Ponte del Primo Maggio: 5 itinerari consigliati

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

La festività del Primo maggio può rappresentare un buon pretesto per far ponte. Nelle situazioni di candelario più favorevoli, quando cade a ridosso della fine o dell'inizio settimana, può trasformarsi anche in un week end lungo.
Giorni buoni per staccare la spina, magari da sfruttare per andare in gita presso quelle località che per un motivo o per un altro non sono state mai visitate o nelle quali vorremmo tornare dopo tanto tempo. Senza dimenticare che molti paesi nei giorni antecedenti e seguenti al Primo Maggio organizzano feste e sagre, Questa piccola guida vi presenterà alcuni luoghi consigliati da visitare durante il ponte del Primo Maggio, 5 itinerari che vi faranno scoprire sagre e tradizioni del nostro paese.

26

Dorgali e la provincia di Nuoro

Per gli amanti del'enogastronomia Dorgali potrebbe diventare un'ottima base di partenza per visitare la provincia di Nuoro. A fine aprile nella cittadina nuorese si tiene l'annuale manifestazione Magnalonga. L'itinerario prevede un percorso in 9 tappe nell'oasi del lago Cedrino. In ogni singola fermata di questa passeggiata a 9000 metri di altezza si possono degustare i prodotti culinari del territorio (dolci, formaggi, vini, pane carasau, oli ecc.) e ammirare le creazioni degli artigiani locali e dei produttori agroalimentari. Ma non solo natura e cibo: durante la giornate gruppi folcloristici dorgalesi animano l'evento con balli e canti. Durante il percorso si incontrano luoghi ricchi di fascino e storia come i sentieri dei carbonai, la chiesa campestre di Nostra Signora del Buon Cammino per Finioddai Frumeneddu, Cucuttu in Erva, Sos Mucarzos, S’Adde de sa Icu, S’Ena de Imanzas, Biriculi, Sa Inza Sociale e Bonu Caminu.
Dopo la giornata dedicata alla Magnalonga, il resto del ponte potrà essere dedicato alla città di Nuoro (cattedrale e museo), ai Murals of Orgosolo, all'area archeologica di Tiscali, alla Fonte Sacra Su Tempiesu e al Parco Museo S'Abba Frisca. E se le giornate dovessero essere belle, si potrebbero visitare le splendide spiagge della zona

.

36

Castell'Arquato e il piacentino

A Castell’Arquato, provincia di Piacenza, negli ultimi giorni di Aprile si tiene il festival Monterosso Val d'Arda. Un evento che unisce storia, cultura, tradizioni e amore per il vino. Re incontrastato della due giorni è il vino Monterosso Val d’Arda, che viene presentato nelle cantine locali, aperte al pubblico per l’occasione. I vini bianchi possono essere degustati lungo la via della “barricaia”, tra una mostrad’arte e un’esibizione musicale. Ovviamente, ad accompagnare il vino ci sono tanti piatti locali. Si tratta di un evento gratuito, la degustazione avviene previo acquisto dei calici. I giorni di festa potranno essere sfruttati anche per scoprire le bellezze di Piacenza (Piazza Cavalli e il Duomo), il Borgo Castell'Arquato, il Castello di Rivalta, il Museo delle Cere e il Castello di Gropparello.

Continua la lettura
46

Le dolomiti lucane e il volo dell'angelo

Le Dolomiti Lucane risalgono a circa 15 milioni di anni fa, si sviluppano tra Comuni di Castelmezzano e Pietrapertosa, posti rispettivamente a 870 e a 1.090 metri sul livello del mare. Rocce scolpite dal tempo in forme fantasiose che ricordano l’aquila reale, l’incudine, la grande madre, la civetta. Gli amanti della natura troveranno boschi e specie di piante quali la valeriana rossa, la lunaria annua e l’onosma lucana. Inoltre, potranno osservare da vicino degli splendidi esemplari di cicogna nera, di nibbio reale, di gheppio e di falco pellegrino. Per chi cerca emozioni forti, il Primo Maggio può essere l’occasione giusta per sperimentare il Volo dell’angelo. Legati in tutta sicurezza da un’apposita imbracatura, si potrà sorvolare agganciati a un cavo la valle sottostante. Un percorso aereo che va da Pietrapertosa a Castelemzzano fatto in pochi secondi trattenendo il fiato. Un’attrattiva che in questi anni ha richiamato migliaia di amanti del turismo sostenibile, per questo motivo è consigliabile prenotare con largo anticipo dal sito ufficiale.
Dopo la gita tra le montagne, le restanti giornate del ponte potrebbero essere trascorse nella bellissima Matera, celebre per i suoi Sassi, costruzioni rupestri dichiarate patrimonio dell’umanità.

