di viuzze e stradine antiche, è possibile vedere numerosi palazzi storici tra i quali il Palazzo Scorzi Tober, risalente al XIV secolo, dal bellissimo portale gotico. Palazzo di grande importanza storica nel quale, nel 1664, fu siglato il Trattato di Pisa tra Papa Alessandro VII e Luigi XIV.

57

I Lungarni

A pochi minuti troviamo gli spettacolari Lungarni, le vie che costeggiano l'Arno e che rappresentano una suggestiva camminata oltre che un'immersione nella vita pisana.
Costellati da imponenti palazzi storici che affacciano sul fiume (e che sono oggi spesso sede dei migliori hotel della città), queste splendide vie rappresentano il luogo preferito da giovani e studenti che vi si riversano soprattutto la sera frequentando gli innumerevoli localini.
Probabilmente il più importante, il "Lungarno mediceo" merita senz'altro una visita: vi troveremo il Palazzo Vecchio (che fu la residenza di Lorenzo il Magnifico) e la Chiesa di San Matteo.
Percorriamo pure il Lungarno Gambacorti nel quale incontreremo la Chiesa di Santa Maria della Spina, in stile gotico, piccola e graziosa ma soprattutto di grande impatto per la sua posizione che la vede collocata proprio a ridosso del parapetto sul fiume.
Approfittiamo di una delle tante gelaterie su uno dei Lungarni pisani per sorbire un gelato, magari seduti sul parapetto, per godere della vista del lungofiume... Preferibilmente al tramonto!

67

Tuttomondo

Non andiamo via da Pisa senza averlo ammirato!
"Tuttomondo" è il murale più grande d'Europa (ben 180 metri quadri!), tra i più begli esempi di street art, che il grande artista statunitense Keith Haring, incantato dalla città e dalla sua gente, ha voluto donare a Pisa.
In pochi giorni, poco prima della sua morte, Haring ha realizzato, sulla parete esterna del convento annesso alla Chiesa di Sant'Antonio Abate, dei grandiosi graffiti coi quali, col suo inconfondibile stile, ha raffigurato le sue coloratissime figure umane in una fusione armonica con la natura, a simboleggiare la pace e l'armonia nel mondo.
Tra le mete turistiche oggi più gettonate di Pisa, l'opera di straordinaria modernità rappresenta una chicca imperdibile grazie allo stridente, ma gradevolissimo, contrasto col contesto urbano di grande importanza storica della città.
Esso merita senz'altro una visita (e pure tante foto!) anche da chi non sia particolarmente appassionato d'arte, soprattutto per la sua grande valenza simbolica.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Italia

Come visitare Pisa in 3 giorni

LA città di Pisa, è un comune toscano che si inserisce in un territorio densamente popolato ed urbanizzato denominato "area pisana". È una città molto bella e rappresentativa dal punto di vista sia culturale che monumentale grazie all'ampia e varia...
Italia

Cagliari: cosa vedere

Cagliari è il capoluogo della Sardegna e una delle città italiane che mantiene ancora oggi inalterato il suo patrimonio naturale e artistico. La regione offre moltissimi panorami diversi, da quello marino, con le sue coste frastagliate e il suo mare...
Italia

10 cose da vedere a Firenze

Firenze è una delle più belle città del mondo ed ogni anno diventa meta di turisti provenienti dalle parti più disparate del pianeta. Viene considerata la culla del Rinascimento e i suoi musei sono ricchissimi di opere d'arte. La città andrebbe visitata...
Italia

Cosa vedere a Lucca in un weekend

Storia, cultura e amore per l’arte questa è Lucca. Il capoluogo toscano può soddisfare le esigenze di chiunque voglia trascorre un week end sereno in una delle città d'arte più belle d'Italia. Ricca di chiese e di monumenti, offre anche alternative...
Italia

10 cose da vedere a La Maddalena

Una storia antica, una magia particolare, La Maddalena luogo da visitare meraviglioso. L'isola della Maddalena conquista i visitatori con i suoi colori, profumi, sapori inebrianti. Un gioiello della natura che, a punto di vista paesaggistico, ambientale...
Italia

Weekend a Napoli: cosa vedere in due giorni

Napoli, città accogliente e suggestiva, è nota per la pizza e la musica neo-melodica. Situata nell'omonimo golfo ai piedi del Vesuvio, ogni anno accoglie moltissimi turisti da tutto il mondo. Oltre alla gastronomia, Napoli offre ai suoi visitatori paesaggi...
Italia

Pistoia in un giorno: cosa vedere

Pistoia è la città che non ti aspetti. Tagliata fuori dai circuiti turistici più gettonati che privilegiano le città di Firenze, Pisa e Siena, essa viene infatti (del tutto immeritatamente) scarsamente presa in considerazione da chi si trovi in visita...
Italia

Cosa vedere in Sicilia

La Sicilia, senza dubbio, è l'isola più visitata del Mar Mediterraneo, ricca di storia, cultura e tradizioni, tutto l'anno tanti turisti vi giungono per visitare ed apprezzare le sue spiagge, i suoi monumenti, le sue terre ricche di agrumeti, per non...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.