56

Santa Fiora e la toscana

Ogni anno per gli amanti della musica folcloristica a Santa Fiora, nel pieno della campagna toscana, si svolge una manifestazione che ha come finalità quella di dare il benvenuto alla bella stagione e l’addio all'inverno. I cosiddetti Maggiaioli, gruppi di musici e cantori locali, con le loro note il 30 aprile vivacizzano non solo le strade del paese ma anche la campagna circostante. Per questo Santa Fiora può diventare una base importante per visitare una delle parti più caratteristiche d' Italia, magari privilegiando le zone meno battute dai turisti. Gli amanti del vino potranno visitare le cantine della zona del Chianti, mentre chi adora i bagni, potrà fare un salto a Saturnia, una delle stazioni termali solfuree più famose d'Italia, dalle caratteristiche e curative acque biancastre. L’Isola del Giglio è il porto ideale per chi preferisce il mare, mentre le città di Capalbio è una tappa obbligata per i patiti del medioevo. E ancora i borghi di Scansano, Pitigliano e San Quirico d'Orcia. Ce n’è per tutti i gusti, e in tema di gusto le buone forchette potranno accompagnare una ribollita o una bistecca alla fiorentina con dell’ottimo vino.

66

Alberobello e la Valle D'Itria

Il periodo più bello per visitare Alberobello, la cittadina famosa nel mondo per i caratteristici trulli, è sicuramente quello a cavallo tra fine inverno e inizio primavera. Inerpicarsi nelle stradine ricche di negozietti di artigianato è sicuramente più affascinante nei giorni in cui le piante della macchia mediterranea iniziano a fiorire. A pochi chilometri da Alberobello sorgono poi altre cittadine, magari non così caratteristiche, ma altrettanto belle come Ostuni, Locorotondo e Martina Franca. Ostuni è chiamata la città biancha, per le tipiche costruzioni in calce che la rendono abbacinante nelle giornate assolate. Locorotondo ha una caratteristica forma circolare, mentre Martina Franca è ricca di storia. Gli amanti dell'archeologia potranno anche visitare il borgo di Egnazia, sito che sorge a ridosso del mare. Ed è il mare una delle altre attrattive della Valle d'Itria, incontaminato e meno frequentato di quello salentino.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Italia

Roma: itinerari a piedi

Roma è una città tra le città più belle e interessanti del mondo, con le sue opere d'arte e con la sua storia che pullula viva in ogni sua parte. Tante sono le guide per visitare Roma in automobile, ma poche sono quelle che riguardano itinerari a...
Italia

Itinerari enogastronomici in Veneto

Il Veneto è una regione particolarmente affascinante per la presenza di itinerari enogastronomici molto interessanti ed eterogenei. Alla varietà di paesaggi corrisponde infatti una grande ricchezza di prodotti gastronomici e di vini che meritano di...
Italia

Itinerari enogastronomici in Puglia

La Puglia è una regione che attrae milioni di visitatori ogni anno. Questa terra infatti, oltre ad offrire paesaggi mozzafiato, è particolarmente apprezzata per i numerosi prodotti tipici che è possibile assaporare. Dall'olio d'oliva alle classiche...
Italia

Roma: itinerari romantici

Roma è l'anagramma di amor. Insomma, quale città è più romantica della nostra Capitale? Visitandola, infatti, ci si può imbattere in bellissimi angoli romantici che non si trovano da nessun'altra parte del mondo. Roma è sicuramente la città ideale...
Italia

Itinerari enogastronomici in Lombardia

Nel ricchissimo panorama della cucina regionale della Lombardia uno degli itinerari enogastronomici che merita sicuramente attenzione è quello dei ristoranti e agriturismi nella Bassa Padana, in particolare nella provincia di Mantova. All'interno di...
Italia

Itinerari: Mantova e dintorni

Un tempo la città di Mantova era una capitale europea a tutti gli effetti, dove cultura e arte s'incontravano per dar vita ad una città dalla bellezza unica. Ancora oggi la città conserva queste antiche vestigia e camminando per le sue vie è possibile...
Italia

Itinerari trekking: Albenga e Savona

La bellezza della Liguria è rappresentata dalla sua offerta naturale poiché, in un'area "delimitata", coniuga mare e montagna, dando la possibilità di dedicarsi a giornate di totale relax sulla spiaggia e a momenti di sport e di scoperta della bellezza...
Italia

Itinerari da visitare sul Lago Maggiore

Aver la possibilità di rilassarsi in luoghi belli e e suggestivi è un po' il sogno e il desiderio di tutti. Per essere sicuri di trovare dei posti suggestivi è vivamente suggerita l'Europa in quanto il vecchio continente attira a sé milioni di turisti...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.